Capelli super con i grassi vegetali

capelli
Gli oli di argan, vinaccioli, cocco e mandorle, abbinati alla polpa di avocado, danno volume e stimolano la ricrescita 

 

Durante le stagioni fredde i capelli subiscono un attacco debilitante: le basse temperature e l’aumento dello smog provocano danni che con il tempo possono diventare permanenti. La secchezza, la perdita di fibra e l’assottigliamento del capello, lo squilibrio sebaceo della cute e l’opacità del manto segnalano una carenza di cheratina, la “guaina” protettiva del capello, e sono alcuni dei sintomi d’invecchiamento precoce del capello. Con l’età, poi, talora interviene anche un progressivo diradamento della chioma. Ci sono però alcuni accorgimenti che possono notevolmente rallentare l’indebolimento della fibra capillare. Sono tre gli obiettivi: pulizia, idratazione e brillantezza.

 

Evita gli shampoo troppo aggressivi

Il primo passo per una cura capillare antiage è scegliere uno shampoo privo di laurilsolfati, che disidratano le chiome. Se i capelli appaiono spenti e flosci, aggiungi allo shampoo (meglio ancora se con olio di argan) un cucchiaino di argilla rasshoul: ricca di ferro, potassio, silicio, magnesio, rivitalizza la guaina e conferisce volume e brillantezza anche ai capelli che hanno subito tinte e decolorazioni. L’argilla rasshoul, che si trova in erboristeria, è un’argilla molto fine usata in Oriente per la pulizia del viso, del corpo e dei capelli. A contatto con l’acqua le sue fini particelle si “gonfiano” e formano una pasta densa in grado di assorbire le impurità.

 

Fai “respirare” il cuoio capelluto

Un cuoio capelluto pulito è una premessa fondamentale per la salute dei capelli, specialmente in età matura. Per rinfrescare in profondità la cute ed eliminare i residui della desquamazione, applica questo tonico naturale 1-2 volte alla settimana: metti a bollire per 5 minuti 3 cucchiai di timo secco in 2 tazze d’acqua distillata, poi lascia raffreddare e filtra. Dopo lo shampoo applica il tonico di timo massaggiando il cuoio in profondità. Poi copri i capelli con un asciugamano caldo, attendi 15 minuti e sciacqua.

 

Purifica la cute con uva e lavanda

Se il cuoio capelluto tende a essere grasso e il capello secco, prova uno scrub esfoliante e riattivante: mescola 2 cucchiai di farina di mais con un cucchiaino di olio di vinaccioli (estratto dai piccoli semi dell’uva) e 5 gocce di olio essenziale di lavanda, fino a ottenere una pasta, massaggia sulla cute e poi procedi con uno shampoo delicato.

 

Se hai la forfora, usa il tea tree oil

A completamento dei trattamenti, dopo lo shampoo massaggia sul cuoio capelluto 3 gocce di olio di albero del tè (Tea tree oil) senza risciacquare: riattiva la circolazione sanguigna, attiva i follicoli e ha una lieve azione antibatterica.

 

Per i primi fili bianchi Usa il sapone di Aleppo

Se noti la comparsa dei primi capelli bianchi, al posto dello shampoo usa il sapone di Aleppo (lo trovi anche in versione liquida): quest’antico sapone orientale, preparato con olio d’oliva e di alloro, ritarda l’invecchiamento dei capelli.

 

Caduta e doppie punte? Le combatte la vitamina E

Una volta terminato lo shampoo, soprattutto se i capelli sono sottili, prova una maschera volumizzante: mescola mezza banana, l’albume di un uovo e un cucchiaino d’olio. Se invece hai i capelli secchi e opachi, mescola mezzo avocado maturo, ricco di vitamina E, con un cucchiaino raso di olio d’argan e un cucchiaio d’olio di cocco e applica il composto sui capelli bagnati. Copri con un asciugamano caldo e tieni in posa 20 minuti. Poi sciacqua con acqua molto fredda per trattenere l’idratazione sulla cute.

Mandorle e grano “anti crespo”

Se hai i capelli trattati da tinte o permanenti, scalda mezza tazzina di olio di mandorle dolci a cui avrai aggiunto un cucchiaio di olio di germe di grano e applicalo su tutta la lunghezza dei capelli. Avvolgi i capelli in un asciugamano caldo per 30 minuti, poi lavali. Oltre a rinforzare il fusto, l’olio di mandorla toglie l’effetto crespo tipico dei capelli secchi e dona lucentezza.

 

Se vuoi saperne di più visita le sezioni Benessere, e Bellezza e SOS Salute su Riza.it.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *