La dieta si fa in base alla propria conformazione

Dotto.ssa Cordara_2La conformazione del corpo di una donna è diversa, ci sono donne che concentrano il grasso sulla zona gluteo-femorale (conformazione a pera), chi lo concentra sull’addome (conformazione a mela) e chi lo distribuisce in maniera globale su addome, glutei, torace e viso (conformazione a banana). Concentrandosi sulle prima due conformazioni (a pera e a mela), ci spiega la dottoressa Sara Cordara, nutrizionista, specialista in scienza dell’alimentazione ed esperta in nutrizione sportiva presso il centro polispecialistico Prisma Mediacal Advances Milano, se sottoponiamo alla stessa dieta dimagrante e programma di attività fisica, saranno avvantaggiate le donne con un pò di pancia, ma senza grasso nella zona gluteo-femorale. Meno fortunate, sotto questo profilo, saranno le donne col grasso concentrato nella parte inferiore del corpo.
Il motivo?

E’ collegato al fatto che il grasso gluteo-femorale è difeso strenuamente perchè considerato dall’organismo un centro di rifornimento per la gravidanza sottoposta a condizioni di ” carestia alimentare “. A tale fine è considerato meno importante (e meno protetto) il grasso addominale che risulta più facile da smaltire. Il rovescio della medaglia è che se il grasso addominale è più facile da ” bruciare “, risulta però quello più offensivo per la salute. Alte concentrazioni di grasso addominale (o viscerale) riducono le aspettative di vita di un soggetto esponendolo a un maggiore rischio di malattie legate al cuore come l’infarto. Per eliminare gli errori alimentari, recuperare il proprio peso forma e anzi mantenerlo per sempre, occorre seguire dunque una dieta corretta in base alla propria tipologia.

Che alimentazione seguire?

Com’è possibile vedere, a mela o a pera, sono due tipi molto diversi tra di loro e dunque necessitano di due regimi alimentari differenti. “Ad esempio, suoi miei pazienti, spiega la dottoressa, prima di qualsiasi approccio dietetico, analizzo il tipo di conformazione e poi preparo il piano alimentare. Mi sono concentrata sulle donne, ma la morfologia androide (a mela) e quella ginoide (a pera) riguarda anche gli uomini”. Ma allora che dieta seguire per perdere peso e sentirsi in forma? Chi è “ a mela ” dovrebbe mangiare con calma per evitare problemi digestivi e meteorismo, tra i nemici del girovita ci sono gli zuccheri, i legumi secchi, i latticini e le bevande gassate. Inoltre, fare addominali quotidianamente. Invece, chi è “ a pera ” ha una predisposizione alla cellulite, quindi non abusare di sale sostituendolo con le spezie, gli aromi e il gomasio. Nessun limite per il consumo di frutta e verdura, preferibilmente cruda e di stagione, oppure cotta a vapore. Non dimenticarsi di fare esercizi mirati per la zona dei glutei e delle cosce.

 

Silvia TrevainiSilvia Trevaini

Videonews

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *