9 nov

Ingrassi e non capisci perché? Può essere allergia al nichel!

Negli ultimi anni vi è un notevole aumento di casi di intolleranza e di allergia al nichel e, al di là dell’allergia da contatto (che è la situazione più nota), i cibi hanno una loro importanza nel determinare l’insorgere di tali problemi.  Il nichel, come solfato, è presente in moltissimi alimenti tra i quali lenticchie, fagioli, cacao, nocciole e liquirizia per citare quelli che ne contengono una buona quantità; poi ci sono molte verdure e frutti come asparagi, spinaci, cipolle, funghi, kiwi, pomodoro che comunque ne contengono quantità significative. Questo metallo in realtà è presente un po’ dovunque, anche nell’acqua del rubinetto, negli alimenti industriali come merendine e pani di vario genere, nel fumo di sigaretta. Nel caso di vera e propria allergia conclamata può essere necessaria l’astensione completa dal metallo; invece, in presenza di intolleranza spesso si giunge a un netto miglioramento dei sintomi con una dieta di eliminazione, che evita tutti gli alimenti a più alto contenuto di nichel, e a seguire con una dieta di rotazione dei cibi. Seguici…

Come si manifesta l’allergia al nichel
I sintomi più comuni sono: dermatiti e pruriti, anche da contatto; afte o infiammazioni di bocca e gengive; gonfiori addominali; malessere generale; stanchezza; nausea; mal di testa; sovrappeso. I sintomi, che si possono sviluppare nel tempo, sono determinati anche dalla quantità di nichel che l’organismo ingerisce o con cui viene a contatto.

A cosa è dovuta
Può comparire quando si tocca un oggetto che contiene nichel: cerniere e bottoni, bigiotteria, orologi, chiavi, accendini, occhiali, monete, targhette, manici degli ombrelli, utensili da cucina, lavelli, aghi, forbici e ditali, fermacarte, sedie di metallo, maniglie delle porte, tinture per capelli e liquidi per la permanente; cosmetici che contengono avena. Alla lista vanno però aggiunti anche molti alimenti di uso comune che, includendo piccole quantità di nichel (nichel solfato), possono scatenare oppure aggravare i sintomi. Tra i cibi sotto accusa ci sono cacao, liquirizia, lenticchie, nocciole e fagioli che ne forniscono dosi maggiori rispetto ad altri alimenti dove il nichel è presente solo in tracce.

Vuoi sapere se sei allergico al nichel? Fai così…
Prendi una moneta da un euro e ponila tra il braccio e l’avambraccio, nella parte interna, tenendola ferma in loco con un cerotto anallergico. Dopo 48 ore togli cerotto e moneta: se si è formato un pomfo, ci sono buone probabilità che tu sia allergico al nichel. Rivolgiti quindi al medico per effettuare gli esami del caso.

CIBI NO
Pomodoro; cacao in polvere, cioccolato fondente e al latte; noci, nocciole, noccioline, noci Pecan, arachidi, mandorle e frutta oleosa in genere; liquirizia; tè nero; mais in chicchi (prodotti da farina di mais con moderazione), avena, grano saraceno, pane integrale di frumento, miglio; birra chiara; fegato di manzo; aringhe affumicate, cozze, ostriche e tutti i crostacei; kiwi, pere, prugne, uva e uva passa; soia e derivati; piselli, lenticchie, lattuga, fagioli, fagiolini, cipolle, asparagi, spinaci; funghi; cibi di origine industriale, soprattutto se contengono “oli vegetali idrogenati” e cibi in scatola.

CIBI Sì
Sono consentiti, con moderazione: cavolfiore, cavolo, cetrioli, zucca, zucchine; carote; senape; riso brillato, farina 00, gallette di riso; frutta (eccetto kiwi, pere, prugne, uva e uva passa); marmellata (purché fatta in casa e cotta in pentole di alluminio); caffè; tè verde; olio d’oliva; uova. Sono consentiti in quantità libere: carne; pesce (eccetto aringhe affumicate, cozze, ostriche e crostacei); latte e derivati (burro, formaggi, yogurt); patate. Per cuocere i cibi sono indicate le pentole di ghisa, di alluminio anodizzato oppure di acciaio inox garantito senza nichel.

Un integratore utile: l’olio di perilla, che agisce come anti allergico e non ha effetti collaterali
La Perilla (Perilla frutescens) è una pianta della tradizione fitoterapica cinese e giapponese, usata da anni nella medicina popolare di tutto il Sud-Est asiatico. Ha una spiccatissima attività naturale come coadiuvante nel prevenire e normalizzare le reazioni allergiche, grazie probabilmente alla presenza di componenti (i flavonoidi) in una forma particolare. Se ne prendono 2 perle, 2-3 volte al dì.

OkNotizie

« Torna alla home

Alimentazione, Benessere, Dieta e salute, Dimagrire, Integratori, Proprietà dei cibi

84 Commenti a “Ingrassi e non capisci perché? Può essere allergia al nichel!”

  1. Ingrassi facilmente? Può essere allergia al nichel - DireDonna Scrive:

    [...] Obiettivo benessere Se vuoi aggiornamenti su Ingrassi facilmente? Può essere allergia al nichel inserisci la tua [...]

  2. tanja Scrive:

    Soffro spesso di gonfiore addominale, mal di pancia e tra i cibi no che avete elencato io molti li evito perchè ho notato che mi fanno stare male, tipo cipolla, spinaci, arachidi, crostacei, fagiolini, tè, pere, uva e anche cavoli e cavolfiore.
    Ho fatto spesso test sulle intolleranze alimentari ma una correlazione al nichel non l’ aveva mai pensata…

  3. eleonora Scrive:

    sono stati segnalati/scoperti sintomi dell’allergia al nichel sulla circolazione delle gambe? =capillari/male alle gambe. grazie

  4. Maura Scrive:

    Altrochè… in caso di SNAS allergia sistemica al nichel si ha tra i vari problemi anche un problema di microcircolo sanguigno con problemi ai capillari che in molti casi si dilatano e non irrorano come dovrebbe le aree periferiche. ruriti , pelle secca fino ad eczemi ipercheratosici.

  5. ADELE Scrive:

    Sarei curiosa di sapere se l’allergia al nikel può determinare sovrappeso con inutili sforzi di dieta ipocalorica.
    Ringrazio
    Adele

  6. silvana Scrive:

    io vorrei un consiglio su uno specialista da consultare nella zona di bologna ( sono allergica al nichel da anni)

  7. alessia Scrive:

    e da piu’ di un anno che ho un forte eczema da contatto e il mio medico dice che e’ dovuta all’allergia di nichel e infatti mi sono accorta che molto spesso ormai da questo anno sto sempre male e sono sempre stanca e ho troppa pesantezza oltre ad essere aumentata un bel po’ oltre che ogni volta che mangio i cibi elencati no subito dopo mi si gonfia lo stomaco e inizia a farmi male …

  8. CATIA Scrive:

    BUONASERA, GENTILMENTE POSSO SAPERE SE I CLASSICI LIEVITI (Bartolini, Pane degli angeli ecc..) e la farina di grano 00 contengono nichel ???? e come posso sostituire questi lieviti

    Grazie

  9. ernestina Scrive:

    ho mio figlio che sofre di dermatite atopica al viso dai test allergici è risultato allergico al nichel cosa mi consglia ho usato un sacco di prodotti consigliato dai dematologi che ho consultato niente risultati

  10. Greta Scrive:

    ho questa allergia da più di due anni… vorrei provare a fare il vaccino? cosa mi può dire a riguardo? è pericoloso? funziona? grazie infinite

  11. MASSIMO Scrive:

    CIAO GRETA IO ANKE SONO ALLERGICO AL NIKEL CREDO DA TEMPO MA SOLO DA DUE ANNI HANNO CAPITO DOPO INNUMEREVOLI CONSULTI DERMATOLOGICI ECC. E NESSUNO MAI AVEVA PENSATO FACENDOMI UN TEST FACENDOMI SPENDERE SOLDI DI FARMACI.COMUQUE IO IL VACCINO L’HO PRESO,SI TRATTA DI CAPSULE E VA PRESO X 3 ANNI IN REALTà è UN VACCINO SPERIMENTALE E COSTOSO..MENTRE IO SAPEVO KE I FARMACI SPERIMENTALI DOVEVANO ESSERE GRATIS..PURTROPPO IO L’HO ASSUNTO SOLO X 8 MESI POI HO DOVUTO SMETTERE XKè ERA TROPPO COSTOSO E NON POTEVO PERMETTERMELO!!!!QUINDI NON SO DIRTI SE FUNZIONA!!! IO POSSO TESTIMONIARE KE NEL PERIODO DI TRATTAMENTO SE SOLO ASSUMESSI CIBI ,UN SOLO CIBO SCONSIGLIATO,IO MI INFIAMMAVO INTERNAMENTE ED ESTERNAMENTE,,,QUINDI NON SAPREI SE FA EFFETTO O MENO!!! SO SOLO KE è IGNOBILE SAPERE, ED ASSISTERE A TANTA INDIFFERENZA DALLA SANITà X QUANTO RIGUARDA L’EROGAZIONE MUTUABILE DEL VACCINO ALLE GENTE ALLERGICA..IN SOSTANZA QUESTA ALLERGIA LIMITA NOTEVOLMENTE L’ORGANISMO DANDO NON POKI PROBLEMI..,E LO FANNO PAGARE COME SE FOSSE UN FARMACO ESTETICO O SUPERFICIALE TANTO DA NON CONSIDERARLO DI PRIMARIA IMPORTANZA…E COME SE NON BASTASSE CI HANNO FATTO PURE LE MONETE ROBA DA MATTI E POI NOI CREDIAMO NELLA POLITICA O AL PROGRESSO???? SI A CONVENIENZA QUELLO SI SIAMO BRAVI TUTTI. .CONCLUDO DICENDO AI SUPERFICIALI ED AGLI STESSI RICERCATORI…VISTO KE HANNO IMPOSTATO TUTTO COME UN LUSSO…ALLORA VORREI VEDERLI DOPO UNA FORTUNATA ALERGIA AL NIKEL ..COME I MEDESIMI SI COMPORTEREBBERO…FORSE CAMBIEREBBERO IDEA E IMPOSTAZIONE DE PRODOTTO…UN DETTO DICE U GURDU ON CRIDA ALL’ADDAJUNI…TRADUZIONE,IL SAZIO NON CREDE ALL’AFFAMATO,,PROVARE X CREDERE..TANTI AUGURI A TUTTI,,,,

  12. emy Scrive:

    oggi tramite il pacth test ho scoperto la mia allergia al nichel… sono mesi che ingrasso nonostante diete e sport, pensate possa essere per il nichel?!
    prendo antistaminico da ottobre,ora proverò a sospenderlo evitando tutto ciò che è nichel (ancora devo vedere la dott.ss che mi dirà cosa devo evitare)… spero di iniziare a perdere qualche kg finalmente!

  13. CATERINA Scrive:

    IngrassO e non capisci perché? Può essere allergia al nichel!”

  14. carmen Scrive:

    vorrei precisare che nell’acciaio inox deve esserci la sigla 18c per essere senza nichel.vi consiglio di leggere il sito di dioni sulle pentole dove scoprirete come ci rovinano la salute senza che lo si sappia!

  15. valeria Scrive:

    Buongiorno a tutti,
    io ho l’allegrgia la Nikel da quando avevo 18 anni e ora ne ho 32 quindi potete immaginare da quanto tempo sto lottando con eruzioni, gonfiore etc.
    O forse sarebbe meglio parlare al passato dato che dal 22 dicembre sono in cura da un noto endocrinologo di bergamo e mi sta veramente aiutando a risolvere i problemi.
    In molti casi, infatti, non si tratta solo di nikel ma di combinazioni alimentari e altre intolleranze che si vanno a sommare.
    Io ho fatto uno specifico esame del sangue denominato PRIME TEST (costa molto ma ne vale la pena) e ho scoperto di avere intolleranze a
    – frumento
    – lieviti
    – latticini

    Ho inizato una “dieta” e da allora non ho più problemi di dermatiti e/o pelle secca.
    Mi regolo come segue:
    colazione con pane azimo di Kamut e un salume a scelta tra cotto – crudo – bresaola- tacchino + latte di riso con caffè deca.
    spuntino: frutto permesso (non mangiate mele e pere!!!) e/o uno yogurt di capra (che può essere o alla vaniglia o ai frutti di bosco)
    pranzo: proteine + verdure (non fate nessun miscuglio: un solo tipo di proteina o carne o pesce o formaggio di capra (no formaggi tipo brie) e la verdura (quella permessa ovviamente, o tutta cruda o tutta cotta – non mangiate lattuga!!!!)
    spuntino: solitamente yogurt capra come sopra
    cena: proteine + verdura (come sopra) oppure vellutata di verdure con proteine
    2 volte a settimana pasta/riso a pranzo e/o cena (io scelgo o pasta di Kamut o di riso)
    2 volte a settimana colazione con marmellata.
    Bevo 1 litro di acqua al giorno e mi alleno 2 volte a settimana.
    Non mangio DOLCI (se proprio mi preparo una torta alla marmellata senza lievito e/o dei biscotti senza lievito)
    2 benefici: ho perso peso
    ho smesso di grattarmi e anche la pelle del viso è notevolmente migliorata.

    Ho sofferto moltissimo per questo problema e questo medico è stato l’unico in grado di aiutarmi.

    Ciao
    Valeria

  16. March Scrive:

    Ciao a tutti
    Breve premessa pian piano in questi anni stavo sempre peggio nausea fortissima al mattino, dermatite pruriginosa a tratti in particolar modo in testa, senso di pesantezza, gonfiore, stanchezza cronica insomma un incubo, ho fatto colonscopia, gastro, test x le allergie alimentari…ma nulla! Qualche medico ha provato a propor i una soluzione psicosomatica scatenando in me una reazione poco piacevole! Provate voi ad alzarsi con nausee e frequenti mal di testa!
    Ultimamente sto valutando l allergia al nichel in quanto quella da contatto la ho ed anche forte, appena la cintura mi tocca la pancia mi escono bolle crosticine ecc pruriginose e dolorose.
    Per la vostra esperienza può essere che tale allergia si manifesti anche agli alimenti in modo progressivo nel tempo fino a divenire una situazione invivibile? Grazie a tutti

  17. ilenia Scrive:

    ciao a tutti,ultimamente mi sto informando molto su questa allergia perche varie persone che conosco purtroppo ne soffrono.
    ho visto che l’alimentazione è la base,ma una mia cara amica si sta aiutando con un integratore e lei stà avendo ottimi benefici. si chiama GANODERMA LUCIDUM”. se può aiutarvi.
    su google trovate tutti i benefici che da.
    in commercio costa una pazzia ma lei lo trova sotto forma di caffe qui da noi.
    se possiamo esservi utile contattateci.
    ciao e scusate l’intrusione ma spero di essere d’aiuto anche a voi.

  18. Lory Scrive:

    Ciao;
    Anch’io soffro di allergia al nikel da sempre.Credevo fosse solo a livello epidermico ma,negli ultimi tre anni,ho constatato che è anche alimentare.Associo a questo,infatti,i linfociti altini,i malesseri fisici ed i gonfiori addominali.Vorrei sapere se qualcuno ha fatto il vaccino,in cosa consiste,cosa fare per averlo,se fosse convenzionato e gli eventuali effetti collaterali.
    Grazie a coloro che mi risponderanno.

  19. laura Scrive:

    soffro da anni di allergia da contatto,non posso toccare detersivi non posso mettere collane bracciali e quant’altro e dal 29 dicembre dopo una maledettissima tinta x i capelli, ho cominciato a grattarmi e a soffrire di un orticaria indicibile,sono certa che sia allergia da nichel ma x scoprilo ho già dovuto dare 100 euro a un allergologo ke mi ha fatto in un primo momento le prove allergologiche,la prossima volta mi farà il pacth test,mi ha prescritto delle medicine, almeno 50 euro e altre visite e analisi che mi verranno a costare almeno 150 euro; poi il 4 maggio ritornerò da lui con la speranza che almeno in quel caso mi dia la diagnosi. e solo x avere la diagnosi saranno partiti 300 euro.mi ha rassicurato dicendomi che esiste un vaccino o altre cure omeopatiche che saranno sicuro costosissime…sono tanto triste perchè ho scoperto che il nichel è dappertutto e nonostante la grande incidenza di allergie in moltissime persone ancora continuano a metterlo praticamente in tutto….dovrò rinunciare quasi a tutto oltre al fatto che non potro toccare nulla a mani nude, per tanto dovrò camminare sempre con guanti di cotone…

  20. Antonio Scrive:

    Soffro da anni di allergia al nickel riscontratami con i test allergici. L’allergologo mi disse che il valore riscontrato era molto più alto di quello base e che purtroppo non c’era un vaccino. Dopo molti anni che soffrivo di prurito su tutto il corpo, mi sono incominciate a comparire delle eruzioni molto pruriginose (sopratutto sulle gambe) che in breve tempo si sono trasformate in eczemi che emettevano liquido giallastro e maleodorante anche con un semplice sfioramento. Finalmente l’allergologo mi disse che c’era un vaccino il TIO NICKEL, a pagamento, che faceva al caso mio, forse. D’apprima mi fece prendere delle compresse di cortisone per incominciare a far guarire gli eczemi e dopo mi fece prendere capsule del TIO NICKEL che sono a base di nickel per far adattare l’organismo al metallo che si trova negli alimenti. Queste compresse vanno prese tre volte la settimana con d’apprima un dosaggio crescente e dopo la nona settimana con dosaggio costante. Gli effetti sono stati notevoli con assenza di prurito (ogni tanto mettevo la Gentalin Beta sul punto dove avevo prurito) e scomparsa degli eczemi. Ero felice. Ma dopo quattro anni di cura e continuando la cura, il prurito è ricomparso ed ho il terrore che tutto ricominci dinuovo.

  21. germana Scrive:

    salve a tutti.sono disperata,in un mese ho preso 6 kg. non mangio piu di 1200 calorie,mi miovo, cammino ecc.ho la pancia come un pallone, pruriti devastanti(prendo l antistaminico ma non fa nulla),forti dolori articolari alle mani.potrebbe essere allergia al nickel???infatti mangio molti pomodori e spinaci.e non posso mangiare:funghi,cozze,vongole,ostriche,cipolle,peperoni.Sono finita all ospedale causa spaghetti alle vongole (ero una ragazzina)e loroi dissero che ne ero allergica.ma di nickel, no comment… oggi ho 55 anni..conoscete bravo specialista a bologna?grazie

  22. filomena Scrive:

    salve e da poco ke o scoperto d essere allergica al nikel anke se da anni o la dermatite da contatto sul viso testa sento solo ke c sn persone come me allergike alnikel ke ingrassano ce qualcuno ke m possa dire se l allergia al nikel fa anke dimagrire?grazie

  23. manuela Scrive:

    Ciao a tutti,
    soffro di allergia da contatto al nichel da quando ero ragazzina tanto che persino la cassa dell’orologio d’acciaio mi da problemi. Negli ultimi anni mi sono accorta di avere sbalzi di peso non giustificati dalla mia alimentazione (intesa come calorie ingurgitate). Sono finita in ospedale con un’orticaria mi hanno consigliato il RAST ma era tutto negativo. Dopo un po’, seguendo il consiglio di amici, ho fatto il prime test a 180 alimenti (decisamente costosetto) e sono risultata intollerante a una quantità di alimenti tale che è veramente difficile seguire una dieta ad esclusione (tanto più che essendo risultata intollerante alla soia e al frumento come vegetariana ho poche alternative). Due giorni fa il mio medico forse è riuscito a venirne a capo dicendomi che potrei essere intollerante al nichel contenuto negli alimenti, in effetti molti di quelli che lo contengono sono nella mia black list. Così mi ha consigliato una cura omeopatica con solfato di nichel 30 ch per una ventina di giorni, pare che abbia già risolto lo stesso problema ad altri pazienti. Ancora non comincio ma sono molto fiduciosa e quanto prima rifarò il test per vedere se c’è stato un miglioramento.
    In bocca al lupo a tutti

  24. LecoBottega Scrive:

    Complimenti per l’articolo, molto interessante!

    Attenzione anche al nickel nei cosmetici ! E’ presente praticamente in ogni crema viso o corpo, controllare la dicitura “Nickel Tested” per essere al sicuro.

  25. grazia Scrive:

    salve a tutti, io proprio oggi ho avuto l’esito degli esami che ho fatto martedì e sono risultata positiva a quello del nichel, io avevo delle eruzioni cutanee dietro la schiena con grandi ponfi pruriginosi, quindi mi sono decisa a fare questi test…..tra gli alimenti sono allergica al mais e al pesce
    crudo, guarda caso gli alimenti carichi di nichel! negli ultimi tempi anch’io avverto pancia gonfia, pronta per scoppiare, e non mangio molto, anzi! poi senso di spossatezza, e dagli esami del sangue che feci un mesetto fa risultò che avevo emoglobina bassa e ferro basso, non so se però questi scompensi sono correlati con l’allergia appena scoperta! aiuto! non so cosa mangiare!!!!!!

  26. nonnapaperina Scrive:

    http://www.nonnapaperina.it/intolleranze-alimentari/intolleranza-al-nichel/

    Se puo’ esservi d’aiuto, qui ci sono un po’ ricette e qualche consiglio sull’intolleranza al nichel

  27. veronica Scrive:

    Ciao a tt …ho scoperto nel 2008 di avere questa fastidiosa allergia al nikel…ma dp un paio di anni dalla scoperta n ho avuto piu problemi..di pruriti e comparsa di orticarie varie…se n a comparsa e scomparsa..il ché significa c n sempre è stata presente…adesso dp la bellezza di 4 anni. .rieccola! Sono settimane che è ricomparsa..con chiazze bianche sulle gambe e braccia. ..e bollicine tipo brufoli dapertt ..prurito e pelle secca…so che c’è un vaccino ma n ne conosco il nome
    ..dunque chiedo a voi se lo sapete..so che esistono anche degli integratori e antistaminici..ma ahimè n ne conosco i nomi..vorrei anche capire se stare sotto il sole nel periodo imminente visto che è estate..ecco appunto se questo può causare altri problemi…oltre i cibi alcuni di loro da avitare…se esistono prodotti ..cm creme ..profumi…shampoo bagnoshiuma…insomma quali cosmetici usare???? Visto che siamo chi si deve distinguere dalla gente normale….spero nei vostri consigli di vita…..grazieeeeee

  28. zarif amaryan Scrive:

    Io sono ormai 10anni che soffro di quest’allergia ,maledetta,al nichel
    e ho speso un sacco di soldi dal pneumologo prima di scoprire per caso
    da una dermatologa bravissima dalla quale ero andata per un problema di
    bolle in faccia e sulla gamba sinistra .La dottoressa non appena vide le bolle mi
    disse di essere allergica al nichel e di sospendere imediatamente ogni tipo di cibo “no” e di togliermi la gioelleria (finta)di dosso.Ho subito notato che eliminando SOLO il pomodoro ,le alici e le ostriche (tutte cose per le quali andavo matta) mi sparirono tutte le bolle su tutto il corpo.Ma non ho risolto ancora il problema dell’asma che mi sta togliendo la vita…non riesco piu’ a

    fare nulla…lavorando tutto giorno fuori casa mangio quello che capita e puntualmente mi ritrovo la sera col respiro al minimo.Aiutatemi a capire
    cosa fare e se esiste un vaccino lo vorrei fare.Non ne posso più!
    P.S.: gonfiori addominali non li ho mai avuti e anzi perdo peso ,non ingrasso pur mangiando(male).
    Grazie a tutti.

  29. nonnapaperina Scrive:

    Zarif la mia intolleranza è cominciata proprio con l’asma che ho curato per molto tempo con il cortisone. Mi mancava il respiro spesso e volentieri di notte. Ora pero’ dopo mesi di dieta a rotazione abbastanza ferrea e parecchi accorgimenti (pentole, bigiotteria, abiti scuri, cosmetici etc) vivo serenamente e non faccio più uso di Deltacortene in pastiglie e il nebulizzatore lo tengo in borsa per paura più che per bisogno. Se posso esserti utile resto a disposizione!

  30. nonnapaperina Scrive:

    Io personalmente non ho fatto il vaccino ma il Prof. Di Fede dell’IMBIO mi ha consigliato i prodotti desensibilizzanti che sto assumendo alla mattina. Sono delle gocce per intolleranza a nichel solfato;
    per dermatite da contatto ai metalli e chimici;per intolleranza e allergia ai cibi ricchi di nichel;in presenza di artropatie;in caso di fibromialgia;per affezioni reumatiche.

  31. elisabetta Scrive:

    Mi si è appena aperto un mondo.
    E non lo dico tanto per dire! GRAZIE per questo articolo, grazie a tutti per le vostre esperienze, mi sento meno sola.
    Ho scoperto l’allergia da Contatto da ragazzina con gli orecchini, i primi dopo i buchi fatti dal gioielliere, immaginate da voi che delusione.
    Ormai ho 30 anni e sono abituata a non portare monili anche se quelli in acciaio mi hanno aiutato molto!

    Solo poco più di un anno e mezzo fa ho avuto una “lampadina” che mi ha fatto riflettere, ovvero:

    “se sono allergica da cntatto lo sarò anche da cibo?”

    PREMETTO:
    sono sempre stata in sovrappeso ma diete e palestra mi hanno sempre aiutato poco rispetto a quanto facevo tanto che non ho mai fatto diete continuative trovandole inutili.

    Morale dell’intuizione è stata intanto eliminare i cibi che mi davano mal di stomaco (e di cui volevo approfondire con una gastroscopia) poi cercare in rete eventuali altri.
    Devo dire che dopo un anno e mezzo, sono più attiva, meno irritabile, e… sgonfia! Il peso resta pur sempre quello perchè ci vuole la palestra ma adesso mi sento in grado di affrontarla.
    Inoltre, non ho più mal di stomaco o reflussi acidi.

    Delle volte dobbiamo capire da noi il problema perchè ci conosciamo e farci poi seguire in quella direzione da chi ne sa più di noi ma non sempre sa tutto di noi.

    :)

  32. Max Scrive:

    Per Valeria…………Potresti fornire il nome del noto endocrinologo di bergamo

  33. fabiana Scrive:

    Ho letto con molto interesse tutti i vostri interventi.
    La mia allergia al nichel mediante contatto è indiscussa: collanine, bracciali ed orecchini che non siano rigorosamente d’oro mi riempiono di bolle terrificanti il cui prurito passa sì e no dopo una settimana da che le tolgo. Non avevo invece pensato alla presenza di nichel nei cibi, limitandomi a sospettare – e quindi evitare – i cibi in scatoletta, tipo tonno e cose simili, preferendo quindi il vetro. Ho 53 anni, e da circa undici anni soffro di emicranie feroci che si risolvono solo con i triptani, le crisi sono tipicamente precedute da un senso di gonfiore e di stordimento generale e quindi esplodono durante la notte e la mattina presto accompagnate da nausea e totale debilitazione. La menopausa non ha migliorato né peggiorato nulla, le abitudini di vita a me sembrano sempre le stesse, ma ogni tanto esplode questa emicrania apparentemente senza motivo. Mi ha colpito molto il commento di nonnapaperina poco più sopra, perché nell’ultimo anno ho iniziato ad avere forti dolori muscoloscheletrici all’altezza delle spalle e su tutto il torace per i quali ho fatto ogni genere di indagine diagnostica senza che sia uscito alcun risultato di rilievo: non ho nulla, ma ho dolori ovunque, con stanchezza, spossatezza, fitte all’altezza dei polmoni, la spalla destra fuori uso, pruriti anche intimi e via d’avanzo. Qualche chilo in più, che ho attribuito all’età, e che non se ne va pur se mangio molto poco, forse per ipotiroidismo ma forse chissà, potrebbe esserci un’altra causa. Certamente farò altri accertamenti inclusi test reumatologici, ma nel frattempo mi incuriosiscono questi “prodotti desensibilizzanti” di cui parlate.
    Mi piacerebbe saperne di più :)

  34. fabiana Scrive:

    PS: dimenticavo di dire che per quanto riguarda i funghi, sebbene mi piacciano molto e li abbia mangiati per anni senza problemi, da qualche anno mi tocca evitarli perché 9 su 10 mi danno crampi addominali, diarrea, e disastri vari… -.-

  35. betta Scrive:

    io sn allergica all nikel 7 anni ho 4+++.. ho provato il vaccino cn me nn ha funzionato..alla fine preferisco evitare le cs ke mi fanno male…qust dl vaccino e un’altra speculazione fatta alle nostre spalle!!! io mi kiedo xk nn ci aiutano cn qulk buono almeno x comprarci le cose neccessarie!!!! evittate di prendere medicine e fatte la dieta stiamo molto meglio..ciao a tutte…

  36. Alessandra Scrive:

    Domanda:una dietologa dite che può farmi una dieta giusta degli alimenti si è quelli no?!?

  37. Alessandra Scrive:

    Ho sempre la gola in fiamme,come quando mangi il peperoncino!!! Help

  38. Amalia Scrive:

    Dopo 4 anni di sofferenza che ero distrutta, ero gonfia dalla testa ai piedi ma finalmente ho scoperto che cosa era, adesso lo ho scoperto era NICHEL nn posso mangiare quasi niente ma finalmente mi sono sgonfiata tutta ma finalmente sono felicissima e sto benissimissimo.

    Ringrazio Dio perchè e grandissimo e Ringrazio anche il
    Dott Rosario D’ Agostino GRAZIE

  39. nonnapaperina Scrive:

    I sintomi di un’intolleranza o allergia al nichel sono insidiosi e la maggior parte delle volte quando si va dal proprio medico e ci sentiamo dire che: “gli esami vanno bene, sarà stress” oppure ti consigliano qualche crema per il prurito o per l’asma o per i dolori ma difficilmente pensano (perchè non conoscono le intolleranze) a risolvere il problema alla fonte.

    Io cominciai con l’asma e il mio medico mi fece fare parecchi esami e visite ma la risposta era sempre ” prenda queste pastiglie e spruzzi il nebulizzatore” vedrà che starà meglio, non ha nulla e gli esami sono perfetti. E cosi ho fatto per 3 anni.

    Avevo 48 anni e cominciai ad avere disturbi ginecologici e anche qui andai dal medico, che mi mando’ dal ginecologo e dapprima pensarono alla menopausa in arrivo, scartarono quasi subito e diagnosticarono ENDOMETRIOSI e mi consigliarono l’isteroscopia. Cosi feci e dopo 15 giorni dovettero intervenire di nuovo con l’isterectomia.

    Bene pensai, ora si sistema tutto quanto……magari!!!!!! Da li il tracollo totale per un anno, ero come una palla rimbalzina da uno specialista all’altro e ognuno dava la sua diagnosi e le sue medicine e nessuna risolveva tutti i disturbi che si susseguivano: emicranie, coliti, stipsi , diarrea, dolori articolari, perdita di memoria etc etc.

    Ero diventata una farmacia ambulante da tante medicine che ingurgitavo e stavo sempre peggio invece di migliorare.

    Poi ho incontrato per tutt’altro il mio prof e parlando con lui mi ha spiegato che tutti i miei sintomi potevano essere allergia o intolleranza al nichel. Ero incredula e pensai che era un’altro tentativo che non avrebbe portato a nulla e invece………………..no!!!!!!!!!!!!

    Quando arrivo’ l’esito era scritta chiara la diagnosi di intolleranza che mi aveva rovinato la vita per 3 anni…

    Ho cominciato la dieta a rotazione un po’ titubante, ma dopo qualche settimana ho cominciato a vedere dei risultati positivi e sono andata avanti con un po’ piu di ottimismo ed ora a distanza di più di un anno non prendo più farmaci e TUTTI i disturbi sono spariti.

    Non so più cosa sia l’emicrania, le coliti, la stipsi e men che meno la diarrea… e non prendo più nemmeno il cortisone per l’asma.

    Posso solo consigliare a tutti quelli che leggono che se andate dal medico e non sa cosa dirvi e mette tutto sotto la voce “STRESS” forse è il caso di fare un ALCAT test!

  40. armida savoldi Scrive:

    Grazie a tutti voi! Solo da poche ore, dopo un calvario debiltante che dura da tanti anni, una dottoressa anestesista ha ipotizzato una possibile allergia al nickel. Sono in attesa di una sleep endoscopy che è stata rimandate per consentire all’ospedale di mettermi in lista per tutti gli accertamenti del caso. Ho 55anni ma i dolori vari molto forti ovunque, il mioclono notturno di grado severo, laringotracheiti otiti ecc. non mi danno più tregua. Ho rischiato il soffocamento già più volte, senza trovare una causa scatenante che accomuni tutte le varie patologie invalidanti e irreversibili che già mi hanno resa invalida al cinquanta per cento e stanno rovinando anche la mia vita lavorativa. Vi farò sapere gli sviluppi del caso.teniamoci in contatto. Cassandra da Torino.

  41. armida savoldi Scrive:

    prego pubblicare il commento con il nick name CASSANDRA.

  42. flavia Scrive:

    Da quando a mia madre è stata diagnosticata la dermatite erpetiforme ed ha iniziato una dieta per celiaci, sia io che mia sorella ci siamo rese conto che molti dei nostri disturbi con l’alimentazione, che ci portiamo avanti da anni, potevano essere anch’essi collegati all’assunzione del glutine. Ci siamo così sottoposti a degli accertamenti di routine per verificare se anche noi eravamo intolleranti al glutine, ma è emerso che siamo solo predisposti geneticamente a diventare celiaci ma tutti gi altri esami sono risultati negativi. Abbiamo lo stesso iniziato una dieta senza glutine e nei primi tempi abbiamo avuto anche qualche risultato positivo: non più flatulenze, diarrea, gonfiore addominale. Poi, dopo qualche mese le cose sono peggiorate: abbiamo cominciato ad ingrassare, sopratutto pancia ed addome, stitichezza, emorroidi, perdita di memoria, dolori agli arti ( mani) lombari, uriniamo spessissimo sopratutto la notte e mia sorella ha come dei geloni alle mani che le provocano molto dolore e prurito.

  43. flavia Scrive:

    Ho iniziato una dieta che esclude il glutine dalla mia abituale alimentazione. Sono predisposta geneticamente alla celiachia ed essendo mia madre affetta da dermatite erpetiforme, anche lei segue una dieta senza glutine. Per i primi tempi sembrava tutto ok: mi sentivo sgonfia, non più flatulenze, niente diarree, poi con questa dieta molto ricca di cibi raffinati, amido di riso, di mais e tante sostanze alle quali non ero abituata, pur non mangiando eccessivamente ho cominciato ad accumulare grasso addominale (tanto!!) aumentare di qualche kilo, diventare stitica, dolori agli arti, mani, spalle, lombi, un inizio di emorroidi e desiderio di urinare spessissimo.

  44. Cristina Scrive:

    Buongiorno,
    Io non so ancora se sono allergica o intollerante al nichel ma soffro da anni di fortissimo mal di testa e ho notato leggendo i vostri commenti che lenticchie novi fagioli crostacei sono tra i cibi che mangio più spesso e sono tra quelli vietati per chi è allergico al nichel. Inoltre nell ultimo anno stanchezza gonfiore addominale inspiegabile… Sono i sintomi che ho riscontrato. Che esami devo fare per scoprire allergia o intolleranza al nichel. ???

  45. nonnapaperina Scrive:

    ciao Cristina, esistono vari modi ed esami per scoprire l’intolleranza o l’allergia. Io dopo averne provati parecchi ti possono indicare ALCAT test. Con questo semplicissimo esame fatto con un prelievo di sangue venoso ho risolto il problema.

  46. nonnapaperina Scrive:

    ciao io posso consigliarti solo Alcat test. Negli anni avevo fatto di ogni ma senza buoni risultati. Con un semplice prelievo di sangue venoso invece ho risolto tutto.

  47. daniela Scrive:

    Si anche io sono allergica al nichel stavo male da 12 anni con triple ulcere recidive e tutti i possibili sintomi intestinali dalla stipsi alle coliche alla minzione continua alla menopausa precoce ora sono a dieta severa sto meglio volevo chiedervi sapete se il succo d acero puro va bene per noi? Grazie

  48. Marica Scrive:

    Mia figlia da un anno soffre di dermatite, su consiglio del dermetologo e stata al mare tt l’estate ma la situazione e peggiorata inoltre è aumentata di peso in modo considerevole, ha mal di testa frequenti.Ho deciso di farle fare i test per allergie e in particolare per il nichel,dato che nn é celiaca tt questi sintomi possono essere dati dal nichel? Cosa devo chiedere all’allergologo precisamente?

  49. emy Scrive:

    Ciao,
    mi sono trasferita da poco a bergamo chiedo a chi conosce di indicarmi un bravo medico che mi posso seguire in questa allergia , magari a Valeria che ha commentato il 5 marzo 2013 alle 11:43.

    Grazie

  50. rosaria Scrive:

    Vorrei sapere se gli occhiali in metallo possono provocare allergie agli occhi . Mi e’capitato di avere gli occhi arrossati e secchi si e’ verificato in concomitanza dei nuovi occhiali . Grazie x chi mi sapra’ dire qualcosa.

  51. tiziana Scrive:

    Marica ti rispondo di si. I sintomi che hai scritto possono far pensare a un’intolleranza al nichel. In effetti in estate i problemi si accentuano e il sudore è la causa principale. L’aumento di peso e il mal di testa sono sintomi frequenti per chi non tollera il nichel. Ti consiglio una dieta a rotazione priva di nichel e secondo me vedrai dei benifici.

    Rosaria gli occhiali di metallo se hai problemi di nichel è meglio che li eviti. Ci sono tante marche e modelli carini anche in altri materiali.

  52. tiziana Scrive:

    Daniela sul succo d’acero non abbiamo ancora avuto segnali negativi. Vedo di farlo analizzare alla ricerca di metalli pesanti e nichel.

  53. denzia Scrive:

    Ciao, ho scoperto oggi della mia allergia al nichel ++, sul web trovo elechi differenti di cibi permessi.devo rivolgermi al medico per una dieta personale?vorrei iniziare sibito dato che negli ultimi 2 mesi mi sono intossicata di verdure!!!

  54. tiziana Scrive:

    ciao Denzia, se hai una allergia con due piu devi fare attenzione non solo all’alimentazione e quello con una dieta a rotazione sicuramente migliori. Devi fare attenzione ai prodotti che usi per lavare, a quelli che usi per truccarti ecc. ecc.

  55. simona Scrive:

    ciao ..dopo un anno e mezzo con la gola chiusa e la lingua gonfia da non stare in bocca e tanti soldi buttati fra 100 dottori ho fatto i test allergologici per 2 volte la prima volta sono risultta allergica alla soia crostacei e pesce azzurro..dopo una cura di nalcrom e ayrinal ho ripetuto i test con risultato nullo..con la risposta che potrei essere allergica ad un conservante o colorante…dopo mesi mi hanno detto di provare con un nutrizionista ed io ero scettica ..invece miha fatto i test nel sangue sulle intolleranze e sono risultata intollerante al nikel all’istamina e al conservante E202 ..il più difuso tra i cibi in scatola….fortunatamente sono al primo stadio quindi ora con una dieta senza nikel istamina e il E202 dovrei sgonfiarmi e tornare normale…quindi se non vi esce nulla dalle allergie provate con le intolleranze ma da un nutrizionista..perchè io le avevo fatte in farmacia anni fa …spendendo solo soldi

  56. Ben.S Scrive:

    Grazie per questo articolo!! Inutile elencare anche i miei problemi,perché si ritrovano tt nei vostri comm. che sono molto utili.. Spero di trovare una soluzione a questo problema al poi presto perché anche mangiando poco,ingrasso sempre di più..

  57. Ilaria Scrive:

    Ho scoperto di essere allergica al nichel un anno e mezzo fa..con una chiazza rossa sulla gamba..e avevo preso 11 kg..beh ora stando a dieta forzata sono ritornata nel mio vecchio peso..pero’l’alimentazione e’molto ristretta..che sofferenza Mannaggia..tra qualche mese vado a controllo..speriamo bene..!!!!

  58. eleonora Scrive:

    Ciao a tutti! Io ho trovato beneficio con la semplice assunzione, al mattino, di un bicchiere d’acqua con l’aggiunta di un cucchiaino di argilla ventilata.
    Mi ha alleviato il “prurito”…compaiono meno ponfi e, sopratutto , non ho più mal di stomaco (che io chiamo “effetto chiodo”).
    Sto attenta agli alimenti…il nichel purtroppo è ovunque ed è impossibile eliminarlo.
    Provate con l’argilla ventilata…costa pochissimo ed ha un sacco di proprietà!

  59. Silvi Scrive:

    Ciao tutti…
    Anch’io ho gli stessi problemi e sono allergica al nichel.
    Ultimamente mi viene un dubbio: è possibile che nelle otturazioni dentali venga utilizzato il Nichel?
    Ne sapete nulla? Lo chiederò anche al dentista appena lo vedrò.
    Grazie

  60. rosalba Scrive:

    io sono allergica al nickel perche’ mi sono accorta dalla bigiotteria , posso essere allergica anche per quanto riguarda l’alimentazione, perche’ sono ingrassata , ho fatto le prove allergiche e sono allerrgica al lattosio.

  61. TIZIANA Scrive:

    E ‘importante sapere che le vecchie otturazioni dentali contengono grandi quantita’ di mercurio (Hg) nella loro composizione, piombo (Pb), nichel (Ni), argento (Ag), stagno (Sn), rame (Cu), zinco (Zn) e una dozzina di altri metalli. Questo non sarebbe nessun problema, pero’ attraverso varie ricerche e’ prevalso che il mercurio, lo stagno e il piombo sono elementi altamente cancerogeni.Il nichel è un materiale altamente allergenico quindi se siete allergici al nickel, e all’improvviso e’ apparsa una persistente reazione allergica a “qualcosa” senza alcun dubbio la colpa e’ della vostra otturazione

  62. bruna Scrive:

    posso mangiare cibo cinese? tipo spaghetti alla soia,involtini primavera, e gamberoni alla piastra

  63. Cristiana Scrive:

    Buona Pasqua a tutti!!Anche io so di essere allergica al nichel in quanto appena indosso bigiotteria a contatto con la pelle mi escono varie bolle!!…Quindi mi farò l’alcat test….x confermare il tutto…ma il mio problema più grande e’ uni strano bruciore alle gambe,privo di alcuna reazione cutanea.Qualcuno ha il mio stesso sintomo????….non so più a cosa attribuirlo e purtroppo mi accompagna da qualche mese!!Help!!!!!!!

  64. Alessandra Scrive:

    Ciao cristiana,volevo sapere se tu sentì come un calore che scompare subito del gambe o un bruciore persistente…come una fiammata?xche anche io ultimamente sento questo fastidio.oltre che ho la gola chiusa x via dell’infiammazione che mi provoca il cibo che mangio.mi sento così confusa xchè ho letto diverse pagine su internet con elenchi del cibo si e cibo no ma l’uno dall’altro cambiano(non x tutti gli alimenti ma x buona parte di essi)e quindi non capisco se sto facendo bene o no.qualcuno può indicarmi gli alimenti no e gli alimenti si.grazie

  65. Valentina Scrive:

    Ciao a tutti. Ho letto diversi commenti e noto una grande confusione.
    Vi riporto la mia esperienza personale.
    Ho scoperto l’allergia al nichel da due anni (non smetterò mai di ringraziare la dermatologa che ha capito al volo il mio grande problema) e da allora è cambiato tutto.
    Innanzitutto non esiste l’intolleranza, ma solo l’allergia, in quanto se avete già i sintomi da contatto, purtroppo dovreste già limitare la vostra alimentazione in quanto questa è un’allergia da accumulo, ovvero l’alimentazione giornaliera sbagliata porterà, prima o poi, alla sensibilizzazione al nichel in tutto e per tutto.
    Il modo più sicuro per rilevare l’allergia è il fastidiosissimo patch test effettuato in ospedale (evitate inutili e costosi test in farmacia o cliniche private), i cerotti con la sostanza applicati sulla schiena. Solitamente si devono portare per 48/72 ore, io già dopo 24 ore avevo la schiena infiammata e un buco in corrispondenza del cerotto al nichel.
    Quasi tutto il cibo contiene nichel, ma ci sono quegli alimenti che ne assorbono di più come pomodoro, cioccolato, funghi, cipolle, legumi, liquirizia, cibi in scatola, crostacei e mitili (questi sono quelli che in assoluto mi fanno stare più male).
    Assolutamente il cinese non va bene, la soia rientra negli alimenti non consentiti.
    Anche le pentole di acciaio non vanno bene, in quanto è una lega i nichel e cromo, io uso ceramica e vetro.
    Non solo per quanto riguarda l’alimentazione, ma anche ciò che indossiamo fa la differenza, a partire dai colori scuri che andrebbero evitati, oppure capi con a contatto del corpo parti metalliche, indossare biancheria intima prevalentemente di cotone e possibilmente bianca, attenzione a trucchi, prodotti per l’igiene e detersivi. Imparate a leggere le etichette e comprate solo prodotti nichel tested visto che esistono e si trovano tranquillamente anche al supermercato.
    Sto assumendo il vaccino, ho quasi completato l’anno previsto e per fortuna ho visto qualche miglioramento, ma con la controindicazione che ho preso dieci chili.
    Non prendere assolutamente sotto gamba questa allergia, perché a lungo andare è davvero “invalidante”: io non dormivo più di 3 ore per notte, dermatite cronica, nausea, mal di testa, vertigini, problemi di varia natura ginecologica, sovrappeso.
    Con la dieta e le giuste attenzioni ho ricominciato ad avere una vita quasi normale.
    Non affidatevi al “fai da te” cercando liste di alimenti su internet, ne troverete a migliaia tutte diverse. Cercate un allergologo e seguite le sue indicazioni, considerando il fatto che siamo tutti diversi e ciò che magari è consentito può comunque dar fastidio e viceversa. Purtroppo c’è ancora tanta ignoranza in merito, molti medici nemmeno la riconoscono come allergia e diranno che sono “paturnie mentali”. Cambiate medico, l’allergia esiste eccome!
    Spero di aver dato un contributo positivo per chi purtroppo ne soffre e non riesce a capire come affrontarla.

  66. TIZIANA Scrive:

    ciao Valentina non sono affatto d’accordo sul fatto che dici che non esiste l’intolleranza. Ci sono mille modi per dimostrare il contrario di quello che stai dicendo. Chi soffre di intolleranze puo’ rivolgersi a un nutrizionista e ora esiste anche un semplicissimo test eseguito su prelievo venoso, che è stato approvato dalla FDA e rileva le intolleranze alimentari.

  67. TIZIANA Scrive:

    Bruna se hai problemi con il nichel la soia non è consigliata

  68. Marianna Scrive:

    io ho fatto le prove ed ho un’allergia al nichel di tipo+++ ho sempre gonfiori addominali e sono ingrassata ho eliminato pomodoro aglio cipolla cacao ma continuo a sentirmi male qualcuno mi puo’ suggerire uno specialista o ospedale a cui rivolgermi??????

  69. Anna Scrive:

    Salve anke io sono allergica al nichel ma e’ bastato evitarne il contatto e tutto lo sfogo ke avevo sulla pelle e’ sparito…senza alcuna cura

  70. Tiziana Scrive:

    Ciao a tutti. Ho scoperto di essere allergica al nikel ormai 14 anni fa e in principio ho risolto il problema con una dieta dapprima di eliminazione e poi di rotazione ed eseguendo nel contempo una terapia di desensibilizzazione omeopatica . tutto ciò mi ha portato all’apparente guarigione dopo un paio d’anni riprendendo a mangiare tutto regolarmente senza accusare alcun problema di salute. Da circa un mese iniziano però a ripresentarsi tutti i sintomi ed ho subito eliminato dalla mia dieta tutti quei cibi per noi allergici “tabù”. Ora però mi sorge una domanda: ma lo zenzero è compatibile con la nostra dieta? è presente in tante bevande rinfrescanti e ho letto che ha grandi proprietà disintossicanti e drenanti e vorrei sapere se la sua assunzione può essere consigliabile o meno. Grazie

  71. Dania Scrive:

    Anche io soffro di allergia al nichel.Oltre ai problemi sulla pelle ho anche problemi allo stomaco.E’ come se avessi una bolla d’aria nello stomaco che non va ne su ne giu.Ho risolto con delle pasticche di shijlait che compro sul sito rudramani.Con quelle il fastidio mi passa subito e digerisco anche i sassi!!Ogni tanto ne faccio un ciclo e mi trovo bene senza dover eliminare tutto.Di solito il disturbo peggiora in estate forse perche’ mangio tutta la frutta con nichel.Ora sto prendendo anche il ganoderma ma ho notato che lo shilajt e ‘ piuttosto veloce nell’eliminarmi i sintomi forse perche’ elimina i metalli pesanti dal corpo

  72. tiziana Scrive:

    salve Dania credo che la sua teoria sia un pochino campata per aria e senza nessuna validazione medica e scientifica.

  73. francesca Scrive:

    Ciao a tutti.. ho appena tolto i cerotti del patch test, ed il risultato è stato quello di un lievissimo arrossamento in corrispondenza di nichel e parabeni. Ora, la mia domanda è questa: come è possibile che io sia allergica o che al nichel quando porto gioielli di tutti i tipi tutti i giorni e tutto il giorno (parlo di ogologi e collane e anelli che metto da anni)?
    il contatto non dovrebbe essere uno dei primi sintomi?
    non mi torna la cosa..
    inoltre non ho sintomi, nè aumento di peso, nè gonfiori (tranne quando mangio latticini a cui sono allergica) nè dermatiti in corrispondenza di orecchini o simili..
    son perplessa.

  74. Tiziana Scrive:

    buona sera Francesca

    certo è possibile, in quanto la dose del PATCH TEST è particolarmente “alta” di nichel giustamente e se lei è sensibile al nichel da contatto e non lo ha mai scoperto, è perché gli oggetti di metallo che indossa, non raggiungono la dose di sensibilità.

    non è detto che questo, con il tempo non accada, anzi a volte lo si scopre in età non sospette.

    inoltre la sensibilità al nichel è dose dipendente, sotto una certa soglia non si hanno sintomi.

  75. Giuseppe Di Fede Scrive:

    Buona sera Francesca
    certo è possibile, in quanto la dose del PATCH TEST è particolarmente “alta” di nichel giustamente e se lei è sensibile al nichel da contatto e non lo ha mai scoperto, è perché gli oggetti di metallo che indossa, non raggiungono la dose di sensibilità.
    non è detto che questo, con il tempo non accada, anzi a volte lo si scopre in età non sospette.
    inoltre la sensibilità al nichel è dose dipendente, sotto una certa soglia non si hanno sintomi.
    saluti Prof.Giuseppe Di Fede

  76. antonella Scrive:

    qualcuno può indicarmi x favore un alternativa al caffè senza nikel?

  77. valeria Scrive:

    Salve potreste consigliarmi il nome di uno specialista x allergia al nichel a Palermo?grazie

  78. tiziana Scrive:

    Il caffè contiene pochissimo nichel. Io lo sostituisco con il caffè al ginseng che tra l’altro si beve senza zucchero. Lo sapete che lo zucchero è estratto dalla barbabietola percui per un’intollerante al nichel è meglio che usi lo zucchero di canna??

  79. donatella Scrive:

    Ti consiglio assolutamente il “caffè del benessere”! Se vuoi saperne di più, scrivimi! Ciao

  80. roberta Scrive:

    buongiorno a tutti,
    mi hanno scoperto una forte allergia al nickel 5 anni fa, ora ne ho 21 e soffro di mal di stomaco,gonfiore addominale,nausea ed altro da quando ero piccola ho fatto molti accertamenti ma nonostante mi abbiano trovato una gastrite cronica e l’ernia iatale, i gastroenterologi dicono che l’allergia al nickel non porti determinati disturbi. Io invece insisto sul fatto che questa allergia mi faccia stare così male,ma i dottori non mi riescono a dare risposte, forse perchè è un’allergia poco conosciuta. Io sono di Salerno e ho deciso di voler fare una visita specialistica in un centro di allergie al nord voi mi sapete consigliare qualche centro??o qualche medico in grado di aiutarmi per questi disturbi insopportabili?
    e poi è possibile che questa allergia non mi faccia ingrassare,dato che ho letto che fa mettere peso,io hoil problema contrario.

  81. imma Scrive:

    Io soffro di dermatite atopica con vescicole da quando avevo 14 anni e di colon irritabile da 11 anni. Dovrò andare a giorni da un allergologa che mi ha consigliato il vaccino Tio nichel, il costo è 345 euro per un anno. Speriamo che mi risolva questa allergia:( voi che beneficio avete avuto dal vaccino? Ho letto che qualcuno di voi ha avuto dei benefici e altri meno:(

  82. tiziana Scrive:

    Imma io ho iniziato a fare il vaccino, ma non ho avuto grandi risultati. Ho interrotto dopo 6 mesi

  83. pamela Scrive:

    Ciao a tutti,ho cominciato a leggere tutti i commenti daal’inizio ma cominciano dal 2011, sono in attesa di fare i test con i cerotti ke poi andranno controllati a 24,48,72 h. Ho fatto gia le prove allergike con le mini lesioni e le goccine ke simulavano la sostanza a cui potevo essre allergica. Nessuna in particolare,tutte piuttosto piatte. Leggendo le vostre vicende ,mi sono riconosciuta in alcuni sintomi anke se, a, altri ne sono totalmente estranea. Lunedi’ andro’ a mettere i cerotti, sono curiosissima di sapere cosa risultera’. mi piacerebbe sapere ke i miei kg di troppo ke ormai viaggiano con me da qualke anno,possano essere la causa di questa allergia,vi aggiornero’ se riesco a nn perdermi la conversazione. Spero di darvi notizie,appena terminero’ questa fase. buonaserata a tutti. Pamela

  84. pamela Scrive:

    Salve a tutti di nuovo, allora: ho fatto le mie prove allergike ,come precedentemente avevo scritto, il risultato e’ stato una lieve irritazione al nikel. mi avevano messo 26 sostanze,ma la reazione piu’ evidente e’ stata al nikel. ora pero’ il medico vuole ripetermele tra 40 giorni circa ,xke’ dice ke avendomi stimolato le allergie,ora risultero’ piu’ sensibile alle sostanze ke possono crearmi fastidi e diagnosticarmi effettivamente l’allergia, e proprio riferimento a questo,faccio notare una cosa. Ogni tanto mi si sviluppano delle irritazioni cutanee sul volto,lateralmente al naso fino verso le guance e tra il mento e gli angoli della bocca,questo rossore ke mi si sviluppa, mi da prurito mi secca la pelle irritandola ulteriormente,provocando quasi l’effetto di una bruciatura,dunque il medico ke mi ha fatto le prove allergike e’ anke dermatologo e l’ha definita dermatite atopica e ke nn e’provocata da allergie. Da quando Ho tolto questi cerottini allergizzanti,pero’, ho notato ke questa dermatite atopica mi si e’ amplificata,soprattutto sul mento. Mi avevano detto ke dopo le prove allergike ci sarebbe stata una sensibilita’ maggiore,mi domando se questa dermatite atopica possa essere peggiorata in poki giorni,a causa dei cerottini.Qualcuno sa rispondermi a riguardo? e comunque questa mattina ho notato un’altra cosa: un giakketto ke ho sempre indossato o legato in vita,questa mattina mi ha provocato un fastidio,mai provato prima. lo tenevo legato in vita e una parte di tessuto mi toccava la pelle della skiena.Puo’ essere anke questo una sensibilita’ sviluppattasi dopo questi cerottini? (il giubbino e’ di un tessuto sintetico rasato,di colore nero e al tatto sembra abbia un verso,come se fosse vellutato,ma nn lo e’,e la sensazione ke provavo era la stessa ke si prova con la lana quando pizzica). se avro’ delle novita’ vi aggiorno e se avete delle risposte,vi ringrazio. buona giornata Pamela

Lascia un Commento

Current ye@r *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.