La bava di lumaca: un toccasana per la pelle

lumacaLa bava di lumaca grazie ai suoi componenti, rappresenta un ottima cura per molti inestetismi della pelle quali acne, smagliature e macchie della pelle.
La bava di lumaca possiede infatti una grande efficacia nel rigenerare e riparare i tessuti cutanei grazie alle preziose sostanza di cui è composta: mucopolisaccaridi, ma anche acido glicolico, collagene, elastina, proteine, vitamine, peptidi. Ha una profonda azione purificante ed esfoliante sulla pelle, lenitiva e protettiva oltre che cicatrizzante.

La pelle viene rinnovata in profondità e stimolata nelle sue funzioni vitali, con effetti visibili sulle macchie della pelle, sui segni da acne, sulle smagliature e sulle cicatrici. L’utilizzo costante di prodotti a base di bava di lumaca, secondo test svolti nelle migliori università italiane, è responsabile di miglioramenti cutanei fino al 40% a lungo termine, ricostruendo nel profondo la dimensione epidermica. La sua efficacia è provata già dopo le prime settimane di applicazione. Si utilizza in crema e la concentrazione di bava di lumaca deve essere dell’80% e la lumaca della specie Helix Aspersa Muller.

In Perù, la bava di lumaca è impiegata da decenni per le sue presunte proprietà cicatrizzanti ed emollienti. In medicina la bava di lumaca è usata come sciroppo per la tosse secca e recentemente, le sono state attribuite altre proprietà: sembrerebbe che la bava di lumaca potrebbe ridurre il dolore da ustioni profonde e migliorare il processo di riepitelizzazione del tessuto danneggiato. Quest’ultima proprietà citata costituisce il principio di base di diverse creme antirughe commercializzate in Italia. Si può beneficiare delle presunte proprietà della bava di lumaca sia in forma di estratti -in questo casa la bava viene prelevata dalla lumaca e trattata in laboratorio, unita ad altri eccipienti e commercializzata in forma di gel o crema-, sia al naturale, cioè lasciando passeggiare la lumaca sulle zone da lenire, da cicatrizzare o da rinvigorire, proprio come mostrato nel video che segue.

Che cos’è

La bava di lumaca è una sorta di muco, una secrezione utile alla lumaca di terra per prevenire la disidratazione dei tessuti molli esposti. In natura, la bava serve alle lumache per strisciare su superfici verticali senza cadere così svolge sia un ruolo di lubrificante sia di collante. La lumaca produce due differenti tipi di bava, una interna e una esterna. Il muco interno è prodotto dal sistema riproduttivo.

I laboratori cosmetici sfruttano la bava della lumaca comune, quella che troviamo di norma nei giardini di casa. Si tratta della specie Helix aspersa  che produce una secrezione ricca di proteine ad alto peso molecolare. Queste secrezioni sembrano essere ricche di antiossidanti e acido ialuronico. A sentire le aziende produttrici di creme a base di bava di lumaca, gli estratti svolgerebbero una duplice azione sulla pelle umana, da un lato stimolerebbero la produzione di nuove proteine come collagene ed elastina (così da riparare naturalmente i segni dell’età) e dall’altro andrebbero a minimizzare i danni causati dai radicali liberi (per intenderci, i radicali liberi sono i responsabili dell’invecchiamento precoce della pelle). Per molti, le proprietà della bava di lumaca altro non sono che una montatura del settore cosmetico. Certo i test clinici a favore dell’efficacia delle creme a base di bava di lumaca non mancano ma è difficile districarsi tra gli studi favorevoli e quelli contrari. Per fortuna, qualcosa di inconfutabile c’è: la bava di lumaca non può avere proprietà fisse, questo è vero per la bava di lumaca quanto per i pomodori industriali! Le proprietà della bava di lumaca variano in conformità con lo stile di vita della lumaca (sì, sì, abbiamo proprio scritto stile di vita!), molto dipende da dove la lumaca cresce, dal suo ambiente, dalla stagione in cui è prelevata e soprattutto dall’alimentazione della lumaca: in base agli amminoacidi che assume la lumaca, questa produrrà una secrezione più o meno viscosa e quindi con caratteristiche e proprietà differenti. I fattori che determinano la composizione della secrezione andranno poi a determinare anche la qualità del prodotto realizzato con esso.

Proprietà

La natura è da sempre fonte di rimedi preziosi. Di recente si assiste, in campo cosmetico, ad una scoperta e valorizzazione delle fonti naturali come alternativa alle sostanze di sintesi, e spesso si utilizzano estratti di recente scoperta e applicazione, che possono avere una maggiore o minore efficacia. Le proprietà della bava di lumaca sono molteplici:

  • Idratazione (acqua di riserva) – grazie ai mucopolisaccaridi
  • Potere cicatrizzante (utile nel trattamento delle irritazioni della rasatura) – grazie all’effetto combinato di allantoina, collagene, vitamine
  • Effetto lenitivo (utile per gli arrossamenti dovuti al sole o al freddo eccessivo) – grazie all’ allantoina combinata con mucopolisaccaridi e proteine
  • Potere nutritivo e rigenerante – grazie a proteine e vitamine
  • Efficacia antirughe (grazie alla stimolazione della sintesi del collagene nativo) – dovuta all’acido glicolico combinato con collagene, elastina, vitamine e mucopolisaccaridi
  • Efficacia anti-smagliature – grazie all’azione esfoliante dell’ acido glicolico e a quella rigenerante di proteine e vitamine
  • Efficacia contro segni dell’acne, macchie e cicatrici – grazie al potere esfoliante, levigante, purificante e anti-untuosità dell’acido glicolico, mediato dall’effetto lenitivo degli altri componenti.

 

trevaini50.jpg (50×63)Silvia Trevaini

Videonews

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “La bava di lumaca: un toccasana per la pelle

  1. La bava di lumaca al 50% della Formed è una delle poche creme ad avere come primo componente dell’INCI appunto la bava di lumaca. E’ un’ottima crema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *