Prepara i capelli all’estate con le maschere giuste!

capelli

Se vuoi sfoggiare in spiaggia capelli sani e forti, inizia adesso una cura rivitalizzante e preventiva, in questo modo puoi prevenire i danni dell’esposizione al sole e la caduta che può avvenire d’autunno, se i capelli si sono troppo indeboliti.

Da questo mese in poi, con l’arrivo del primo caldo, sole, salsedine, mollette ed elastici saranno ulteriori motivi di stress per la capigliatura. Non c’è nulla di più efficace delle maschere per restituire tono e vigore ai capelli indeboliti dallo stress, da uno stato di deperimento organico o semplicemente dal clima primaverile, che favorisce la caduta. Per questo, qui ti suggeriamo alcune ricette da seguire sulla scorta del tuo tipo di capello e da ripetere 1-2 volte la settimana da adesso fino all’estate: se avrai costanza e abbinerai la maschera all’asciugatura senza phon (o con un phon a bassa temperatura), già dopo un mese conquisterai una capigliatura sana e corposa, pronta a sfidare le aggressioni di sole, vento, salsedine e cloro delle piscine.

 

Ecco i trattamenti su misura per te

 

-Per capelli colorati e secchi

Con la maschera fatta in casa al miele e al tè nutri i tuoi capelli colorati e secchi ripristinando la vitalità del cuoio capelluto.

Ingredienti: una tazza di tè, 2 cucchiai di miele.

Preparazione: metti in una tazza di acqua bollente una bustina di tè, lascia in infusione 2 minuti e fai intiepidire. Aggiungi due cucchiai di miele. Applica l’impacco sul cuoio capelluto con un massaggio, lascia agire 2-3 minuti e fai uno shampoo leggero.

 

 

-Contro forfora e seborrea

L’avocado, grazie alla vitamina E, ha un’azione nutriente mentre l’acido citrico contenuto nel limone elimina il grasso in eccesso.

Ingredienti: un avocado, il succo di un limone.

Preparazione: miscela la polpa di avocado con il succo di limone e applica la crema ottenuta sui capelli, prima dello shampoo. Copri la testa con una cuffietta da doccia e lascia in posa 20 minuti. Sciacqua con acqua tiepida e lava i capelli.

 

-Se hai la capigliatura liscia

Prova la maschera a base di melone e yogurt: il melone è ricco di vitamina A e favorisce la “pettinabilità” dei capelli mentre lo yogurt gli ridà “corpo”.

Ingredienti: un melone, 250 g di yogurt bianco.

Preparazione: dopo lo shampoo, frulla il melone e due vasetti di yogurt e mescola fino ad ottenere un composto omogeneo. Distribuisci la maschera su testa e lunghezze, tenendola in posa per mezz’ora. Risciacqua e fai asciugare.

 

-Per le chiome ricce e sfibrate

Lo shampoo arricchito con il ribes rosso ricompatta le squame della cuticola e ha un’ottima azione rinfoltente e rivitalizzante.

Ingredienti: shampoo neutro, polpa di ribes rosso.

Preparazione: in una ciotola miscela la polpa frullata o il succo centrifugato di ribes rosso (ne basta una tazza) con un poco di shampoo neutro. Stendi la crema ottenuta sulla cute e lasciala in posa 10 minuti. Massaggia, risciacqua e prosegui con la piega.

 

Il trucco in più: l’impacco all’aloe vera

Per tutti i tipi di capello, per tutto il mese fai 2 volte alla settimana questo trattamento riattivante e

volumizzante. Metti in una ciotolina 5 cucchiai di gel di aloe vera e un cucchiaino di latte in polvere, che contiene aminoacidi utili per ristrutturare i capelli. Amalgama il composto aiutandoti con un cucchiaino. Successivamente aggiungi un cucchiaino di olio (di cocco o, meglio ancora, di lino) e mescola.  Completa con gli oli essenziali: 2 gocce di olio essenziale alla menta, 2 gocce di olio essenziale di lavanda, 2 gocce di olio essenziale di rosmarino, che tonificheranno il microcircolo del cuoio capelluto. Prima di utilizzare il composto, bagnati un po’ i capelli. Poi procedi con l’applicazione: spalmati l’impacco sui capelli massaggiandolo con i polpastrelli, stendilo dalla radice fino alle punte. Lascialo in posa per almeno 20 minuti, quindi fai uno shampoo, eliminando ogni residuo. Infine procedi all’asciugatura come di solito.

 

Se vuoi saperne di più visita le sezioni BellezzaBenessere, e SOS Salute su Riza.it.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *