L’ayurveda, tecniche di trasformazione interiore

 

Massaggi_pietre_nereQuanto tempo dedichiamo realmente al nostro corpo, quanta consapevolezza abbiamo delle sue possibilità infinite? Viviamo pienamente nel nostro corpo? Scoprire, riconoscere, esplorare il proprio corpo equivale a scoprire chi siamo veramente.

Imparare a lasciarsi andare, seguire e vivere le nostre sensazioni, coglierne le molteplici sfumature. Tutto questo ci accompagna in un processo di conoscenza profonda del nostro sistema psicofisico. Il nostro corpo, nella sua interezza è di fatto la sede della nostra consapevolezza. Parliamo, insieme al nostro esperto Gianmario Aquilino,   massaggiatore e Personal Trainer presso lo studio Fisiomassage di Milano. Parliamo di come l’ayurveda può entrare nella nostra vita e cambiarla radicalmente.
Una pratica ben guidata di yoga, un  massaggio ben fatto, sono solo alcuni esempi di come scoprire sé stessi, aumentare il proprio grado di consapevolezza e star bene, con se stessi e con gli altri. Nel mondo occidentale Yoga è ormai un termine d’uso comune e corsi di yoga si trovano in ogni città e quartiere. La maggior parte delle persone identifica lo Yoga con le posizioni fisiche, le asana che sono la parte più evidente del sistema. Se le asana possono essere la porta di entrata del grande tempio dello yoga, certamente non l’intera struttura o la divinità  a cui è dedicato  il tempio. La maggior parte di coloro che si interessano  di yoga, a un certo punto arriverà alle pratiche più complete e spirituali, come i mantra e la meditazione.

GianmarioAquilinoAnche l’ayurveda comincia ad essere conosciuto in occidente come sistema di medicina naturale. Esistono centri di  Ayurveda nelle maggior parte delle città, e le erbe ayurvediche si possono trovare nella maggior parte dei negozi di prodotti naturali. L’ayurveda è uno dei più straordinari sistemi di medicina olistica del mondo. Copre tutti gli aspetti della salute e del benessere: fisico, emotivo, mentale e spirituale. Include tutti i metodi di guarigione: dieta, erbe, regole, per l’esercizio fisico e lo stile di vita. L’idea delle varie tipologie di costituzione ayurvedica è stata presentata in molti libri e riviste di grande diffusione. La parte fisica della cultura ayurvedica che fa uso di diete ed erbe è comunque solo un aspetto del sistema. La parte interiore che riguarda la guarigione del corpo sottile e della mente ( che include le pratiche yogiche e la meditazione), è l’altra metà del sistema ed è forse la più importante.

Molti centri di Yoga offrono terapie ayurvediche e generalmente le due scienze vengono studiate insieme. Comunque, molte persone che hanno cominciato lo yoga da un punto di vista fisico potrebbero non essere completamente consapevoli dell’importanza dei suoi collegamenti con l’Ayurveda. In India lo Yoga tratta per tradizione dell’aspetto spirituale della vita. Lo yoga come terapia o esercizio fisico veniva prescritto in un contesto ayurvedico. L’ayurveda è soprattutto una scienza di auto guarigione che tende ad alleviare le malattie del corpo e della mente. Questo non significa che l’ayurveda è solo un metodo di guarigione personale che non richiede un aiuto da parte dei terapisti o dei medici. In effetti l’ayurveda dice che i medici sono indispensabili per trattare con la complessità della malattia e la variabilità delle esigenze della buona salute. Ayurveda nel senso di auto guarigione significa che si occupa di ristabilire quella totalità che ha il Sé interiore come meta ultima, cioè opera una guarigione spirituale. Lo scopo dell’ayurveda è alleviare le malattie corporee e mentali e promuovere il benessere fisico o psicologico. Ci indica il modo per ottenere una salute ottimale, non per godere solo delle cose esteriori, ma per dare un sano fondamento e avere sufficiente energia per proseguire la ricerca yogica.

Il massaggio

La tradizione orientale ha da sempre offerto innumerevoli pratiche di benessere e nello stesso tempo di consapevolezza. L’incontro tra la cultura orientale e quella occidentale ha fatto in modo che tecniche e metodologie antiche siano ancora oggi attuali e facciano parte del nostro stile di vita, all’insegna della salute. Il massaggio Ayurvedico ci riporta ad antichi rituali di autentico benessere. Il termine sanscrito Ayurveda ha un significato bene preciso: la scienza della longevità. Si parte dal presupposto che il nostro corpo abbia tutte le potenzialità per vivere a lungo e l’utilizzo di queste potenzialità ci consenta di intraprendere un percorso di consapevolezza. Questo è uno dei concetti cardine della medicina tradizionale indiana, l’Ayurveda. All’interno dell’Ayurveda esiste un trattamento molto efficace e molto apprezzato, il massaggio ayurvedico, che si costruisce sulla persona e sulle esigenze individuali, può di volta in volta agire sulle tensioni muscolari, sulle rigidità delle articolazioni, sul nutrimento e idratazione profonda dei tessuti, sull’ attivazione della circolazione. In sintesi è un massaggio eclettico, piacevolissimo ed efficace. Un massaggio ayurvedico aiuta a eliminare le tossine attraverso la purificazione, rafforza il tono muscolare, rilassa e ringiovanisce il corpo. Il trattamento utilizza mani, piedi, gomiti, avambracci e sfere ben oliate: avviene tramite manovre di sfioramento, impastamento, tecniche di massaggio tradizionale e prevede il ricorso a oli essenziali che soddisfino il singolo dosha dei pazienti. Lo stile e l’intensità del massaggio dipendono dalla necessità dell’individuo in termini di equilibrio e benessere. Il massaggio ayurvedico serve a disintossicare e a purificare il corpo, aumentando l’efficacia del sistema immunitario dell’organismo umano. Aiuta così a curare la salute, aumentando il benessere generale di chi vi si sottopone. Il trattamento comporta tutta una serie di procedure utilizzate nell’Ayurveda per la gestione di malattie come l’artrite, la spondilite, la lombalgia, lo slittamento del disco, la spalla bloccata, lo stress e la sciatica. In particolare, è indicato quando i farmaci allopatici non riescono a essere pienamente efficaci.

trevaini50Silvia Trevaini

VideoNews

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *