Tinte naturali

Capelli bianchi da coprire o semplicemente voglia di cambiamenti? Si può fare anche in modo del tutto naturale. Valide alternative alle tinte chimiche che vanno per la maggiore, sia nei saloni di bellezza che per l’applicazione casalinga, sono sostanzialmente due: i preparati in casa, sicuramente da preferire, poi i preparati naturali ma commerciali, valida opzione per chi non ha molto tempo a disposizione. L’applicazione di una colorazione naturale rappresenta un trattamento di bellezza vero e proprio, considerando che la presenza di determinati elementi regalano morbidezza e lucentezza al capello, ottima alternativa  a maschere ed  impacchi. Gli svantaggi? Essendo prive di concentrati quali ammoniaca e acqua ossigenata, i colori hanno un potere applicativo meno intenso e di durata inferiore rispetto alle tinte chimiche. Per questo bisognerebbe applicarle tono su tono per un risultato ben visibile. lnoltre, riprendendo i colori della natura, la gamma di scelta a disposizione viene ristretta notevolmente in quanto sono assenti le molecole chimiche in grado di modificare totalmente il colore dei capelli. A fronte di vantaggi così salutari, questi ultimi sembrerebbero piccoli inconvenienti di cui non preoccuparsi.

Tinte naturali fai da te

Henné

Il metodo più conosciuto è sicuramente l’henne, un estratto vegetale ottenuto dalla foglia Lawsonia Inermis,  pianta di origine nord africana in grado di offrire riflessi rosso mogano e di coprire i capelli bianchi in modo efficace. L’Henne puro è  possibile trovarlo in polvere ed è semplice da utilizzare. Basta miscelarlo con l’acqua fino a ottenere una crema densa e senza grumi, applicarlo sui capelli e lasciare in posa fino a tre ore, a seconda dell’intensità del colore che si desidera ottenere, e poi risciacquare. È possibile trovare miscele di Henné già unite ad altri estratti vegetali in modo da ottenere composti capaci di donare riflessi di diverse tonalità o intensificare il colore già in uso.

Caffè

È una delle soluzioni più economiche, veloci e facili da reperire. Preparate per l’occasione una macchinetta di caffè molto intenso e lasciate raffreddare a sufficienza. Inumidite nell’attesa i capelli. Una volta freddato il liquido, versatelo sui capelli bagnati lasciando agire per almeno un’ora. Risciacquate e passate al lavaggio con uno shampoo delicato.  Adatto per chi ha capelli castani e neri, per donare riflessi e intensificare il colore.

Te nero.

Simile al caffè per la facile reperibilità e applicazione. Unica accortezza è quella di programmarvi in anticipo di un giorno la posa. Procuratevi una manciata di foglie di tè nero e mettetele in infusione in 1 litro d’acqua, avendo cura di far bollire per 30 minuti. Lasciate poi tutto a  riposo per 24 ore. Trascorso questo tempo filtrate l’acqua è applicato il liquidò suoi capelli facendo agire per un’ora. Potete procedere a questo punto con il risciacquo dei capelli.  Ogni tre giorni ripetere il procedimento fino a raggiungimento della tonalità scura che meglio si adatta alla vostra carnagione.

Calendula

Pianta erbacea caratterizzata da fiori giallo- arancione, è largamente utilizzata nella bíocosmetica per via delle sue proprietà lenitive, antibiotiche e cicatrizzanti. Per le fortunate proprietà e per il colore acceso, i petali sono usati nella forma essiccata per tingere i capelli con base chiara. Create un normale decotto facendolo bollire per 15 minuti, lasciatelo raffreddare un’ora intera e poi procedete all’applicazione sui capelli inumiditi già lavati. Lasciato in posa un’ora poi sciacquate scoprendo dei bellissimi colori vivaci.

 Cacao

Il cacao è ampiamente utilizzato in cosmesi da sempre per la gioia di tutti i golosi. Quello che in pochi sanno forse è che può essere impiegato anche per donare colore ai capelli, soprattutto in chi ha già una base scura e vuole coprire qualche capello bianco. In un recipiente amalgamate, fino a ottenere una crema bella corposa, tre cucchiai di miele e tre cucchiai di cacao in polvere. Applicate il composto sui capelli asciutti, non umidi, lasciando in posa per un’ora circa. Rimuovete il cioccolato sotto la doccia con un normale shampoo delicato.

Salvia

Un rimedio davvero poco conosciuto è quello della salvia. Procuratevi 200 g di foglie di salvia buttatele in acqua in fase di ebollizione  lasciandole a bagno a fuoco acceso per 30 minuti. Dopodiché spegnete la fiamma e lasciate raffreddare completamente. Questo infuso dovrà essere utilizzato prima del normale shampoo. Versate il composto sui capelli inumiditi e  lasciate in posa per 45 minuti. Il suo utilizzo risulta ideale per trattare le capigliature che presentano i primi sintomi di scarsa pigmentazione.

trevaini50Silvia Trevaini

VideoNews

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *