Il mix di oli che rigenera i tessuti

 

Per rivitalizzare cartilagini, pelle e connettivo, regalati per un  mese un massaggio a base di sei oli nutrienti, idratanti, depurativi e antiage: scopri quali…

 

Febbraio è il mese più breve dell’anno, ma spesso anche il più freddo, come se l’inverno ormai agli sgoccioli volesse “spremere” nei pochi giorni che gli restano tutto il gelo rimasto nel suo sacco. Nell’antica Roma in questo periodo ci si dedicava ai rituali di purificazione che permettono al corpo di “rifiorire” a primavera, come una pianta giovane e sana. Oggi “purificazione” significa innanzitutto prendersi cura del tessuto connettivo, la matrice biologica che provvede a collegare, sostenere e nutrire i vari organi e sistemi corporei. Per questo occorre liberare il connettivo dai residui metabolici invernali che sangue e linfa vi hanno depositato, disinfiammarlo, nutrirlo e ringiovanire cartilagini e ossa, che come ogni altra parte del corpo sono costituite da tessuto vivo.

 

Serve un nuovo “sostegno”

Ossa e cartilagini infatti, mantengono vitalità ed elasticità grazie alle rispettive proteine connettivali (l’osseina e il collagene) che vengono costantemente rinnovate. Traumi, sforzi, radicali liberi, squilibri alimentari e acidi urici sono tutti nemici di ossa e connettivo, ma anche le fluttuazioni ormonali e quelle dell’umore possono avere effetti negativi, perché crescita e metabolismo proteico delle ossa sono regolati dall’ipofisi, la “centralina” del sistema neuroendocrino, motore del nostro benessere. Ecco quali oli servono per il mix rigenerante.

 

Olio di lino antinfiammatorio

Ricco di acido alfa-linoleico, è l’ideale contro i reumatismi e per migliorare l’ossigenazione delle cellule e l’elasticità dei vasi sanguigni. Antinfiammatorio e disintossicante, tonifica il metabolismo, il sistema immunitario e quello ormonale.

 

Olio di borragine nutriente

Grazie all’elevato contenuto in acidi grassi essenziali (Omega 6) e acido gamma-linolenico, l’olio di semi di borragine costituisce un ottimo regolatore cellulare, essenziale per mantenere idratati e decongestionati cute e connettivo.

 

Olio di gelsomino anti stress

L’olio di gelsomino riattiva la secrezione degli ormoni ipofisari, migliorando il metabolismo delle cellule ossee. Antidepressivo e antispastico, rilassa il sistema nervoso e attenua gli effetti dello stress, anche a livello immunitario.

 

Olio di incenso riequilibrante

Viene distillato dall’incenso, la resina che sgorga dalla Boswellia serrata, considerata preziosa sin dall’antichità per le sue qualità curative. Risolve le infiammazioni, dalle artriti ai reumatismi, dall’asma alle coliti infiammatorie.

 

Legno di rosa elasticizzante

Rilassante, analgesico, antitensivo, quest’olio rilassa i muscoli e li tonifica, e nutre il tessuto connettivo, proteggendo le sue fibre da strappi e lacerazioni. È ottimo anche come rimedio preventivo contro le smagliature.

 

Olio di pepe nero riscaldante

Ricco di complessi aromatici, come tuiene, pinene e canfene, l’olio di pepe nero ha un’azione riscaldante che promuove il drenaggio delle scorie dai tessuti e la loro eliminazione attraverso la sudorazione. Previene strappi e crampi.

 

Ecco come prepararli

In una base composta da 50 g di olio di lino e 50 g di olio di borragine, versa 5 gocce di olio essenziale di gelsomino, 5 di olio essenziale di incenso e 5 di olio essenziale di legno di rosa, mescola accuratamente e ogni sera, prima di coricarti, massaggia il corpo con questa miscela, fino a completo assorbimento. Se soffri di reumatismi o artrosi, sostituisci l’olio di legno di rosa con un’eguale quantità di olio essenziale di pepe nero.

 

Se vuoi saperne di più visita le sezioni Sos saluteBellezza, Erbe e fitoterapia Oli essenziali su Riza.it

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *