Allergia ai pollini: 4 alimenti per ridurne gli effetti

Con i cibi giusti puoi diminuire i sintomi delle allergie ai pollini primaverili: allevia raffreddore, asma e bruciore degli occhi includendo nella tua dieta questi 4 alimenti

La reazione allergica è una risposta del sistema immunitario al polline che nella fase primaverile viene immesso nell’atmosfera da alcuni tipi di piante. Il corpo secerne l’istamina che ha il compito di proteggere l’organismo dagli agenti esterni, ed è proprio l’istamina che provoca i sintomi dell’allergia ai pollini: asma, raffreddori, arrossamenti, bruciore agli occhi. Nelle persone allergiche la dieta andrebbe modificata durante il periodo dei pollini, poiché alcuni cibi sono in grado di inibire la secrezione di istamina: scopriamo quali.

 

Pesce

Il pesce è ricco di acidi grassi Omega 3. Questi grassi benefici hanno grandi proprietà anti infiammatorie. La reazione allergica è proprio un’azione infiammatoria di risposta ad un agente esterno. Inoltre visto che la carne, in particolare quella rossa, favorisce i processi infiammatori, preferire il pesce ha il doppio vantaggio di alleviare l’infiammazione ed evitare che vengano immessi alimenti che la favoriscono. In particolare si consiglia di preferire i pesci più grassi e quindi più ricchi di Omega 3, per esempio il salmone o il merluzzo.

 

Mela

Si consiglia di mangiare mele a tutte le persone che soffrono di allergia ai pollini. Infatti la mela è ricchissima di vitamina C e antiossidanti, che alleviano le infiammazioni. Meglio consumarle con la buccia, in cui è presente il quercetolo, un antiossidante che favorisce la funzione polmonare, quindi particolarmente indicato nel caso in cui l’allergia si manifesti sotto forma di asma.

 

L’uva nera

La buccia dell’uva rossa è ricca di resveratrolo, un antiossidante dalle virtù anti infiammatorie che riduce i sintomi delle allergie.

 

Yogurt

I batteri che producono al fermentazione dello yogurt aiutano a preservare la salute della flora batterica intestinale, da cui dipende la salute di tutto il corpo. In particolare lo yogurt e gli altri cibi fermentati sono in grado di aiutare il corpo a ridurre sensibilmente la produzione di istamina e quindi sono realmente utili nella diminuzione dei sintomi allergici.

Se vuoi saperne di più visita le sezioni Dieta e Salute, SOS Salute e Mangiare Sano su Riza.it.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *