Addio capillari con la microelettrocoagulazione

gambeÈ  arrivata la microelettrocoagulazione una nuova frontiera per la rimozione dei capillari evidenti. Ce ne parla oggi la Dottoressa Selene Marini medico chirurgo,estetico e  agopuntore del centro Labquarantadue di Brescia.

La microelettrocoagulazione è un metodo sicuro, rapido e ben tollerato per migliorare l’aspetto estetico e funzionale della cute.

Dott.ssa Selene

Dott.ssa Selene Marini

 

I miglioramenti tipicamente osservati sono:

  • Riduzione o eliminazione delle teleangectasie del naso
  • Riduzione o eliminazione dei reticoli capillari del volto e del corpo
  • Riduzione o eliminazione degli angiomi stellati

La microelettrocoagulazione medica sfrutta sorgenti elettriche ad alta frequenza che emettono scariche estremamente controllate di energia. Queste scariche vengono veicolate attraverso minuscoli elettrodi posizionati sulla zona da trattare mediante un puntale che consente un’azione controllata e mirata. Grazie al nostro macchinario EVEN il medico riesce a dosare con estrema precisione i tempi e la quantità di energia, limitando così gli effetti termici solo alla zona che si vuole trattare. È possibile prosciugare o restringere i capillari ai lati del naso, quelli più evidenti del mento e delle guance, togliere dal corpo tutti quei piccoli angiomi che non c’erano in gioventù, prosciugare o ridurre gli angiomi “a stella” del volto, e distruggere il tessuto infiammatorio in eccesso che talvolta complica la guarigione delle ferite e delle infiammazioni prolungate della pelle e delle mucose.  Non ci sono limiti all’estensione di questo tipo di trattamento.Tutte le parti del corpo possono essere virtualmente esposte all’azione prodotta dalla micro-elettrocoagulazione

PRIMA DEL TRATTAMENTO: La parola chiave è CARBOSSITERAPIA. È  fortemente consigliato un ciclo di almeno 10 sedute di carbossiterapia. Grazie alla carbossiterapia andiamo a monte del problema affinchè si abbia, non solo un’eliminazione delle teleangectasie duratura nel tempo, ma affinchè  migliorino gli inestetismi correlati alla sofferenza del microcircolo, quali la PEFS (panniculopatia edemato fibrosclerotica), comunemente chiamata CELLULITE, l’edema e il senso di pesantezza degli arti inferiori.

DURANTE LA SEDUTA: La punta del manipolo a forma di pennino viene posizionato delicatamente sulla cute. Tramite una leggera pressione il medico la fa penetrare nei tessuti superficiali. Il trattamento si svolge ripetendo più volte questa sequenza. Durante il trattamento si avverte una sensazione simile ad un pizzicotto seguito da lieve calore-bruciore dopo i singoli impulsi energia elettrica. La durata dei trattamenti dipende dall’estensione delle aree trattate ma solitamente richiede circa 30 minuti.

DOPO LA SEDUTA: I pazienti vengono dimessi subito dopo e possono riprendere normalmente le loro attività. Dopo la seduta i punti di penetrazione dell’energia elettrica formeranno delle piccole crosticine circondate da modesto eritema transitorio che si risolve spontaneamente nel giro di poche ore. Per i primi tre o quattro giorni è consigliabile l’applicazione di pomate ad azione antibiotica, inoltre è meglio evitare l’esposizione solare poiché le regioni trattate sono più sensibili.

RISULTATI: Lo schiarimento della cute è graduale e progressivo dopo ogni seduta. In alcuni casi, per i reticoli più superficiali lo schiarimento è immediato, invece per le aree più evidenti, i reticoli capillari sbiadiscono dopo  3-4 sedute. La cute assumerà gradualmente un colore uniforme nel giro di qualche mese. Una seduta di controllo per un’eventuale “ritocco” è prevista dopo tale periodo. Alcune aree più segnate da capillari possono richiedere una seconda ed una terza seduta.

Prima di effettuare il trattamento viene fatta  una diagnosi con un medico, per stabilire come intervenire e  dove sarà possibile effettuare le sedute con il macchinario EVEN per poter tornare ad avere una pelle omogenea e priva di inestetismi.

 

trevaini50.jpg (50×63)Silvia Trevaini

Videonews

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “Addio capillari con la microelettrocoagulazione

  1. Salve mi chiamo Raffaella, ho 52 anni sono di Napoli, vorrei sapere gentilmente se questo trattamento di microelettrocoagulazione e’ efficace anche per i capillari sulle gambe e se soprattutto non compaiono piu’ e dove si possono fare.
    Circa 20 anni fa’ mi sottoposi a trattamenti sclerosante per piu’ di 3 mesi, spesi oltre il milione di lire e dopo qualche mese dalla fine dei trattamenti i capillari erano raddoppiati. Oggi a distanza di anni, sulle mie gambe ci sono piu’ capillari che spazi di pelle bianca, sinceramente mi vergogno sono antiestetici e per coprire le mie gambe porto sempre pantaloni.
    Sarei grata di una risposta e nel rinfraziarLa, cordiali saluti.
    Raffaella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *