In estate nutri la pelle con le acque floreali

idratarsi
Spruzzale sul viso e sul corpo durante e dopo l’esposizione al sole: così aumenti l’elasticità e l’idratazione della tua pelle…

La parola d’ordine in estate, soprattutto per le pelli più mature, è “idratazione”. Per aumentare l’apporto di liquidi alla pelle messa a dura prova dall’esposizione al sole, gli spray idratanti fai-da-te sono un’ottima soluzione. La vaporizzazione costante di acqua arricchita con estratti di fiori, frutti ed erbe, infatti, riduce la comparsa di linee sottili e l’ispessimento dell’epidermide, fenomeno che tende ad accentuarsi già dopo i 40 anni, in particolare quando la pelle è abituata ai bagni di sole. La nebulizzazione regolare equilibra il pH e nutre la pelle con un effetto rinfrescante mentre mitiga l’infiammazione dovuta ai raggi Uva, primi responsabili dell’invecchiamento cutaneo.

Tienile in fresco e scuotile prima dell’uso
Le acque floreali in versione spray sono ancora più efficaci se, prima dell’uso, vengono tenute in frigorifero o, se sei in spiaggia, in una borsa-frigo. L’unica indicazione è di agitare sempre la preparazione prima dell’uso per mescolare bene il cocktail: può succedere che in alcune lozioni gli ingredienti tendano a salire in superficie e bisogna quindi dare una rimescolata per amalgamare la soluzione. Ecco alcune ricette di acque floreali da usare in spiaggia e come doposole, per abbronzarti in modo sano e prevenire la formazione e il peggioramento delle rughe e delle smagliature.

-Acqua di rosa canina e calendula: rinfresca la cute e previene le smagliature
Se vuoi provare l’effetto rigenerante e mantenere tutto il giorno una pelle fresca di rugiada prova questo spray classico: in un flacone spray di medie dimensioni (circa 250 ml) e ben pulito, mescola tre parti di acqua distillata, dieci gocce di olio di calendula e sei gocce di olio di rosa canina che dissolve le cicatrici e uniforma il tono. Se hai la pelle particolarmente secca aggiungi quattro gocce di olio d’argan. Metti lo spray in borsa e nebulizza ogni volta che senti il bisogno di un dolce “risveglio” cutaneo.

-Tè rooibos e mandarino: usala solo come dopo sole, stimola il collagene
Se la tua pelle forma numerose rughe sottili prova a vaporizzare dopo la doccia un’acqua rivitalizzante: riempi un flacone con tappo vaporizzatore di tè rosso africano rooibos molto concentrato che avrai fatto raffreddare e aggiungi tre gocce di olio essenziale di mandarino. Il rooibos rallenta il deterioramento del collagene mentre il mandarino illumina e disintossica la pelle.

-Pioppo e camomilla: tonifica e favorisce il ricambio cellulare
Per ridare forma alla cute “stanca”, mescola in un flacone da 250 ml acqua distillata con 30 gocce di macerato di pioppo e 3 gocce di olio essenziale di camomilla romana. Vaporizza la pelle con questo preparato la sera dopo la doccia: lo straordinario contenuto di acidi fenolici e flavonoidi del pioppo (500 volte superiore a quello dell’arancia) favorisce la rigenerazione cellulare e il turnover epidermico, mentre la camomilla riduce l’infiammazione.

Se vuoi saperne di più visita le sezioni BenessereErbe e FitoterapiaBellezza e Oli Essenziali su Riza.it.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “In estate nutri la pelle con le acque floreali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *