Pranzi e cenoni? Fai così e non ingrassi

Un gruppo di scienziati dell’Università di Georgetown della città di Washington ha dimostrato che è un neuropeptide (sostanza associata agli stati d’umore), detto “Y” – con la funzione di regolarizzare il deposito di grasso nelle cellule – a favorire la formazione dell’adipe addominale. E questo neuropeptide è proprio associato agli stati d’animo tipici dello stress (ansia, malumore ecc.). Un altro elemento che facilita l’accumulo addominale dei grassi è il fatto che nelle persone sotto stress aumenta il desidero di mangiare dolci, e si sa bene che gli zuccheri in eccesso si accumulano sotto forma di grassi principalmente nella zona addominale. Quindi, considerando che proprio dicembre è un periodo di stress ed eccessi alimentari, abbiamo preparato per te un programma che ti aiuterà a godere dei piaceri del palato senza accumulare adipe e riducendo il girovita…

Prima di Natale programma tre giorni per dare lo sprint al metabolismo

Questi giorni ti aiuteranno ad attivare le tue naturali energie sciogli grassi e a eliminare il gonfiore addominale. In tal modo sarà più facile eliminare l’adipe e ridurre il girovita. Ecco come fare…

Colazione e spuntini – Sei libero di mangiare ciò che vuoi, anche i cibi dai quali dovrai astenerti a pranzo e cena (pane, biscotti, pizzette ecc.). Gli spuntini sono due, a metà mattina e pomeriggio, e a base di frutta fresca.

Pranzo – Primo: puoi scegliere tra riso, orzo, mais, quinoa, amaranto, pasta di riso o di mais. Secondo: pesce, pollo, uova o legumi con verdure. No a pane, pasta, crackers, grissini, pizza o focacce fatte con farina di grano.

Cena – Primo: zuppa o minestrone di verdure e legumi, con l’eventuale aggiunta di riso. Secondo: vedi “Pranzo”. No a pane, pasta, crackers, grissini, pizza o focacce fatte con farina di grano.

Natale e Capodanno fai così…

Cosa scegliere e cosa evitare

• In tali occasioni la prima regola per non ingrassare è: ai pasti, non rinunciare a nulla, mangia poco e un po’ di tutto.

•La seconda regola è: evita di mangiare panettone, pandoro, tiramisù o torroncini fuori pasto, perché ciò provocherebbe dei picchi glicemici che ti rallentano il metabolismo, vanificando i tuoi sforzi. E se proprio non puoi rinunciare all’offerta di un dolcetto, opta per del cioccolato fondente o per qualche mandorla o noce.

•Infine, ecco qualche suggerimento pratico: se ne hai la possibilità, inizia il pasto con delle verdure crude o con una mela; tra carni rosse o bianche, sono più indicate le bianche, meglio ancora il pesce se previsto dal menu; e puoi scegliere tra spumante dolce o secco, opta per quest’ultimo.

Spezie e menta ti fanno bruciare più calorie

Tutte le spezie hanno proprietà digestive e la maggior parte di esse aiuta a bruciare più calorie. Tra le più efficaci troviamo il pepe, il peperoncino e lo zenzero. Puoi portarle con te in un sacchettino e aggiungerne un pizzico ai tuoi piatti. Anche la menta è un ottimo rimedio contro i chili di troppo. Secondo uno studio americano della Wheeling Jesuit University chi ne fa un consumo abituale assume il 23% in meno di calorie la settimana.

Il caffè a fine pasto è un buon alleato

Il caffè contiene caffeina, una sostanza stimolante che contribuisce ad accelerare il metabolismo: secondo un recente studio, questo comporterebbe un incremento di circa il 10% nella capacità dell’organismo di bruciare calorie. La caffeina, inoltre, ha la capacità di trascinare gli acidi grassi fuori dalle cellule, rendendo i grassi immediatamente disponibili come energia per l’attività fisica e facilitandone quindi l’eliminazione.

Seguici su Facebook: iscriviti alle pagine di Curarsi Mangiando e Dimagrire!

Se vuoi saperne di più visita le sezioni Dimagrire, Dieta e salute, Ricette su Riza.it

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *