Condimenti: ecco quali sono i più adatti alla linea e come usarli

I condimenti costituiti da grassi animali o vegetali sono materie prime da scegliere e dosare sapientemente per evitare che danneggino linea o salute. I grassi animali e gli oli vegetali spremuti a freddo, purché non si ecceda nel loro utilizzo, sono necessari per la salute: forniscono energia, favoriscono l’assorbimento delle vitamine liposolubili (A, D, E e K) e dei carotenoidi, proteggono nervi e cervello, nutrono la cute e la mantengono elastica. È l’eccesso di questi condimenti che può provocare sovrappeso o malattie. Ma i condimenti non sono solo grassi, ce ne sono di scarsamente calorici, o addirittura a zero calorie, che possono dare sapore senza farci accumulare adipe. Seguici e impariamo a conoscerli meglio…CONDIMENTI GRASSI – se li conosci non ti fanno prendere peso!

•Burro e panna dal latte, lardo e strutto (o sugna) dal grasso del maiale, dal punto di vista nutrizionale hanno un elevato tenore di acidi grassi saturi che tendono a far innalzare i livelli di colesterolo, come anche gli oli vegetali di cocco e di palma. Tuttavia, i grassi animali possono non essere eliminati dalla nostra alimentazione in senso assoluto, ma è senz’altro bene non eccedere nel loro consumo, tendendo a preferire, quando possibile, l’uso di grassi di origine vegetale e in particolare di olio extravergine di oliva.

•I grassi vegetali (olio di oliva e di semi spremuti a freddo e i semi oleosi in genere) sono infatti a elevato tenore di acidi grassi insaturi, che non fanno innalzare il colesterolo e, a seconda del tipo, ne possono addirittura contrastare la formazione. Olio d’oliva extravergine e di semi oleosi come girasole, sesamo, lino, ma anche noci, vinaccioli e soia apportano grassi insaturi che proteggono cuore e arterie.

•Infine, ci sono condimenti composti da acidi grassi idrogenati (come alcuni tipi di margarina) che sono anch’essi in grado di far aumentare il colesterolo e, secondo numerosi studi scientifici, risultano dannosi per la salute. I grassi idrogenati e trans danneggiano le arterie e rallentano il metabolismo e sono l’unica tipologia di grassi da evitare.

Come utilizzare i condimenti grassi evitando il sovrappeso e il colesterolo elevato

Colesterolo alto e sovrappeso? Usa yogurt anziché panna. Se sei in sovrappeso o se hai il colesterolo alto, la panna ottenuta dal latte vaccino non è indicata. Puoi sostituirla nei dolci, così come nelle preparazioni salate (risotti, sughi ecc.) con una pari quantità di yogurt naturale magro di tipo denso che fornisce solo 36 kcal per 100 g contro le 270-450 kcal della panna per la stessa quantità di prodotto.

Olio d’oliva extravergine: a crudo protegge cuore e arterie. Usalo in cottura o a crudo: bastano 1-2 cucchiai al dì. E ricorda che un cucchiaio di olio apporta 90-100 kcal!

Burro di soia senza grassi idrogenati. Si prepara con farina di soia, olio e sale e non contiene grassi idrogenati. Ottimo su tartine, per condire le insalate (anche mescolato allo yogurt) e utile per fare i dolci.

Olio di semi di lino salva intestino. Due cucchiaini di olio al dì, da usare a crudo, regolarizzano l’intestino. Puoi usare anche i semi, fino a un cucchiaio al giorno da spolverizzare su insalate, risotti ecc.

Noci e nocciole antiossidanti. Ricche di vitamina E che combatte i radicali liberi, usale per condire insalate e cereali: un cucchiaio al dì, sbriciolate sui piatti.

ACETO, ERBE AROMATICHE E SPEZIE: quando il condimento  brucia l’adipe

Quando vuoi ridurre la quantità di grassi nella dieta oppure quando, molto più semplicemente, hai già usato la tua “dose” quotidiana di olio, ecco che aceto, succo di agrumi (primo tra tutti quello di limone), erbe aromatiche e spezie arrivano in tuo soccorso per dare sapore a zero calorie.

Ecco alcuni esempi per aiutarti a capire come condire senza ingrassare:

• una salsina costituita da 2 cucchiai di yogurt magro, mezzo cucchiaio di senape e un cucchiaio di aceto balsamico, è ideale per verdure e pesce, e contiene solo 15 kcal;

• un cucchiaio di aceto di mele, un pizzico di sale e una presa di erbe aromatiche non hanno calorie e ci puoi condire verdure, carni lessate, insalate di pasta o di riso;

• un cucchiaino di pasta di acciughe, 2 cucchiaini di trito d’aglio e prezzemolo e un cucchiaino di aceto di riso apportano 10 kcal e il mix è ottimo per condire cereali, bolliti, pesci al forno o arrostiti ecc.

Aceto di vino, di mele, di riso e balsamico per dimagrire

Aceto di mele, di vino, di riso o aceto balsamico? Secondo un gruppo di ricercatori giapponesi del Central Research Institute di Nakamura, per bruciare i grassi basta che sia aceto. Le proprietà di bruciare i grassi, infatti, sono dovute alla presenza dell’acido acetico, un composto chimico contenuto in tutti i tipi di aceto che dona a questo prodotto l’odore e il sapore acri ed è capace di attivare nel nostro organismo la produzione di una classe di enzimi che ossidano gli acidi grassi presenti nel sangue, con conseguenti benefici sul metabolismo e sulla pressione sanguigna.

Depurano, vincono gonfiori e ristagni di liquidi e stimolano il metabolismo: sono le spezie

Dimagrire non è soltanto una questione di calorie. Il grasso accumulato non è infatti l’unico nemico da sconfiggere per chi è in sovrappeso. Per perdere centimetri dove serve, bisogna anche fare i conti con i liquidi che ristagnano, con i problemi digestivi che provocano gonfiore addominale e, non ultimo, anche con un metabolismo lento. Per contrastare tutti questi “nemici” della linea possiamo usare le spezie, che ci consentono di ridurre il sale e i condimenti grassi, scongiurando così il gonfiore e la ritenzione idrica causata dal sodio e l’accumulo di adipe dovuto anche ai troppi grassi della dieta. Poi c’è l’effetto depurativo dato da spezie come lo zenzero e la curcuma, e il miglioramento delle funzioni digestive e dei processi metabolici indotti dall’uso di zafferano, pepe nero e peperoncino che, tra l’altro, sono anche preziosi antiossidanti.

Timo, maggiorana, menta, rosmarino e salvia: sono digestivi e disintossicanti

Sono ideali per ogni genere di piatto, anche per le macedonie e alcuni dolci. Una presa di questo mix di erbe essiccate a pranzo e una a cena per almeno un mese aiutano a eliminare le tossine e i grassi accumulati a causa di errori alimentari e stress.

Se vuoi saperne di più visita le sezioni Cibo Dieta e salute, Dimagrire, Ricette e Cellulite su Riza.it

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *