Tre oli per un super rinnovamento

oli

 

Scopri cosa sono e come si usano gli oli essenziali  ricchi di vitamine e acidi grassi ristrutturanti che aiutano tiroide e intestino e pelle.

 

 

La macadamia sveglia la tiroide e dà elasticità alla pelle

L’olio di macadamia si estrae dai frutti di un albero australiano e fu scoperto più di 500 anni fa dagli Aborigeni, che lo usano tuttora per proteggere la pelle dal sole. Quest’olio contiene il 60% di acido oleico, il 2,8% di acido linoleico e il 6% di acidi grassi essenziali Omega 3 e 6, oltre alle vitamine A, B1 e B2, “amiche” della circolazione e del sistema linfatico. È anche molto ricco di acido palmitoleico, un’acido grasso che si trova nel sebo: di conseguenza, l’olio di macadamia ha una notevole affinità con la pelle umana e, usato per massaggi quotidiani, la nutre, la tonifica e ne conserva la naturale elasticità.

 

Per uso esterno – Massaggia ogni sera un cucchiaino di olio di macadamia puro nella fossetta alla base del collo, in corrispondenza della tiroide. Puoi anche utilizzarlo per un massaggio ringiovanente su tutto il corpo. L’olio di macadamia si trova in erboristeria e nei negozi di prodotti biologici.

 

 

L’argan ripulisce l’intestino e disintossica i tessuti

L’Argan un arbusto che cresce in Marocco. Produce frutti, simili a olive, che si spremono per ottenere un unguento ricchissimo di acidi grassi insaturi (pari a circa l’80%). È usato da secoli dalle donne berbere, che lo applicano su viso, corpo, cuoio capelluto e unghie: in questo modo ne sfruttano la capacità di stimolare le funzioni vitali dei tessuti, di idratare le cellule, di attenuare le rughe e di ritardare l’incanutimento dei capelli. Filtrando attraverso l’epidermide all’interno dell’organismo, o consumato crudo sugli alimenti, l’olio di Argan produce un’azione depurativa generale.

 

Per uso esterno –  L’olio di argan s’impiega quotidianamente per il massaggio del corpo e anche sul viso, come base per il trucco (dopo l’applicazione, tamponare la pelle con una salviettina di carta per eliminare l’effetto unto).

Per uso interno – L’olio di argan, che si trova in erboristeria, nei negozi di prodotti biologici ed equosolidali, si usa crudo al posto dell’olio d’oliva: stimola l’intestino.

 

La rosa mosqueta ridona alla pelle il suo tono naturale

Arriva dalle Ande – e per la precisione dal sud del Cile – l’olio di rosa mosqueta, che viene spremuto a freddo dai semi delle bacche di questo arbusto selvatico. Si tratta di un olio che contiene alte percentuali di acidi grassi essenziali (45% di acido linoleico e 35% di acido alfa-linoleico), precursori delle catene Omega 3 e 6, i più potenti antiage naturali. Inoltre i semi di rosa mosqueta sono una miniera di vitamina E nonché di carotenoidi essenziali per la sintesi della vitamina A: tutte sostanze che, agendo in sinergia, mitigano rughe, smagliature, segni di cedimento cutaneo e cicatrici

 

Per il massaggio quotidiano – L’olio di rosa mosqueta puro o diluito in creme idratanti si usa ogni giorno sul viso e su tutto il corpo. Ha un’azione ricompattante e levigante, idrata la pelle avvizzita ed è anche un efficace doposole.

 

Se vuoi saperne di più visita le sezioni Bellezza, Erbe e fitoterapiaIntegratori Oli essenziali su Riza.it

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Tre oli per un super rinnovamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *