Meno cuscinetti con la giusta idratazione

celliulite

In estate la pelle ha sete e rischia di perdere elasticità; scopri come “abbeverarla” dell’acqua e degli acidi grassi indispensabili per garantire la tonicità cutanea…

La nostra pelle respira e traspira continuamente, perdendo acqua attraverso gli spazi intercellulari, la sudorazione, la disidratazione progressiva degli strati più esterni. Con l’arrivo del caldo è importante che la pelle non si trovi impreparata ad affrontare la maggior quota di raggi solari che riceverà nel corso dei mesi estivi e che possono danneggiarla, disidratarla e renderla facilmente vittima della cellulite. Non solo: la pelle ha bisogno di acqua ma anche di grassi, fondamentali per mantenerla elastica. Per questo in questo periodo dell’anno è importante fornire alla pelle acqua e oli vegetali che, agendo in sinergia, garantiscano la tonicità nelle zone più a rischio di cellulite: glutei e cosce.

Succo di limone e latte di capra rendono sodi i glutei
Non ci si pensa quasi mai, ma se i glutei sono colpiti dalla cellulite è anche perché non vengono massaggiati e idratati a sufficienza. Avete in mente l’immagine di un bel frutto maturo, con la polpa soda e tesa? Quel frutto perfetto è il risultato di un corretto apporto d’acqua, che nutre e rassoda la polpa di cui è composto. Ecco allora come fare “scorta d’acqua” con due trattamenti idratanti specifici per la pelle dei glutei.

Se la pelle è normale: tagliare un limone a metà e passarlo sui glutei, facendo in modo che il succo bagni la pelle. Lasciar asciugare, quindi risciacquare con acqua tiepida o leggermente calda.
Se la pelle è sensibile: immergere un guanto di spugna in una ciotola contenente latte di capra. Passare il guanto sul corpo massaggiando delicatamente. Lasciar asciugare e poi risciacquare.

Per tonificare gambe e cosce: Jojoba, enotera e borragine
Spesso la pelle di gambe e cosce si presenta secca e con una tendenza alla desquamazione che peggiora ulteriormente l’aspetto dei cuscinetti. Per combattere il problema, occorre intervenire con un trattamento in grado di ripristinare la quota lipidica (cioè di grassi strutturali) della cute, assicurando un effetto idratante e ricompattante.

Usa l’olio vitaminizzato per la pelle secca
In 100 ml di olio di jojoba versa il contenuto di 2 capsule di olio di enotera e 2 di borragine (ad alto contenuto di acidi grassi essenziali Omega 6). Massaggia ogni sera dopo la doccia un po’ di olio su gambe e cosce, insistendo sulle aree più secche. L’olio di jojoba ha un’elevata capacità di penetrazione a livello dei pori e degli interstizi dello strato corneo e un’affinità marcata con il sebo prodotto dalla pelle. Gli acidi Omega 6 svolgono un’azione antinfiammatoria, stabilizzando le membrane cellulari e controllando la desquamazione.

Puoi idratarti anche a tavola
Uno scarso apporto di acqua, proteine e in particolare acidi grassi polinsaturi, naturalmente presenti negli oli vegetali crudi come l’olio d’oliva (Omega 6) e nel pesce (specie salmone, sgombri, sarde, tonno, ricchissimi di Omega 3), possono determinare una riduzione della funzione barriera e della capacità della pelle di trattenere l’acqua, inducendo secchezza, disidratazione e perdita di tonicità. Per questo è necessario inserire ogni giorno nella dieta estiva una  porzione di pesce e 1-2 cucchiani d’olio extravergine d’oliva a crudo.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *