L’acqua che fa bene: otto buone ragioni per una corretta idratazione

Bere in quantità adeguate vuol dire garantire salute al corpo. Ma anche riconquistare la linea. Con le temperature che si raggiungono in queste giornate diventa ancora più importante assumere la giusta quantità di liquidi per mantenere idratato il nostro corpo. Quando abbiamo lo stimolo della sete siamo già disidratati: basti pensare che con una disidratazione del 2% l’organismo non è più in grado di regolare la sua temperatura corporea.
I bambini e gli anziani sono i più a rischio, perché lo stimolo della sete non è ancora ben sviluppato nei primi e si attenua con l’età nei secondi. L’organismo non possiede riserve d’acqua e per questo è necessario rifornire il nostro corpo bevendo tanto e mangiando cibi come frutta e verdura, che contengono una notevole quantità di acqua. Ecco cos’altro possiamo fare per migliorare la nostra salute semplicemente bevendo acqua nel modo corretto.

Iniziamo con il dire che è indispensabile avere con sé una bottiglietta d’acqua durante l’attività fisica o nella stagione calda, per integrare i liquidi persi durante l’attività fisica. Per quanto riguarda la ritenzione idrica che è l’anticamera dell’ingrassamento, non significa avere “troppa” acqua nel corpo, ma soffrire di uno squilibrio nella sua distribuzione. Spesso le persone che ne soffrono non bevono a sufficienza. Per questo per “asciugare” i ristagni occorre bere spesso e di più: l’acqua ripulisce i tessuti drenando le tossine, diluendo gli eccessi di sale che innescano la ritenzione idrica, combattendo la stipsi.

Vantaggi
• Perdi peso in fretta.
• Acceleri il metabolismo.
• Riduci la cellulite e la ritenzione idrica.
• Migliori idratazione e ossigenazione dei tessuti, dunque ne aumenti il tono e l’elasticità.
• Riduci il gonfiore.

Cosa fa l’acqua nel nostro organismo
• Elimina i ristagni: una maggiore idratazione facilita l’eliminazione delle scorie che gonfiano i tessuti, contrastando la ritenzione.
• Stimola l’intestino: migliora lo svuotamento intestinale, con un effetto rimodellante e anti gonfiore
• Riduce grasso e fame: il nostro organismo una volta depurato e idratato dall’acqua, fa meno fatica a smaltire i depositi di grasso e accelera i processi di dimagrimento, inoltre bevendo di più fuori pasto, si riempie lo stomaco e si previene la fame nervosa.

Quanto bere:
La bottiglia da due litri è la dose giusta per un adulto. A questo quantitativo vanno aggiunti i liquidi forniti al corpo da frutta e verdura, per un totale di 3 litri al giorno.
Quando bere:
Mentre mangi puoi bere due bicchieri di acqua: non di più altrimenti digerisci male, e non di meno perché il cibo per essere digerito ha bisogno di essere ammorbidito.
Naturale o gassata:
Non è vero che l’acqua gassata gonfia: il gas esercita una pressione che accelera lo svuotamento dello stomaco e il transito del cibo nell’intestino.
Quale acqua scegliere:
Cambiare spesso l’acqua che bevi è il metodo migliore, e va bene anche l’acqua del rubinetto: si alternano i minerali contenuti nelle acque e ci si mette al riparo da accumuli e da carenze. Non è vero che esistono acque dimagranti o ingrassanti.

Altri 8 motivi fondamentali per bere acqua

Salute del cuore
Bere una buona quantità di acqua può diminuire il rischio di un attacco di cuore. Uno studio di 6 anni pubblicato nel maggio del 2002 dall’American Journal of Epidemiology ha dimostrato che coloro che bevono più di 5 bicchieri di acqua al giorno hanno il 41% di probabilità di meno di subire un infarto di coloro che bevono meno di 2 bicchieri di acqua al giorno.

Energie
La disidratazione, anche solo dell’ 1-2% del peso corporeo, fa diminuire le forze e fa sentire molta stanchezza. Se senti sete sei già disidratato e questo può dare fatica, stanchezza muscolare, vertigini e altri sintomi.

Cura del mal di testa
Un altro sintomo della disidratazione è la cefalea, infatti spesso questo sintomo è legato semplicemente ad un diminuito introito di acqua. Chiaramente le cause possono essere tantissime ma la disidratazione è una causa abbastanza comune.

Pelle sana
Bere acqua può ripulire la pelle, e molte persone dichiarano un colorito salutare dopo l’assunzione di acqua.
Questo chiaramente non accadrà in una notte, ma anche dopo una sola settimana di assunzione di una buona quantità di acqua si potranno vedere degli effetti benefici sulla pelle.

Problemi digestivi
Il nostro sistema digerente ha bisogno di una buona quantità di acqua per digerire in maniera corretta. Spesso l’acqua può aiutare problemi di acidità di stomaco, e l’acqua insieme alle fibre può curare la stitichezza.

Pulizia del corpo
L’acqua è usata dal corpo per eliminare le tossine e i prodotti tossici.

Rischio di tumori
Bere una buona quantità di acqua è stata correlato ad una diminuzione del 45% del rischio di cancro al colon. Bere molta acqua può anche diminuire il rischio di cancro alla vescica e al seno.

Migliora il rendimento sportivo
La disidratazione è il principale nemico di una buona attività sportiva, è quindi fondamentale idratarsi bene prima, durante e dopo una sessione di esercizi.

Ora probabilmente vi saranno più chiari i motivi per bere e probabilmente vi potrà essere utile qualche consiglio per formare l’abitudine. Prima di tutto è fondamentale portare sempre con sé una bottiglia di acqua da mezzo litro sempre piena. Un altro importante trucchetto è quello di bere acqua frizzante al posto degli alcolici quando uscite la sera.

Silvia Trevaini

Newsmediaset

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

33 risposte a “L’acqua che fa bene: otto buone ragioni per una corretta idratazione

  1. io bevo moltissima acqua fuori dai pasti ovvero circa 1 litro o 1,5 litri tutti i giorni,ma a tavola non ne sento il bisogno anche perche mangio una camionata di verdura mista e di stagione e di frutta sempre di stagione.penso che sia sufficente come idratazione e di vitamine..

  2. salve,
    si parla molto dell’acqua e dei suoi benefiici anche quella di rubinetto ma,non si sente mai parlare della qualità e dei residui fissi contenuti in aqua.
    si dice che meno residuo fisso è contenuto in acqua e meglio è per i reni, è vero?

  3. Ciao Tony, hai fatto un’ottima osservazione. La tua domanda sarà lo spunto per un mio articolo. Intanto ti rispondo. Minore è il residuo fisso, maggiore è l’azione diuretica. Se ti può essere utile di seguito ti ho messo uno schema.
    Minimamente mineralizzate: hanno un contenuto di sali minerali inferiore a 50 milligrammi per litro; si tratta di acque “leggere” che in quanto povere di sali minerali favoriscono la diuresi e facilitano l’espulsione di piccoli calcoli renali.
    Oligominerali: hanno un contenuto di sali minerali non superiore ai 500 milligrammi per litro. In virtù dei pochi sali minerali presenti, sono ottime acque da tavola, adatte ad essere bevute quotidianamente; inoltre svolgono un’ottima azione diuretica e contengono poco sodio.
    Minerali: il residuo fisso è compreso tra 500 e 1000 milligrammi (1 g) per litro. Contengono una percentuale consistente di sali minerali e pertanto non devono essere bevute in quantità eccessive (fino a un litro al giorno), alternandole con acqua oligominerale. Hanno applicazioni diverse a seconda del tipo di sostanze in esse presenti (calcio, zolfo, ferro, magnesio, bicarbonato…).
    Ricche di sali minerali: il residuo fisso è di oltre 1500 milligrammi per litro. Sono molto ricche di sali, pertanto devono essere bevute specificamente a scopo curativo e su consiglio medico. Si acquistano in farmacia, ma alcune si trovano anche nei supermercati.

    A presto
    Silvia

  4. Utile e dettagliata come al solito,
    anche questo articolo è entrato nel mio modo di alimentarmi e ne faccio tesoro, sono informazioni utili ed ora guardo l’etichetta prima di acquistare.
    Grazie

  5. Io ho 28 anni e vivo in Cina da diversi anni, con climi molto umidi e temperature alte, bevo circa 1,5 litri di acqua al giorno, ma la maggior parte dell’acqua venduta in cina e acqua filtrata esente di tutto, ultimamente bevo acqua gassata tipo s.pellegrino, e’ consigliata l’acqua naturale senza gas tipo acqua Panna o Evian, acqua gasata tipo Perrie o S.Pellegrino o l’acqua esclusa di ogni tipo di sali minerali e altro?

    E per perdere un po di peso?

    Grazie.

  6. Ciao Aurora, se vuoi perdere peso l’acqua è fondamentale, ma devi seguire anche una corretta alimentazione e fare esercizio fisico. Come ho spiegato nell’articolo facilita l’eliminazione delle scorie, migliora lo svuotamento intestinale, e ricorda che un corpo depurato fa meno fatica a smaltire i depositi di grasso.
    Cerca di adottare uno stile di vita sano. Prenditi cura di te, e vedrai che il dimagrimento sarà una conseguenza immediata.
    A presto
    Silvia

  7. Ciao Luca, cerca di variare il più possibile il tipo di acqua, in modo da alternare i minerali contenuti. Se vuoi dimagrire scegli l’acqua con un basso contenuto di sodio in modo da stimolare la diuresi e l’eliminazione delle tossine e delle scorie.
    Spero di esserti stata di aiuto con l’articolo.
    A presto

  8. Ho notato che durante la pratica sportiva, diversi bambini hanno avuto mal di pancia dopo aver bevuto acqua fredda e vomitato dopo aver bevuto acqua gassata. Ho deciso di far portare loro solo acqua naturale a temperatura ambiente. L’acqua gassata in questo caso può aver creato qualche problema, magari collegato allo sforzo fisico che i bambini (8a) fanno durante l’attività?

  9. Ciao Aldo, durante l’attivtà fisica è meglio bere acqua naturale a temperatura ambiente. L’acqua gasata può dare dei problemi come hai notato.
    A presto

  10. Ciao Simona, prova a suddividere l’acqua che devi bere in questo modo. Al mattino appena sveglia un bicchiere di acqua, mentre fai colazione una tisana. Durante la mattinata portati con te una bottiglietta da 500 ml , a pranzo un bicchiere di acqua, nel pomeriggio una bottiglietta da 500ml, a cena un bicchiere e prima di coricarsi un altro bicchiere di acqua.
    A presto

  11. …aggiungo, con l aggiunta di bicarbonato di sodio si rende l acqua piu basica? si diminuisce la sua acidita rendendedo un ph piu alto?

  12. Ciao Beppe, no, non è positivo, aggiungere bicarbonato di sodio all’acqua non cambia il ph dell’acqua e alla lunga può creare calcoli renali

  13. Ciao Fortunato, non è necessario bere di notte, e un litro mi sembra addirittura eccessivo. L’interazione di tre specifici gruppi di cellule nervose, presenti nell’ipotalamo, previene la disidratazione del nostro organismo durante il sonno.

  14. Ciao Salvatore, se parliamo ad esempio dei classici 8 bicchieri al giorno, puoi suddividerai così.
    1 appena sveglio
    2 a metà mattina ( lontani l’uno dall’altro)
    1 a pranzo
    2 a metà pomeriggio( lontani l’uno dall’altro)
    1 a cena
    1 prima di coricarsi

  15. Ciao,
    Io bevo da c.a 20 anni 1,5 di acqua a digiuno, purtroppo da alcuni mesi ho problemi di reflusso gastrico dovuto ad un ernia iatale. Come dovrei dosare la quantità di acqua durante la giornata?
    Grazie

  16. Ciao Susanna, inizia ad aumentare ogni giorno la quantità di acqua che bevi. Vedrai che poi ne sentirai il bisogno.

  17. Ciao Marco, ti consiglio di bere distribuendo la quantitaà di acqua durante tutto l’arco della giornata. Non bere troppo nellp stesso momento e non bere durante i pasti.

  18. ciaoo io ho 13 anni e mezzo e sotto il sedere ho un filo di cellulite ma neanche..pero se rilasso le gambe si vede yn po…bevo poca acqua ma da ieri ho iniziato a berne un litro e mezzo al giorno..sto sempr camminando mettendo a posto insomma nn sto mai buttata a far niente..?i potresti dire se bere tanta acqua potrebbe aiutarmi cn questo problemino??

  19. Quanti bicchieri d’acqua al giorno devo bere?

    La quantità ottimale di acqua che bisognerebbe bere ogni giorno per sentìrsi davvero bene è di circa 2litri equivalente più o meno ai 8-10 bicchieri.

  20. Ciao Silvia ;
    Hai detto fino adesso che bisogna bere un po’ tutte le acque per la giusta distribuzione dei sali minerali;
    Hai idea dello schifo che c’è nelle bottigli in plastica,
    Imbottigliate da chissà quanti anni è lasciate parcheggiate chissà dove
    Nella. Plastica, dalla conducibilità capisco se l’acqua è pulita;
    Per altro scritta obbligatoriamente sulle etichette e deve essere inferiore a. 130
    Per essere ben filtrata dai reni;
    Perché non chiudono tutte quelle aziende che hanno una conducibilità altissima?
    Tu. Silvia, che qualifica hai, non puoi dire un po’ di tutto
    Perché sul mercato vendono acque di aziende che dovrebbero. Chiudere
    IERI; dai ai tuoi lettori le informazioni giuste(innanzitutto bassa conducibilità
    Grazie sabino

  21. Salve. Io invece ho un altro tipo di problema. Durante il giorno anche se sto in movimento sempre sudosudo tantissimo ma non sento il bisogno di bere, al contrario durante la notte ho un bisogno eccessivo di acqua e ne bevo davvero molta e x questo mi sveglio spesso x andare in bagno e quindi ho anche problemi a riprendere sonno. Come può aiutarmi? Mi risponda x email. Grazie.

  22. Salve io ho un problema ho del muco nelle feci da un anno ho fatto gli accertamenti colonscopia rettoscopia e nulla.nn ho nessun sintomo.visto che bevo davvero poco 2 bicchieri massimo al giorno mi chiedevo se potesse dipendere da la.grazie

  23. Ciao Silvia. Ho letto il tuo articolo e l’ho trovato molto interessante.
    Io sono una donna di 38 anni con familiarità di ritenzione idrica per insufficienza vascolare e linfatica.
    Di fatto l’angiologa dall’ ecocolor doppler mi ha riscontrato 1,5 cm di edema linfatico alle gambe.
    Ovviamente ci soffro da sempre e dovrei portare calze compressive (che non sopporto e ho messo poco), bere tanta acqua e fare sport, oltre che una cura per drenare con gocce omeopatiche.
    Ho iniziato da poco ma vorrei chiederti alcune cose;
    intanto quale e quanta acqua mi consigli?
    So che dovrei evitare i cibi ricchi di sodio, ma perché invece sono proprio quelli che preferisco?
    Pratico arti marziali..ma non è mai cambiato granché, forse dovrei cambiare sport?
    E poi le calze..come ovviare? Sono così insopportabili e non amo sentirmi con addosso indumenti che costringono.
    Puoi darmi qualche consiglio? Tanta acqua può bastare a risolvere il mio problema? Non bevo molto. .lo ammetto! Grazie per l’attenzione.
    Patrizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *