Erbe e rimedi naturali contro il mal di schiena

Mal di schiena, reumatismi e artrosi sono malesseri diffusi che, con l’arrivo della brutta stagione, l’elevato tasso di umidità e le temperature sempre più rigide di novembre, diventano più aggressivi e debilitanti. All’origine del dolore osteoarticolare c’è in genere una sinergia di fattori scatenanti: l’esposizione al freddo, in primo luogo, poi la postura scorretta, traumi, sforzi o movimenti bruschi ma anche uno stato di intossicazione interna che favorisce l’infiammazione dei tessuti e , nei casi peggiori, ci costringe all’immobilità.

Il primo consiglio è quello di evitare di ricorrere subito ai farmaci chimici che, oltre ad affaticare fegato e reni, si limitano a “coprire” il sintomo: il dolore è, infatti, il primo campanello d’allarme di un corpo sofferente e segnala uno squilibrio che va approfondito. Per evitare gli effetti collaterali dei farmaci e aiutare l’organismo a risolvere in maniera naturale la causa scatenante del dolore, i rimedi verdi sono la situazione da preferire. La loro azione è ad ampio spettro: prima depurano l’organismo e attenuano l’infiammazione, poi curano le contratture dolorose e infine migliorano la fluidità articolare, nutrendo in profondità ossa, muscoli e cartilagini.

MAL DI SCHIENA
Correnti d’aria fredda, umidità e bassa pressione: sono i fattori climatici che caratterizzano il passaggio tra autunno e inverno e che da soli potrebbero spiegare la maggior parte dei malanni (come il mal di schiena) in cui possiamo incappare in questa stagione. I muscoli e le articolazioni sono le strutture del corpo che possono risentirne maggiormente, in quanto sono provvisti di recettori particolarmente sensibili alle variazioni atmosferiche. E così ecco che iniziano a sentirsi sciatica e mal di schiena, disturbi che ci bloccano a letto e ci costringono all’immobilità forzata. La natura ci viene incontro con erbe e rimedi naturali che scaldano e “riparano” le articolazioni, proteggendole da questi fastidiosi mali di stagione.

– Nux Vomica. È il rimedio omeopatico più utile nei dolori lombari. Il dosaggio (5 granuli) può andare dalla 5 CH alla 15 CH ed essere assunto da 2 a 4 volte al giorno a seconda della corrispondenza e della gravità dei sintomi. Se il dolore lombare si irradia anche a una gamba (sciatica) si può associare Colocynthis (9-15). Se però il dolore migliora con il movimento, può essere indicata Ruta graveolens (5 CH).
– Scutellaria (Scutellaria baicalensis). È invece un ottimo rimedio fitoterapico che ha un importante effetto antinfiammatorio e antiossidante. È un’erba di origine orientale le cui radici sono ricche di bioflavonoidi. Si assume sotto forma di estratto secco titolato come baicalina al 18% (90 mg due volte al giorno).
– Apatite. È un rimedio naturale particolarmente indicato per la lombalgia, sciatica, artrosi lombare, artrosi e mal di schiena in generale. Il dosaggio è una fiala (8 DH) alla sera, a giorni alterni. Se è presente artrosi si associa di nuovo feldspato quadratico (8 DH, una fiala tre volte alla settimana).

CONTRO ARTROSI E ARTRITE
Tra i dolori intra-articolari che appartengono alla categoria dei reumatismi ci sono quelli che interessano le superfici cartilaginee delle articolazioni: l’artrosi e l’artrite. Un integratore utile in questi casi è la glucosamina. È una sostanza ricavata dal guscio dei crostacei e che interviene nel metabolismo delle glicoproteine, che sono molecole fondamentali per la sintesi del tessuto connettivo e per la ricostruzione delle cartilagini articolari. Costituisce un ottimo rimedio naturale per il mal di schiena proprio perché svolge anche una discreta azione antinfiammatoria.

ARTICOLAZIONI SANE E PROTETTE GRAZIE AI CIBI DISINTOSSICANTI
Un ruolo di primo piano nella genesi e nel peggioramento dei dolori articolari è giocato dal sistema digerente: se dopo mangiato hai sempre una sensazione di peso sullo stomaco, se soffri spesso di acidità o stipsi o se sospetti qualche intolleranza alimentare, il tuo organismo non smaltisce in maniera adeguata le tossine che infiammano articolazioni e cartilagini.

Cosa non deve mancare
• Il pesce azzurro: sarde, tonno, sgombro, spada, salmone, contrastano i focolai infiammatori
• Lo yogurt bianco, scelgo magro e bio, ha un effetto antiinfiammatorio
• I semi oleosi, di zucca e di girasole, frenano la degenerazione cellulare
• Il té verde, contiene sostanze salva-ossa.

Silvia Trevaini

Videonews

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

15 risposte a “Erbe e rimedi naturali contro il mal di schiena

  1. Un saluto a Silvia Trevaini a cui vanno anche i miei complimenti per l’articolo scritto con professionalità e, cosa molto importante, con un linguaggio semplice e quindi comprensibile a tutti.

    Sono totalmente daccordo con quello che è scritto nell’articolo.

    Desideravo solo aggiungere che tra i rimedi Omeopatici nel caso in cui si abbia il “colpo della strega”, (la lombalgia acuta dovuta a uno sforzo violento improvviso) è consigliato usare Arnica 7CH in ragione di 5 granuli, anche ogni 2 ore.

    Tra i rimedi di Fitoterapia è consigliato il macerato glicerico di Ribes nero, in ragione di 50 gocce diluite in poca acqua 2 volte al giorno. I principi attivi che si ricavano dalle gemme del Ribes hanno un’azione simil-cortisonica, quindi svolgono un’azione antinfiammatoria, ma senza gli effetti collaterali del cortisone.

    Il ribes nero si può abbinare anche all’uso di tintura madre di Artiglio del diavolo in ragione di 30 gocce diluite in poca acqua 2 volte al giorno.

    I principi attivi (antociani e flavonoidi) che si trovano invece nei frutti del Ribes nero hanno un’azione trofica sui vasi sanguigni e agiscono bene in caso di insufficienza circolatoria venosa degli arti inferiori, nella fragilità capillare ed in caso di emorroidi.

    Se qualcuno volesse approfondire l’argomento circolazione venosa e varici degli arti inferiori, ho scritto a riguardo degli articoli sul mio blog: http://www.curavarici.it

    Un cordiale saluto
    Euplio Rascunà

    Un cordiale saluto
    Euplio Rascunà

  2. dolori sotto ai piedi da 6 anni operato ernia disco dal 2002 l5 el4 poi anno 2006 operato ernia disco l5 es1 nel2011 operato piede x morton senza benificio consultando chirurgo ortopetico e fisioterapista chiede che mi venga risolto il problema

  3. buongiorno, volevo sapere se c’e qualcherimedio facile per mia madre che soffre di un forte mal di schie da anni 77 anni poi e di una pigrizia unica, appunto volevo sapere se c’e qualcosa di pratico e veloce grazie gianni

  4. A Silvia Treviani ,grazie delle informazioni qualcosa gia sapevo ma mi ha fatto tanto piacere saperne qualcosa in piu’ sono una signora di 69 anni che da anni soffro di dolori diffusi. Attualmente ho un. Ginocchio ribelle a tutti i tentativi provati ,proprio oggi provo con la Ruta,,,,,,,,,,il resto del nome non lo ricordo Silvia scusa gli errori sono poco pratica dell’I Pad ciao e grazie Adriana Lorenzini

  5. Ciao Giovanni, vista l’età di tua madre ti consiglio prima di farle fare qualsiasi atttività di farla visitare da uno specilista. Lo stretching aiuta molto, la bioginnastica anche, il pilates e lo yoga sono attività che potrebbero allieviarle i dolori. Il movimento, anche se soft, rimane il miglior rimedio per le nosrtre articolazioni. A presto

  6. A Silvia,
    intanto ti faccio i miei più sentiti complimenti per l’articolo..è davvero esauriente e comprensibile a tutti, poi volevo chiederti se tutto ciò è applicabile per una leggera infiammazione al nervo sciatico.
    Grazie da Arcangelo

  7. Ciao Arcangelo, per quanto riguarda il nervo sciatico ecco alcuni rimedi specifici:
    le erbe, in caso di sciatica, sono un rimedio utilissimo. Per disinfiammare sono molto buone le bacche di ribes (40 gocce due volte al giorno e lontano dai pasti). Anche l’ arpago o artiglio del diavolo è ricco di principi lenitivi e va preso in due compresse dopo i pasti. Se non si trova l’arpago va bene anche il salice bianco oppure il verbasco, particolarmente indicato se la sciatica compare dopo una malattia virale. Per combattere il nervosismo e il dolore sono utili anche erbe calmanti come la camomilla. Al peggiorare dei sintomi è ottimo un infuso di menta piperita e contro le sciatiche notturne il luppolo, associato alla valeriana, fa benissimo. Infatti, il luppolo contiene fitormoni simili agli estrogeni, flavonoidi e sostanze aromatiche molto efficaci. Queste erbe calmano il dolore e favoriscono il sonno: basta metterle in infuso in parti uguali per cinque minuti e filtrare, bevendo la tisana prima di andare a dormire. Per curare la sciatica localmente, invece, si possono fare applicazioni di arnica, una pianta delle Alpi e Appennini che ha proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche. Può essere spalmata come pomata. Calmano il dolore e decongestionano anche la noce moscata, sotto forma di olio per frizioni, e lo zenzero, che riscalda la parte dolorante e calma l’infiammazione. Quando i sintomi sono, però, particolarmente acuti e il dolore diventa invalidante, occorre affidarsi al medico.

  8. Salve e possibile assumere queste erbe
    anche in caso di discopatia ?
    Eventualmente dove si possono reperire ?
    Grazie a presto.

  9. salve a tutti, ho letto l’ articolo perchè sono alla ricerca di un rimedio a questo dannato mal di schiena. ho gia acquistato vari prodotti e fatto terapie ma niente da fare, almeno in modo efficace e duraturo.
    ho trovato in rete che il sito addiomaldischienasystem ha rimedi per mal di schiena efficaci, qualcuno l ha provato ? mi sa dare recensioni al riguardo ? ha un prodotto sicuro da propormi? grazie delle risposte in anticipo.
    saluti antonio
    p.s.
    per cortesia ringrazierei per metodi efficaci gia ho speso troppo per curare questa lombalgia

  10. Salve,sono una ‘ragazza’ di 53 anni, soffro da 15 anni di artrosi diffusa lombosciatalgie frequenti, miningocele osso sacro,e ho provato di tutto ma senza esito, e’ da 2 anni che faccio terapia del dolore ma i punturoni o gli opiiacei io non li voglio usare e xercio’ mi tengo il dolore,operata da 2 anni di meningioma frontale destro non so piu cosa aspettarmi vorrei una vita serena senza dolore e invece persiste e’ sempre li’ non se ne va non ce’ rimedio possibile??? Qualcuno mi aiuta? Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *