Con l’equiseto perdi peso e ti tonifichi. Infusi ed estratti naturali che ti rimodellano

L’equiseto è una pianta che non produce fiori e che si riproduce per mezzo di spore (come i funghi). È diffuso in tutto il mondo tranne che in Nuova Zelanda e Australia. Già nell’antichità si trovano numerose testimonianze del suo impiego come diuretico e antiemorragico. Noto per le sue proprietà antigonfiore e snellenti, l’equiseto stimola anche la produzione di collagene, regalando tessuti tonici e una pelle senza rughe. Diuretico, depurativo e tonificante, ecco l’integratore che ti aiuta a eliminare le scorie e le tossine che favoriscono il sovrappeso. Scopri come utilizzarlo insieme a noi…


Perché è efficace

L’equiseto ha un’azione diuretica, grazie alla presenza di flavonoidi (isoquercitina, kaemferolo, ma ne sono stati identificati ben quindici tipi diversi) potenziati nella loro azione dai sali minerali, che rendono la pianta particolarmente indicata in caso di gonfiori dovuti a ritenzione, cellulite e cistite. In particolare, il silicio contribuisce a eliminare le scorie metaboliche (urea, acido urico, nicotina ecc.) con effetto detossificante. I minerali presenti nell’estratto secco stimolano anche la produzione di collagene, sostanza che rende tonici i tessuti, previene la formazione delle rughe e migliora l’elasticità della pelle.

Quando utilizzarlo

Adatto soprattutto quando segui una dieta dimagrante e vuoi ottenere rapidamente dei risultati, evitando di perdere tonicità. Utile anche se soffri di ritenzione, cellulite, gonfiori di occhi, gambe e caviglie.

Come assumerlo

•Sotto forma di infuso: porre 2-4 3 cucchiaini di equiseto essiccato in 150 ml di acqua calda per 10-15 minuti; bere più volte al giorno per un mese o due.

Oppure:

•tintura madre: 30 gocce 2 volte al giorno per almeno un mese;

•polvere: 6 g al giorno, in capsule;

•estratto secco: 300 mg 2-3 volte al dì, in capsule.

Da usare anche esternamente!

•Conosciuto come “argilla vegetale” per la ricchezza di minerali e le sue proprietà, l’equiseto può essere applicato localmente per trattare cellulite, edemi, mancanza di tonicità dei tessuti.

•Basta miscelare qualche cucchiaio di equiseto in polvere con poca acqua e applicare sulla zona interessata. Eliminare dopo 20 minuti e ripetere una volta al dì fino al miglioramento.

È l’ideale per la donna…

Ricchissimo di sali di silicio, magnesio ecc., l’equiseto può essere utilizzato per trattamenti rimineralizzanti al fine di contrastare alcuni dei più comuni problemi tipici della pre-menopausa e della menopausa, come osteoporosi, indebolimento di unghie e capelli, metabolismo lento, invecchiamento della cute, perdita di tonicità dei tessuti.

Se vuoi saperne di più visita le sezioni Dieta e salute, Integratori, Cellulite, Dimagrire, e Antiage su Riza.it

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *