I cosmetici bio fanno rifiorire la pelle

 

Ogni cosmetico biologico, sia esso un olio, una crema o un detergente, rispetta l’organismo e l’ambiente, non provoca allergie e a volte si può perfino… mangiare!

 

Come nei cibi, anche nei cosmetici definiti come “biologici” e dotati di un’etichetta rilasciata da un apposito ente certificatore, devono essere rispettati alcuni paramentri di produzione e confezionamento. In pratica:

– Il cosmetico deve contenere solo materie prime biologiche certificate, di origine animale o vegetale, prive di Ogm o altre sostanze di sintesi;

– Non deve essere testato su animali;

– Non deve contenere profumi, coloranti o conservanti chimici;

– Anche l’imballaggio deve essere costituito da materiali bio e deve contribuire a ridurre l’impatto ambientale.

 

Tutte queste informazioni devono essere contenute nell’etichetta. Bisogna diffidare dei cosmetici che si dichiarano semplicemente “organici” o “naturali” e si deve sempre verificare sulla confezione che si tratti di prodotti bio certificati. Ecco allora una piccola presentazione di prodotti cosmetici bio con valenze cosmetiche e antiage, oggi facilmente i reperibili anche in Italia.

 

Olio d’argan: nutre pelle, unghie e capelli

 

Quest’olio che si produce in Nordafrica dai semi dell’Argania spinosa contiene vitamine antiossidanti specifiche per pelle e capelli. Va preferito quello biologico, che si acquista dalle cooperative di produttori africani ma anche in erboristeria e nei negozi del commercio equosolidale.

 

Rosa mosqueta toglie le macchie

 

Proveniente dal Cile, quest’olio si applica su viso e corpo e ha proprietà antiage e cicatrizzanti. È utile come doposole e come schiarente in presenza di macchie cutanee. Esiste puro o miscelato con creme. Si può completare la cura prendendo l’olio di rosa mosqueta in capsule per uso alimentare, 2 al giorno per un mese.

 

L’olio di cumino nero previene le smagliature

 

Arriva dall’Egitto ed è noto anche come olio dei faraoni. L’olio estratto dai semi della Nigella sativa è rivitalizzante, antietà, riparatore cutaneo, antiasma: previene le infezioni respiratorie e la formazione di catarro. Si applica sulla pelle puro e si assume in capsule o liquido (un cucchiaino al giorno ogni mattina).

 

Karitè, il grasso vegetale amico della pelle

 

Il karitè è un grasso ricavato dai semi della bacca di una pianta africana, la Butyrospermum partii. È ricco di vitamine A, B, E e F, ed è un elisir per la pelle. Cura secchezza cutanea, dermatiti, eritemi,  ustioni, arrossamenti, ulcerazioni e irritazioni. Riduce anche le callosità sia delle mani che dei piedi, migliora la microcircolazione capillare, riduce la couperose e si usa anche come crema di notte anti rughe. È meglio acquistare il burro di karitè biologico puro e non profumato, che è più ricco di principi attivi. Va massaggiato ogni giorno sulla pelle umida, dopo il bagno.

 

Se vuoi saperne di più visita le sezioni Erbe e fitoterapiaOli essenziali e Bellezza su Riza.it

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

3 risposte a “I cosmetici bio fanno rifiorire la pelle

  1. Anche io ho avuto modo di provare alcuni di questi prodotti e mi sono trovata benissimo. E’ incredibile come dalla natura si possa trovare tutto quello che serve senza ricorrere alle sostanze sintetiche.

  2. In effetti i prodotti biologici sono tutt’altra cosa per la pelle, da poco ho conosciuto questo mondo tramite i prodotti Amaelle. Tutt’altra cosa… niente irritazioni, sicurezza che non danneggino o secchino ancora di più la pelle e principi attivi funzionali…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *