Emorroidi: gli alimenti da evitare e quelli da preferire

Le emorroidi sono varicosità delle vene che si trovano a livello rettale: questa particolare posizione sottopone queste vene al contatto con l’attività di continenza e di evacuazione, e questo può provocare fenomeni patologici come infiammazioni anche molto fastidiose. I principali sintomi che tradiscono la presenza di emorroidi sono perdite di sangue, prurito e generalmente anche dolore.
Si tratta di sintomi di sicuro molto fastidiosi e spesso invalidanti nella quotidianità, ma che si possono comunque alleviare sia attraverso piccole variazioni al proprio stile di vita sia attraverso dei rimedi fai da te. Le cause di questa patologia però non sono da ricercare esclusivamente nell’alimentazione, ma in tantissimi altri fattori, come la predisposizione soggettiva, la sedentarietà, la postura, l’assunzione di determinati farmaci, l’età e la gravidanza ed il ciclo mestruale nelle donne.
Tuttavia la giusta alimentazione ed un corretto stile di vita possono fare davvero molto in questi casi. Per questo motivo è importante individuare sia i alimenti da evitare sia quelli che invece possono aiutare a curare questa spiacevole patologia anorettale

Alimenti da evitare con le emorroidi

Si tratta di alimenti che favoriscono la stitichezza, peggiorando la situazione della patologia emorroidale vista la difficoltà di defecazione che si genera e la difficoltà nell’espellere le feci. Innanzitutto sono da evitare i cibi a basso contenuto di fibre, perché si tratta di alimenti che non favoriscono il transito intestinale, causando in questo modo costipazione e stitichezza. Al contrario, i cibi ricchi di fibre migliorano la qualità e la consistenza delle feci: infatti feci troppo dure provocano uno sforzo per evacuarle che può favorire la rottura dei vasi sanguigni a livello anale.

EVITARE: i cereali raffinati, come la pasta ed il pane bianco, i prodotti da forno non integrali, come gli snack, le torte e le varie merendine. Bisogna evitare anche i cibi troppo piccanti: il peperoncino, ad esempio, può contribuire a peggiorare la formazione di emorroidi. È per questo che bisogna evitarlo nell’insaporire i propri piatti se si soffre di questo disturbo. Anche il caffè e l’alcool non sono indicati, poiché si tratta di alimenti considerati irritanti per la mucosa anale, e rischiano così di provocare attacchi di diarrea, che potrebbero causare un aggravamento di situazione.

Alimenti consigliati e da preferire in caso di emorroidi

Una dieta ricca di fibre è fondamentale per prevenire ed eliminare la stipsi, essendo una delle cause che favoriscono le emorroidi. Le fibre si trovano soprattutto in frutta e verdura, ma si possono trovare in altissima concentrazione soprattutto nella crusca. Proprio perché la crusca è un alimento dal contenuto di fibre particolarmente elevato, è importante integrarla molto lentamente nella propria dieta, incrementando gradualmente le dosi nell’arco di un paio di settimane, onde evitare attacchi di dissenteria

ALIMENTI CONSIGLIATI

  • I succhi di frutta: sono da preferire specialmente i succhi di bacche scure, magari mescolati in parti uguali con del succo di mela. I succhi di bacche scure sono quelli di ciliegie, more e mirtilli: questi frutti contengono sostanze come gli antociani e le proantocianidine, che riducono il gonfiore e le dimensioni delle emorroidi, tonificando e rafforzando le vene. È necessario bere almeno un bicchiere al giorno di questi succhi di frutta.
  • Le bacche di ribes rosso e nero: i ribes sono frutti ricchi di vitamina C, rutina e minerali. Questa composizione rende il loro succo prezioso nella cura delle emorroidi. Hanno inoltre una piccola quantità di acidi grassi GLA che, producendo prostaglandine, tengono a bada il dolore fisico causato da questa patologia. È importante ricordarsi di bere uno o due bicchieri al giorno di succo di ribes nero o rosso.
  • Alimenti ricchi di ferro: il ferro è un costituente fondamentale del sangue, e ovviamente può essere perso in grandi quantità con il sanguinamento provocato dalle emorroidi. Per questo è fondamentale avere sempre livelli adeguati di ferro nel sangue. Tra gli alimenti ricchi in ferro bisogna soprattutto prendere in considerazione il melone, che è uno tra i migliori cibi contro le emorroidi.
  • Lo zenzero, l’aglio e la cipolla: si tratta di tre piante da aggiungere alla propria alimentazione, perché ognuna di queste favorisce la scissione della fibrina. La fibrina è una proteina utilizzata nella coagulazione del sangue: non a caso la fibrina è fondamentale per l’organismo, visto che aiuta a riparare traumi e lesioni a livello dei tessuti, degli organi e delle arterie. Tuttavia ci sono casi in cui il corpo può avere una sorta di “iper-reazione”, accumulando troppa fibrina e causando così infiammazioni delle arterie, in particolare a livello anale.
  • Oli: ad ogni pasto sarebbe il caso di usare olio d’oliva, olio di semi di lino e aceto di mele per condire l’insalata, le zuppe e le pietanze che si mettono sulla propria tavola.

 

 

Silvia Trevaini

Videonews

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

58 risposte a “Emorroidi: gli alimenti da evitare e quelli da preferire

  1. Ciao Alle, so che il tuo è davvero un problema fastidiosissimo, che spesso costringe a stare sdraiti per aiutare a far fluire il sangue verso l’alto. Non posso darti un consiglio, non essendo medico e non conoscendo il tuo caso. Prova a lavorare sul tuo problema a 360°. Fatti visitare da uno specialista. usa creme apposta, fai sport che non creino ulteiori disagi e cura l’alimentazione. So che sarai già super informato, ma non mollare. Vedrai che troverai la soluzione. Prenditi davvero cura di te e migliora il tuo stile di vita. A presto

  2. Sono Enrico, ho 51 anni sono stato operato 2volte con crioterapia e 1 con intervento tradizionale, ora si ripresentano:ogni tanto gonfiano, sembra di stare seduti su castagne, con continua emissione di muco, obbligandomi a rimanere tappato in casa. Risolvo momentaneamente con pomate…fino alla prossima.Mangio frutta e verdura, ma con cautela:troppa favorisce il disturbo.

  3. Salve, mi chiamo Chiara e volevo sapere come si collocano i pomodori nella dieta di chi soffre di emorroidi, alcuni mi dicono di evitarli perchè causano acidità e sono difficili da digerire, altri mi hanno detto invece che sono molto indicati, aiuto!

  4. Domando se è’ verosimile che la causa può essere il prolungato stato di diarrea dovuto ad una alimentazione ricca di frutta e verdura grazie .

  5. sono stato influenzato e ho avutto tosse forte. come mai durante la tosse aertivo sforzzo anche alle moroidde che ho avuto infiamazione bruciore grazie..

  6. NON SEMPRE ,MA IN COINCIDENZA DEL FERMO ATTIVITA FISICA. FUORI ESCANO. SONO ALTO 1,84 PESO 98 KG STO SEDUTO (MACCHINA UFFICIO 6 ORE AL GIORNO . MATTINA SPUNTINO.PRANZO SPUNTINO CENA PASTO COMPLETO ,SERA PASSEGGIATA DOPO CENA 2 KM 4 CAFFE’ AL GIORNO GHIOTTO DI PASTA ,PICCOLO IMPRENDITORE!!!! GROSSI PROBLEMI ECONOMICI CHE LOGORONO IL CERVELLO DI CONSEGUENZA ,POCO SONNO E STATO DI ANZIA

  7. SONO STATO OPERATO ALL’EMORROIDI 10 ANNI FA, HO RISOLTO IL PROBLEMA ALL’80%, IN QUANTO IL RESTANTE 20% DIPENDE MOLTO DA QUELLO CHE MANGIO. SE FACCIO ATTENZIONE AD EVITARE:-PEPERONCINO, CONDIMENTI SPEZIATI, INSACCATI, CARNE DI MAIALE, FORMAGGI STAGIONATI STO BENISSIMO, MA, A VOLTE……LA TENTAZIONE SUPERA LA VOGLIA DI STAR BENE.

  8. prova con un cucchiaio di farina 00 in un bicchiere pieno di acqua;mescola bene e dopo 10 minuti (quando la farina si è ben depositata sul fondo)bevi solo l’acqua .Da usare 2-3 al giorno.E’ un buon decongestionante che aiuta (provato!!)dall’interno più una crema ad uso topico.

  9. Ciao io e da circa un anno che soffro di emorroide la prima volta mi hanno sanguinato tando ma adesso ho solo un forte bruciore anale fastidiosissimo si allevia un paio di giorni e poi ricomincia e bruttissimo in piu nn ho la cistifellea e il tutto e cominciato dopo quell’intervento cosa posso fare come mi posso alimentare e che cura devo fare? Grazie mille aspetto una risposta alla mia mail privata buona serata

  10. ciao Giacomo, dopo un intervento devi seguire attentamente la dieta che ti ha prescritto il medico. Se non ne hai una, devi rivolgerti ad uno specialista. è importantissima l’alimentazione per tenere sotto controllo questa patologia.

  11. ciao massimo, troppa frutta e verdura non vanno bene se ti creano problemi intestinali. Ti sei risposto da solo. Prova a moderarne il consumo

  12. Ciao Giuseppe, si è normale. Non preoccuparti. In ogni caso se il disturbo non è sopportabile rivolgiti al tuo medico

  13. Ciao sono Tony, a me di raro mi viene l’emorroide, mah non a livelli di sanguinamento. Ho solo una lieve infiammazione fastidiosa e dipende dalle situazioni quotidiane anche un po di dolori.
    Vorrei sapere una cosa, se le persone che hanno le emorroidi seguono tipo questa lista di cibi e fanno una alimentazione piu specifica con fibre ecct… poi l’emorroide dovrebbe sparire? O solamente allieva il dolore? A me viene di raro e le poche volte che mi e venuta mi e sempre passata da sola… (non so come). Grazie in anticipo di una tua risposta!

  14. Complimenti per l’articolo.
    Vorrei lasciare la mia piccola testimonianza in merito alle emorroidi… ne ho sofferto per circa due anni durante e dopo la gravidanza, alternando periodi “sopportabili” a periodi in cui proprio non ce la facevo più. L’anno scorso sono stata operata chirurgicamente con il metodo THD Doppler e da allora non ho più sofferto di alcun sintomo doloroso e nemmeno di sanguinamenti; fermo restando naturalmente che curo molto la mia alimentazione per evitare qualsiasi ricaduta nel problema.

  15. Salve propio ora sono stato dal medico e mi ha detto che la cura standard per le emorroidi e la pomata proctosoll e le compresse avenum 2 mattina 2 dopo pranzo e 2 di sera proctosoll applicare dopo ogni evacuazione e la sera prima di dormire e FUNZIONA! prima di questo ci mettevo il bicarbonato per mezz’ora sulla zona interessata mischiato con un po d’acqua fino ad ottenere una pastella bianca spargere sulla zona interessata e funziona pure questo metodo si riassorbe spero vi aiuti

  16. Ciao, soffro Di questo problema sopratutto in estate, anche io prendo arvenuum, la terapia d’ urto e’ di sei compresse al gg ma la trovo troppo pesante, in genere prendo 4 compresse, due colazione due pranzo. Il problema e’ che la guarigione e’ più lenta ma il farmaco mi da nausea e malessere!

  17. non ce la faccio piu come posso fare mi anno programmato un endoscopia ma cio un po di paura come posso fare non lo so ma il dolore adesso dopo che vado in bagno incominci ,sugeritemi qualcosa.

  18. io ho risolto il problema del sanguinamento abbandonando completamente l’assunzione di carne di ogni tipo infatti dopo circa cinque mesi di tale dieta credo di aver risolto il problema

  19. Vi racconto la mia odissea sono quarto mesi che soffro di emorroidi interne o provato di tutto pomate ,creme,pillole infusi addirittura o acquistato il libro mai più emorroidi , ma sembra una bufala si vantava che in48 ore sarei uscito dal dolore poi scopro che su amazon lo stesso libro costa 3euro oltre al dolore la rabbia di avermi spillato soldi. Adesso sto provando i rimedi naturali sembra che va un po’ meglio da questo o imparato una lezione quando cadi devi rialzarti da solo e sopratutto non arrendersi MAI.

  20. salve a tutti io sono stata operata con il metodo thd doppler un anno fa e dopo anni di patimenti per via delle emorroidi che ormai erano prolassate quasi permanentemente sono riuscita a guarire con la chirurgia, ora sto benissimo anche se naturalmente continuo a seguire una dieta bilanciata per prevenire qualsiasi ricaduta. mirella

  21. ciao sono Conny,io sono stitica ma Nn sempre e circa un
    Mese che ho problemi di emorroidi Nn mi esce sangue ma sento un dolore all interno è un bruciore lo stesso di una cistite,poi quando urino e vanno le urine mi brucia .io sono una persona molto ansiosa penso subito al brutto ho tanta paura

  22. Ciao Tony , sono molti i fattori che causano le emorroidi, certo l’alimetazione è la prima cosa da modificare. Perchè un colon che funziona bene aiuta anche ad alleviare questo problema

  23. ciao . o del sanguinamento alle emmorroidi, ho effettuato anche un colonoscopia, e mi hanno ,diagnosticato , delle emmoroidi, potete dirmi come .posso risolvere il problema.

  24. Come Conny del 10 novembre anch’io ho bruciori quando urino in concomitanza delle emorroidi. Anzi mi pare di constatare che quando comincio a sentire bruciori all’occasione di dover urinare,dopo poco mi compaiono le emorroidi. Non so se c’è una correlazione fra i due fenomeni. Anch’io sono ansioso e quindi questo fenomeno mi turba assai.

  25. Buonasera a tutti, 7 anni mi sono operato alle emorroidi , tengo a precisare che x piu’ di un anno ne ho sofferto moltissimo andavo a sangue quando defecavo, ce li avevo tutti di fuori erano maturi, quindi il medico mi ha detto che si dovevano operare. Sono passati quasi 7 anni dall’operazione e son tornati di nuovo ,non come prima ma sono tornati. il dottore me lo aveva detto che tornano fra una decina di anni.adesso sono punto e a capo.

  26. Ciao io ho la morroide da circa 5anni mi e uscita con la prima gravidanza e fastidiosa e sanquina ora mu da più fastidio volevo sapere se mela brucio risolvo il problema grazie

  27. Le ho avute anche io e sono state fortissime. Esterne e sanguinanti. Pessimo periodo a seguito della gravidanza. Ora le cose sono rientrate ma vi giuro che ho sofferto tantissimo! Secondo me molto ha influito l’alimentazione sbagliata che avevo. ciao! Rosy!!

  28. Ho le emorroidi che mi fuoriescono all’atto defecatorio e poi rientrano ma non subito dopo qualche ora.
    Nel rientrare a volte lasciano delle emazie sugli slip e per questo sono andato da un proctologo che mi ha visitato e mi ha prescritto FLEBO-UP per un mese una compressa mattina e una sera e in caso di stipsi MELAFIBRE sciroppo.
    Ho seguito il consiglio del medico ma il risultato non cambia.
    Aggiungo che seguo un’alimentazione ricca di fibre con due porzioni di verdura al giorno e due di frutta, bevo molta acqua e soprattutto no alcol, caffe e insaccati.
    Mi sto attento veramente.
    Le chiedo se dovrei cambiare farmaco.
    Grazie se vorra rispondermi.

  29. Vorrei avere anche io una risposta definitiva a questo fastidiosissimo problema che riesco ancora a gestire con corretta alimentazione e attività fisica.
    Grazie

  30. Gentile dott.ssa Silvia Trevaini vorrei avere anche io una risposta definitiva a questo fastidiosissimo problema che riesco ancora a gestire con corretta alimentazione e attività fisica.
    Le vorrei dire che sono stato da un proctologo in quanto notavo raramente delle emazie sulla carta igienica.
    Il dott. dopo avermi visitato mi ha consigliato FLEBO-UP per un mese e MELAFIBRE sciroppo in caso di stipsi.
    Dopo questa cura vado meglio però a volte dopo l’atto defecatorio mi fuoriescono le emorroidi e rientrano dopo qualche ora lasciando delle macchie sugli slip.
    Vorrei sapere da Lei se dovrò ancora aspettare perché possa andare in bagno in tutta tranquillità e non avere la sensazione di sentirmi bagnato.
    Grazie per il tempo che mi dedicherà.

  31. Gent.le dott.ssa ho 51 anni e da 5 mesi che soffro di emorroidi di 2 grado il proctologo mi ha visitato e mi ha prescritto Proktolyn crema per 3 sett. piu dieta ricca di fibre da quando ho smesso la crema non e cambiato nulla sono stufo se si puo trovare una soluzione tipo intervento cosa ne pensa?

  32. Nn posso star seduta e ho abbondanti sanguinamenti durante la defecazione.ho usato pomate al cortisone che mi hanno peggiorato la situazione.che fare??grazie

  33. Buonasera a tutti!! Grazie i preziosi consigli…io non ho emorroidi con molto dolore ma mi si gonfiano e poi scoppiano perdendo molto sangue ovviamente a volte cerco di scoppiarle io xche sono enormi e mi danno fastidio….come rimedio l alimentazione e uso prodotti naturali x il benessere e la forma fisica…e devo dire che va meglio!! Un info…ma il ino moolto lungsto con acqua si puo bere a pasto???e la birra?? Grazie cordiali saluti Rodolfo

  34. ciao vorrei sapere se anche l’uso di antibiotici ( prolungato cioè quasi 3 mesi alternati ) può provocare l’infiammazione delle emorroidi.grazie

  35. Un articolo eccellente per quanto riguarda l’alimentazione. Per liberarsi definitivamente delle emorroidi è indispensabile affrontare il problema con un approccio di tipo olistico. Ci sono quindi diversi aspetti del proprio stile di vita che devono essere riveduti e corretti.

  36. Soffro di emorroidi da quasi 5 anni,riesco a contenere sia il dolore che i sanguinamenti con una dieta e lunghe passeggiate .Vorrrei sapere se nell’alimentazione quotidiana posso’ usare la spezia Curcuma oppure e’ un irritante ed e’ quindi da evitare .Grazie.

  37. soffro di emorroidi essendo stitica da piccola e faccendo spesso uso dei clisteri. ho letto i cibi da evitare e quelli giusti, nella mia aimentazione ho inserito i semi di girasole.dizucca, di sesamo ,di papavero ,la curcuma, i pomodorini. vorrei sapere se questi alimenti sono da evitare o no grazie

  38. Preg.ma Dott.ssa il Primo gennaio 2016 evacuando ho avuto un sanguinamento Che tranne un giorni si protrae fino ad oggi 16 anche qualche volta due al giorno!!!! Soffro da dieci anni!!!! Ho fatto colonscopia 4 anni fa!!! Sono stanco!!!! Sto assumendo flebinec due al giorno!!! Cosa mi consigliate? Grazie e buona Domenica per la sua attenzione!!!

  39. Ciao ha tutti le è morroidi sono problemi di circolazione stress sforzi alimentazione sbagliata evitate aperitivi fumo alcolici carne maiale salse formaggi saprapeso pomodori ecc

  40. Ciao soffro da 2 settimana di bruciore prurito e sanguinamento’in realta c’e’l’ho da tanti anni e uno e fuori ma non mi hanno mai dato problemi come adesso’in farmacia mi hanno dato la crema antrolin ma non funziona granche’quanto cerco di andare in bagno e come se ci avessi spine tanto ghe ho paura e cerco pure di trattenermi non so che fare!!oggi sono davvero insopportabili!

  41. ciao sono andrea mi sono operato alle emorroidi 19 gennaio 2017 day hospithal no sprecate denaro inutile per creme e pasticche vi dico operatevi 35 minuti dura l operazione il problema è un insieme di fattori tra questi il soprapeso sforzi stress niente attivita fisica alimentazione spazzatura fumo caffè ps operazione longo legatura anestesia mezzo busto adesso va un po meglio un po di dolore quando si va in bagno e via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *