Addio cellulite con il trattamento Cellfina System

La cellulite è democratica e non fa distinzione tra comuni mortali e star di Hollywood. Pelle a buccia d’arancia, cuscinetti, ritenzione idrica sono crucci comuni anche alle super top model, come dimostrano foto rubate, gambe accavallate, gesti inconsulti presi quando le modelle pensano di essere sole e in zona privacy. Bellissime, sexy, atletiche. Sulle passerelle o sul set mostrano un fisico perfetto, senza difetti. Gambe lunghe e lisce, niente gonfiore o pesantezza. Paparazzate in giro per strada, invece, le celebrity sono molto diverse, decisamente più umane. Gambe con un po’ di pelle a buccia d’arancia, piccole culotte de cheval, cuscinetti attorno alle ginocchia. Qualche scatto rubato e si scopre, così, che le top del momento, che sfilando sulla passerella, hanno anche loro alcuni difetti sulle cosce con “effetto matelassé” e ritenzione idrica.

Dire addio alla cellulite è una missione complessa, un po’ per tutti quindi. Bisogna impegnarsi duramente perché la buccia d’arancia può davvero essere uno scoglio duro, anzi durissimo. Partiamo dal presupposto che non è sufficiente applicare una crema la settimana prima di andare al mare. Di solito all’origine ci sono abitudini di vita errate e un problema di circolazione.

Esiste un nuovo trattamento e si chiama Cellfina System, un dispositivo in grado di agire in modo veloce sulla pelle con aspetto a materasso, dovuto alla trazione che le fibre connettive esercitano sulla pelle e responsabile del formarsi di tipici avvallamenti presenti soprattutto sulle cosce e sui glutei. Questo innovativo trattamento anticellulite è in grado di agire sulla causa fisiopatogenetica della retrazione cutanea. Elimina proprio i fasci fibrosi sottocutanei e permette alla pelle di tornare ad essere levigata.

Questo riduce pertanto le manifestazioni cliniche della cellulite quali:

  • le retrazioni,
  • gli avvallamenti,
  • i noduli duri,
  • la pelle “a buccia di arancia”.

I risultati clinici sono visibili dopo un paio di settimane. Dopo tre mesi, l’85% dei pazienti ha riferito di essere soddisfatto, mentre il 94% si è dichiarato soddisfatto dopo un anno.

Come si effettua

È un trattamento cosmetico abbastanza invasivo: si effettua in anestesia locale (quindi ci vuol un medico e non un’estetista), Cellfina recide queste fibre connettive e ottiene il rilascio della cute, rendendone quindi omogenea la superficie. Si utilizza uno strumento con una sorta di oblò che viene applicato sulla parte da trattare e pratica una piccola aspirazione, sollevando di qualche millimetro i tessuti.  È molto semplice quindi , individuata la parte da trattare si applica il dispositivo che sollevando la pelle attraverso una delicata aspirazione permette ad un sottile aghetto l’inoculazione dell’anestetico. A questo punto, mediante l’azionamento di un altro ago ha inizio i vero e proprio trattamento che permette la recisione delle fibre connettive responsabili dell’effetto “buccia d’arancia”. Il trattamento viene svolto in ambulatorio in anestesia locale ed è ben tollerato dalla maggior parte dei pazienti. Ne segue solo un leggero indolenzimento. La ripresa al sociale è immediata .La ripresa è immediata salvo dei piccoli ematomi che tendono a scomparire nei giorno successivi. Adatto a tutti, nonché come terapia di mantenimento per pazienti post lipo.

Quanto tempo dura il percorso

Unica seduta ambulatoriale da circa 45 minuti ai 90 minuti in base all’estensione e complessità dell’inestetismo

Quanto dura  

Risultati immediati e riproducibili che durano almeno 2 anni.

Ha degli effetti collaterali

 Come abbiamo detto prima nei giorni dopo il trattamento si può presentare dolore, gonfiore e un di ecchimosi. Tutto dovrebbe regredire spontaneamente in massimo due settimane.

trevaini50Silvia Trevaini

VideoNews

 
 
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *