Sciogli l’adipe nel bagno di vapore

bagno
Scopri anche tu l’antico rituale di bellezza che sfrutta le virtù dell’acqua calda e delle essenze drenanti che ti aiutano ad asciugarti…

Fa bene al corpo e anche allo spirito: il bagno di vapore, antico metodo che trae le sue origini dalle tradizioni di benessere romane e mediorientali, stimola le endorfine, disintossica ma scioglie anche il grasso localizzato. Il bagno di vapore, a differenza della sauna, produce un calore umido che spinge l’organismo ad aumentare la sudorazione; questo provoca l’apertura dei pori, l’espulsione delle tossine e una migliore ossigenazione cellulare. E non solo, perché il vapore caldo aiuta il corpo a eliminare i liquidi in eccesso che, ristagnando nei tessuti, favoriscono la formazione di cellulite. Calore e vapore insieme, quindi, sono un binomio vincente per migliorare la circolazione linfatica e smuovere gli accumuli che sono l’anticamera della “buccia d’arancia”.

Trasforma il bagno di casa in un hammam!
Ebbene: chi pensa che per provare un bagno di vapore sia necessario andare in una spa o alle terme si sbaglia, perché anche in casa nostra si può ricreare facilmente il piacere di questo antico trattamento. Se non si possiede una doccia specifi ca per l’idroterapia, che ricrea il tipico ambiente del bagno turco con una temperatura media di circa 40-50 gradi e un altissimo tasso di umidità, si può optare per un “effetto-hammam” utilizzando secondo le nostre indicazioni una normale vasca da bagno…
Con oli e bicarbonato elimini la ritenzione
Prima di immergerti, aggiungi all’acqua già arricchita dai sali alcune gocce di oli essenziali e almeno 150 g di bicarbonato per potenziare l’effetto anticellulite. Il bicarbonato di sodio, se miscelato ad acqua calda, rilascia anidride carbonica sotto forma di bollicine. Questo effetto asseconda e migliora la microcircolazione venosa e favorisce l’espulsione delle tossine sottocutanee. Gli oli essenziali più indicati per i bagni anti-cellulite sono cipresso, ginepro, limone, origano, patchouli, pompelmo, rosmarino, salvia e timo. Usane un paio per ogni bagno, ma non superare 3 gocce di ognuno.

Mentre sei immersa fai un gommage
A questo punto, mentre sei immersa nella vasca, strofina su tutto il corpo un guanto di crine per asportare le cellule morte; questo scrub aumenta il drenaggio dei liquidi e ti tonificaResta immersa per non più di 15 minuti, inalando i vapori aromatici. Alla fine, fai una rapida docciatura fresca.
Il bagno di vapore va fatto preferibilmente la sera, 2 o anche 3 volte alla settimana. La stanza deve avere le finestre chiuse e deve essere ben riscaldata per favorire la sudorazione, la vasodilatazione, il drenaggio e il rilassamento.

Se vuoi saperne di più visita le sezioni Erbe e Fitorerapia, e Bellezza e SOS Salute su Riza.it.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *