Se stimoli la diuresi ricompatti i tessuti

 

Di giorno, quando è più comodo espellere liquidi e scorie, sfrutta una semplice tattica per smaltire la ritenzione idrica: i ristagni affaticano la circolazione linfatica, riducono l’ossigenazione dei tessuti e favoriscono la formazione di cuscinetti.

 

Prima di tutto, prendi le gocce di mirtillo

Al mattino, appena sveglia, bevi un bicchiere d’acqua naturale a temperatura ambiente con 30 gocce di tintura madre di carciofo e 30 gocce di tintura madre di mirtillo nero. Favorisci l’espulsione delle tossine e migliori la microcircolazione.

 

Poi fai la doccia elasticizzante all’avena

Dopo aver assunto i rimedi in gocce, fai una breve doccia tiepida. Usa, al posto del sapone, la farina d’avena: oltre a essere un buon detergente naturale è levigante e idratante; non è aggressiva sulla pelle ma, al contrario, la lascia liscia e morbida.

 

Fai così: mescola una manciata di farina d’avena con acqua: l’impasto deve avere una consistenza intermedia; deve essere morbido ma anche abbastanza compatto da poter essere strofinato agevolmente sulla pelle. Dopo aver passato la miscela di farina e acqua su tutto il corpo, sciacquati delicatamente alternando getti caldi e freddi (riattivi il microcircolo) e tamponati con un asciugamano. Per un effetto ancora più rigenerante puoi aggiungere 2 gocce di essenza di limone alla miscela che utilizzi per lo scrub.

 

Oltre a essere idratante e tonificante, la farina d’avena svolge una leggera azione esfoliante, che aiuta la pelle a liberarsi da impurità e cellule morte e ne migliora l’ossigenazione.

 

Infine fai il massaggio che cancella smagliature e flaccidità

Per un’azione rivitalizzante ma soprattutto per stimolare la circolazione fin dal mattino, prepara un’unguento a base di olio di jojoba (nutriente e antismagliature) e oli essenziali efficaci contro cuscinetti e flaccidità ma anche capaci di dare una sferzata di energia a tutto l’organismo. Il rosmarino, ad esempio, è ideale per aumentare la vitalità e vincere la pigrizia mattutina ma è anche un efficace drenante; il ginepro è anti cellulite e stimola la circolazione sanguigna e linfatica, mentre l’olio di arancio è rassodante e facilita il ricambio cellulare cutaneo.

 

Fai così: mescola a 2 cucchiai di olio di jojoba (se la tua pelle è particolarmente sensibile o irritata puoi anche sostituirlo con una pari quantità di olio di calendula), 3 gocce di olio essenziale di rosmarino, 3 di ginepro e 3 di arancio. Massaggia tutto il corpo con la miscela di oli, con un movimento circolare e dal basso verso l’alto.

 

Il massaggio così effettuato dà una sferzata di energia e aiuta a mettere in moto i meccanismi bruciagrassi, fin dal mattino.

 

E se ti senti sempre gonfia e pesante

Se al mattino ti svegli spesso con un senso di tensione addominale e di gonfiore diffuso in tutto il corpo (ma soprattutto agli arti inferiori), la sera e di nuovo al risveglio massaggia il ventre con un cucchiaio di olio di mandorle dolci in cui avrai disciolto 2 gocce di olio di cumino, oppure 2 di essenza di anice.

 

Inoltre, in caso di stipsi e di ritenzione idrica persistente, la sera poni un cucchiaio di semi di lino in un bicchiere di acqua a temperatura ambiente; il mattino seguente bevi l’acqua (senza inghiottire i semi). Oppure, in alternativa, assumi a digiuno 2 cucchiaini di olio di semi di lino spremuto a freddo.

 

Se vuoi saperne di più visita le sezioni Bellezza, Oli essenzialiSos salute e Erbe e fitoterapiasu Riza.it

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *