Gli alleati naturali di un collo splendido

pellecollo
Unguenti resinosi, acque fiorite e un integratore che nutre il collagene attenuano e prevengono le fastidiose e antiestetiche “collane di venere”.

Di solito diventano più evidenti d’estate, perché l’abbronzatura mette in risalto il contrasto tra la pelle più scura e le rughe chiare, “ad anello” che compaiono sul collo a volte già a partire dai 30 anni di età. Le cosiddette collane di Venere di fatto si formano perché la cute del collo è estremamente sottile e delicata, e di conseguenza tende ad inaridirsi e a segnarsi facilmente. Non solo: tra le donne è diffusa la “cattiva” abitudine di applicare la crema sul viso ma di trascurare la parte sottostante il mento, col risultato che – con l’andare del tempo – questa zona così fragile ed esposta all’aggressione degli agenti atmosferici e della luce solare tende a perdere tonicità e a formare pieghe e antiestetici segni d’invecchiamento.

Applica ogni giorno latte e tonico
Le collane di Venere si prevengono e, se già presenti, si possono attenuare prima di tutto con una corretta pulizia e idratazione quotidiana. Vediamo come procedere.

– La pelle del collo è fragile e va trattata delicatamente. Evita dunque gel o scrub troppo aggressivi ma privilegia un latte denso e nutriente, preferibilmente naturale e biologico. In alternativa, puoi utilizzare l’estratto di avena colloidale, che è un efficace prodotto lavante ma non irrita le zone dove la pelle è più sottile.

– Dopo la detersione applica un tonico floreale leggero (lo stesso che utilizzi per il viso) come l’acqua di rose, magari arricchita con 2 gocce di olio essenziale di tiglio, che ha un’azione decongestionante.

– Infine, applica sul collo una buona crema nutriente oppure una noce di burro di karitè cui avrai aggiunto qualche goccia di olio di rosa mosqueta, che è un valido anti età. Durante l’applicazione della crema, esegui un massaggio stendendo il prodotto con movimenti circolari dal centro del collo verso l’esterno, in direzione delle clavicole e poi scendendo verso le spalle. La sera, invece, puoi massaggiare sul collo un olio rigenerante fatto da te, da abbinare (dopo i 50 anni) a una maschera.

I trattamenti da fare alla sera
Prima di coricarti, alterna l’applicazione della crema nutriente a questo unguento ad azione riparatrice. Unisci a 25 ml di olio di jojoba o mandorle dolci 4 gocce di olio di legno di sandalo, 4 gocce di olio di geranio, 2 gocce di olio di gelsomino. Conservalo in un flacone di vetro scuro.

Fai una maschera antirughe
Soprattutto se hai più di 50 anni e se la tua pelle è particolarmente “segnata”, 2 volte alla settimana applica sul collo una maschera antirughe. Mescola 2 cucchiai di argilla verde ventilata con 1 cucchiaio di olio di avocado, 2 cucchiai di acqua minerale, 2 gocce di olio di incenso. Spalma il composto sul collo, avvolgi con pellicola trasparente, sdraiati e tieni in posa 15 minuti. Poi risciacquati con acqua tiepida e applica l’unguento che ti abbiamo indicato qui sopra.

E con l’integratore giusto stimoli il collagene
Con il macerato glicerico di ribes nero e l’estratto di centella ottieni un integratore ottimo per migliorare l’idratazione cutanea e stimolare la produzione di collagene, due elementi fondamentali per mantenere la pelle del collo liscia ed elastica. In particolare, il macerato glicerico di ribes nero, ricco in acidi grassi polinsaturi della serie Omega 3 e 6, idrata la cute e la disinfiamma, mentre la centella ha un’azione ristrutturante. Procurati in farmacia il macerato di Ribes nigrum e versane 50 gocce in mezzo bicchiere d’acqua cui avrai aggiunto il contenuto di una capsula di estratto in polvere di centella. Mescola e bevi a digiuno 1 volta al giorno per cicli di un mese.

 

Se vuoi saperne di più visita le sezioni BenessereErbe e Fitoterapia, Bellezza, Integratori e Oli Essenziali su Riza.it.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *