Respira bene e bruci di più

Fai arrivare più ossigeno alle cellule. Così trasformi quello che mangi in energia. In più,reattivi il metabolismo, il sistema circolatorio e anche quello linfatico. Sì, respirare bene aiuta davvero dimagrire. Questa semplice azione, che ripetiamo in media 20.000 volte al giorno, è capace di condizionare profondamente il nostro corpo. Ma quando si parla della relazione che c’è tra respirazione e dimagrimento è necessario sgombrare il campo dalle banalizzazioni, ma anche fare spazio a quanto c’è di vero nel fatto che il nostro metabolismo, e con esso la perdita di peso, possono venire accelerati dal nuovo modo di trattare l’aria.

L’ossigeno che entra dentro di noi con la respirazione è il carburante che brucia i grassi, la fonte di ogni energia. La respirazione influisce moltissimo sul metabolismo perché carica le cellule di ossigeno, consentendo loro di trasformare il cibo in energia. Se non c’è abbastanza ossigeno molto di quello che mangiamo non verrà bruciato, ma accumulato sottoforma di grasso. La respirazione inoltre è uno straordinario strumento di depurazione. Quando buttiamo fuori aria ci liberiamo anche di anidride carbonica e di molte sostanze di scarto. Inoltre il respiro reattiva sia il sistema circolatorio che quello linfatico. Il modo in cui si respira, poi, fa la differenza. Perché tutti respiriamo, è vero, ma quasi tutti lo facciamo in maniera poco profonda. Per una situazione reale è necessario coinvolgere il diaframma. Questo muscolo che attraversa orizzontalmente il  nostro addome è la vera chiave. Attivarlo sarà come aprire le finestre in una stanza chiusa e mandar via tutta l’aria viziata che vi è all’interno. Il diaframma è  coinvolto soprattutto nella respirazione addominale, grazie alla quale vi è anche un maggior rilascio di endorfine, sostanze collegate al piacere, le stesse che vengono rilasciate quando mangiamo qualcosa che ci piace molto. Ma come fare per respirare bene? Il primo segreto è il tempo: sia nel senso che è  necessario darsi tempo, per ampliare pian piano la propria capacità respiratoria, sia nel senso che bisogna dedicare tempo a queste attività. È  dunque importante ritagliare della propria giornata dei momenti nei quali respirare in modo profondo e consapevole.

Bastano 10 minuti al giorno.

Non ci vuole molto, sono sufficienti 10 minuti al giorno. Lo si può fare ad esempio al mattino, nell’ambito della normale routine di preparazione alla giornata, sul treno, oppure alla sera, prima di dormire. Altra cosa importante è il ritmo: quando respiriamo consapevolmente è bene dare un ritmo regolare al nostro respiro, alternando inspirazione ed espirazione e facendo una pausa alla fine di ogni atto. Soprattutto trattenere l’aria dopo l’ispirazione, fa arrivare molto più ossigeno alle cellule. I benefici saranno evidenti, sul fronte del dimagrimento, su quello dell’energia a disposizione e anche della resistenza allo stress.

I benefici che ottieni. La respirazione corretta favorisce la perdita di peso. Ecco come:

– attiva le reazioni chimiche necessarie a bruciare i grassi

– ti mette a disposizione più energia sia fisica che mentale

– riattiva il sistema circolatorio e linfatico, con  benefici effetti se hai ritenzione o cellulite

– favorisce la depurazione

– determina il rilascio di ormoni antifame, riduce ansia e stress

L’esercizio per la mattina

 Un ottimo esercizio da fare il mattino è quello della respirazione  a narici alternate. Si ispira con una narice e si espira con l’altra. Parti con la mano destra: chiudi la narice destra con il pollice, inspira con la narice sinistra profondamente. Chiudi la narice sinistra con medio e anulare della stessa mano ed espira con la narice destra.  Ripeti l’intero ciclo per quattro volte.

 L’esercizio in ufficio.

Lo stress in ufficio può scatenare attacchi di fame. Se senti salire l’ansia fai quest’esercizio: seduta sulla tua sedia, rilassi i  muscoli del viso, inspira profondamente, ma senza sforzarti. E butta fuori l’aria, gonfiando leggermente le guance. Soffia lentamente ma con continuità, fino a quando non senti di aver svuotato i polmoni. La durata della espirazione dovrebbe essere il doppio di quella dell’ispirazione.

Esercizio per la sera.

 La sera prima di mangiare, poi praticare un tipo di respirazione in quattro tempi. Sdraiati, poni le mani sulla pancia. Inspira piano abbassando diaframma e conta fino a quattro, trattieni l’aria, contando ancora fino a quattro,ed  espira lentamente, sempre contando fino a quattro e svuotando bene polmoni, infine fermati per altri quattro secondi.

trevaini50Silvia Trevaini

VideoNews

 
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *