Prendiamoci cura del nostro stomaco in soli 3 minuti

pancia
Lo stomaco è l’organo dell’ apparato digerente umano in cui si accumula tutto il cibo consumato durante i pasti per essere trasformato in energia grazie all’azione dei succhi gastrici prodotti da speciali ghiandole gastriche poste sulle sue pareti.  Per digerire un pasto medio occorrono all’incirca tre ore o più se i cibi consumati sono ricchi di grassi. La velocità della digestione varia a seconda dei cibi ingeriti; l’alcol ad esempio viene immediatamente assorbito dalle pareti dello stomaco e immesso nella circolazione sanguigna.

Un eccesso di alcol può quindi arrecare dei danni corrodendo le cellule che compongo le pareti dello stomaco. Anche gli zuccheri vengono assorbiti immediatamente dalle pareti dello stomaco pertanto un’alimentazione ipercalorica, cioè ricca di zuccheri semplici potrebbe aumentare il tasso glicemico a livelli tali da causare danni alla circolazione e favorire l’insorgere di malattie come il diabete. I cibi più facilmente digeribili sono i vegetali seguiti da pane, pasta e infine dalla carne. Tra le sostanze contenute negli alimenti, i grassi sono senza dubbio quelle meno digeribili, essi sono presenti in grandi quantità nella carne, nel cioccolato, nella panna, nei formaggi e in genere nella maggior parte dei prodotti di origine animale. Una dieta alimentare ricca di grassi può essere quindi la causa principale dell’obesità e di alcune malattie del sistema cardiocircolatorio.  Insieme alla nostra esperta di Naturopatia e Nutrizione  Simona Vignali del centro SoloSalute di Milano,  vediamo come prendersi cura del nostro stomaco in solo 3 minuti. IL VIDEO

Seguire un’alimentazione corretta e un sano stile di vita

Una dieta bilanciata è fondamentale per il benessere e la cura del proprio stomaco, molti dei problemi come il bruciore di stomaco, la gastrite, la nausea, la flatulenza e il reflusso gastrico dipendono proprio da scorrette abitudini alimentari e stili di vita malsani.

Adottare delle sane abitudini alimentari vuol dire:

  • consumare moderatamente i cibi ricchi di grassi,
  • assumere una quantità di alcolici accettabile (l’equivalente di uno o due bicchieri di vino al giorno, al massimo),
  • non eccedere nel consumo di caffè o di bevande a base di caffeina,
  • preferire i cibi ben cotti ai piatti crudi,
  • non esagerare nell’uso di condimenti,
  • bere acqua durante l’arco della giornata e in particolar modo prima e dopo ogni pasto.

È  stato inoltre dimostrato che lo stress eccessivo e il fumo contribuiscono ad aumentare la secrezione gastrica e la quantità di acidi nello stomaco peggiorando la situazione nel caso in cui si soffra di gastrite e ulcera gastrica.

In tal caso praticare sport e smettere di fumare aiuterebbe a prendersi cura efficacemente del proprio stomaco.

trevaini50Silvia Trevaini

VideoNews

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *