Dimagrisci con il succo di sambuco: disintossica e rimodella

Il succo di sambuco è un concentrato di fibre utile per perdere peso. Ottenuto per spremitura dalle bacche del Sambucus nigra, raccolte nel loro giusto tempo balsamico – quando sono in grado di cedere i migliori principi attivi –, il succo di sambuco contiene molteplici principi attivi: glucosidi, oli essenziali, flavonoidi, tannini, pectine (fibre idrosolubili molto efficaci per la riduzione del peso corporeo), acidi organici, oligoelementi minerali.

Usalo anche in caso di stipsi e sovrappeso

Il succo di sambuco è particolarmente utile per chi vuole affrontare un trattamento depurativo e come coadiuvante nelle diete dimagranti, soprattutto in presenza di stitichezza, anche occasionale. Questa gradevole bevanda, infatti, grazie al suo contenuto di fibre e acidi organici, aiuta la regolarità intestinale, stimola il metabolismo dei grassi e svolge un’azione drenante e antitossine.

Perdere due centimetri di girovita

Grazie al succo di sambuco che ci aiuta a limitare l’accumulo di grasso e a promuovere al meglio la circolazione infatica, favorendo il drenaggio dei liquidi in eccesso e delle scorie, puoi perdere fino a 3 chili di peso corporeo e a due centimetri di giro vita, purché l’assunzione regolare per un mese del succo accompagni una dieta finalizzata alla riduzione del peso corporeo.

A digiuno è più efficace

Per ottenere i migliori risultati, assumere due cucchiai di succo da 15 ml al giorno, da diluire in abbondante acqua minerale naturale o yogurt naturale, meglio se lontano dai pasti e assumendo il primo cucchiaio la mattina a digiuno.

Un rimedio antifame

Lo sciroppo di fiori di sambuco, unito al succo (1 cucchiaino per 1 bicchiere), placa l’appetito, soprattutto quando la fame è di origine nervosa.

Se vuoi saperne di più visita le sezioni Dimagrire, Dieta, Cibo, Ricette su Riza.it

24 risposte a “Dimagrisci con il succo di sambuco: disintossica e rimodella

  1. Gentili Elena e Monica,
    il succo di sambuco si trova in erboristeria o in farmacia. Lo sciroppo si può preparare in casa con i fiori oppure lo si trova nei negozi di prodotti biologici o in alcune erboristerie.
    Cordiali saluti
    Gli esperti di Riza

  2. Ho letto la ricetta del succo di sambuco e e dello sciroppo di sambuco, e voglio prorio fare la prova, Nel contempo ringrazio sentitamente, Adriana

  3. ho acquistato il succo in farmacia e ho una domanda da porre sull’efficacia:
    la mattina a digiumo un cucchiaio diliuto in acqua o solo succo?
    Grazie

  4. In nessuna farmacia della mia città ho trovato il succo di sambuco,mi è stata data la tintura madre ,domando: è la stessa cosa?? mi è stato detto di assumere 30 gocce per 3 volte al giorno (90 gocce in tutto )
    Potete darmi delle dritte?? e semmai dove acquistare il succo ? Vi ringrazio

  5. Salve..
    Vorrei sapere quanto costa questo Succo di Sambuco? E se ci sono più di una marca di Succo, quale scegliere?
    Grazie mille! 🙂

  6. Vorei sapere se è possibile essere alergico alla TINTURA DI FRUTTI DI SABUCO.
    Ho comprato la tintura e ho preso – dalle indicazioni della fabrica – il primo giorno 1 cuchiaino, il 2 due chuchiaini e il 3 tre. Questa sera ho constatato sul cormpo delle macchie. Potrebbe essere alergia?
    Vi sarei imenssamente grata se mi rispondete
    Grazie Sanda Georgescu

  7. Salve vorrei sapere se questa bevanda appesantisce i reni.. perchè io sono mono rene e so che alcuni integratori lo fanno
    Grazie cordiali saluti

  8. si fa un gran parlare delle miracolistiche proprietà di questi succhi di sambuco, di aronia, di acài ecc.ma non sono riuscito a trovare nessuna descrizione dettagliata della composizione fitochimica del prodotto né peraltro esistono i risultati di sperimentazione sull’uomo. Quindi, di cosa stiamo parlando?

  9. Ma le proprietà di questi succhi li inventate a caso oppure ci studiate dietro??
    perchè non esiste nessuno studio che dimostri queste fantomatiche proprietà??
    mi unisco alla richiesta di Franco per chiedervi lumi…. e smettetela di prendere in giro la gente spingendola a diete inutili e dannose!

  10. la ricetta per il succo di sambuco:8 l acqua 800 g zucchero,succo da 4-5 limoni una 20 fiori di sambuco e 10 g lievito.si mescola tutto e si lascia al sole in un contenitore di vetro a fermentare,mescolando tutti giorni.dopo 4-5 giorni si filtra e si conserva nel frigo nelle bottiglie di vetro.e una bevanda deliziosa e rinfrescante.

  11. Io ho fatto il dissetante con i fiori e in 2 anni sono dimagrita,i fiori si trovano sulle siepi in montagna ed anche a bologna quindi vicino alle città

  12. Io il succo di sambuco lo preparo così: Primo modo) raccolgo le bacche di sambuco (a proposito qui nelle vecchie case prima dell’argine del fiume Piave, di alberi di sambuco ce ne sono tantissimi) le sgrano una volta che sono a casa, le lavo con tanta acqua così che tutte quelle verdi e quelle poco mature restano a galla ed io le posso togliere. Dopo di che, prendo una pentola con mezzo litro d’acqua, la metto sul fuoco a metà fiamma, dentro la pentola ci metto quegli scolapasta in acciaio incorporati (e sì, perché non si devono usare altri elementi che vetro, acciaio inox, coccio per cotture integro) dentro lo scolapasta, quando l’acqua è ancora fredda ci metto le bacche di sambuco e copro il tutto con il coperchio; faccio bollire l’acqua per almeno 15 in modo che le bacche si spaccano ed inizia ad uscire il loro succo, dopo di che metto le bacche in una piccola pressa manuale (quella che vale anche per i pomodori, ma ho detto pressa dato che assomiglia in piccolo a quella che veniva usa dai ns vecchi per farne il vino). Usando la pressa, ne viene fuori un liquido rosso scuro assomigliante a sangue come colore, forse con tonalità di vermiglio; quello estratto, aggiunto a quello della pentola, lo si porta ad ebollizione e mentre bolle, lo si versa in barattolo si chiudono ermeticamente e si pongono rovesciati su d’uno straccio in modo da ricoprirli fino al giorno dopo e così diventano tutti sottovuoto e resistono mesi e mesi. Secondo modo: Prendo le bacche mature con i rametti alle quali sono attaccate, le lavo accuratamente togliendo ogni impurità, le metto con i rametti insieme in una bacinella, copro il tutto con uno straccio e le lascio in frigo per tre-cinque gg come se fossero a macerare; poi riprendo il tutto, stacco i rametti più grandi e verso il tutto in un grande pentolone, porto il tutto ad ebollizione per circa 15 minuti, aggiungendo zucchero e uno o due limoni, ma solo il loro succo, finito di bollire lo scolo con il loro normale scolino, poi stessa operazione della pressa, salvo di filtrare il tutto due o tre volte in scolini di diversa filtrazione. Stesso procedimento per l’ebollizione, la messa nei recipienti ecc. ecc. del rimo modo. Ciao a tutti

  13. Io da due giorni prendo il succo di sambuco per stitichezza e peso sono un obeso, vorei sapere quanto ne posso prenderne e per quanto tempo,PS.PUO FAR BENE ANCHE MOGLIE CON DIABETE,GRAZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *