Prova il massaggio al miele ridai vita al collagene

miele

Il dolce dono dell’alveare nutre il derma sotto la pelle e riduce anche i segni d’invecchiamento: scopri anche tu quest’uso alternativo del miele…

Le potenzialità benefiche del miele per la nostra pelle sono tantissime: questa meravigliosa sostanza naturale può aiutarci a ringiovanire e diventa un’alleata formidabile per fare un massaggio che restituisce turgore e compattezza al viso. Del resto, tutte vediamo i segni del tempo sulle nostre guance, che diventano flosce e cadenti, mentre il solco naso-labiale si approfondisce. Questo succede perché il derma che sostiene la pelle, perdendo sostanze nutritive e acqua, riduce la sua tonicità e tutto il metabolismo cutaneo rallenta, col risultato di far invecchiare il viso prima del tempo. Per evitarlo, possiamo fare un automassaggio che “risveglierà” il microcircolo sanguigno e linfatico e apporterà nutrienti e acqua: così il derma, proprio come una spugna, aumenterà il suo volume, con l’effetto di “rimpolpare” le guance e diminuire i solchi delle rughe.

 

Sulle tue dita il segreto della bellezza

Le dita delle nostre mani, con la resistenza data dalla leggera collosità del miele, agiscono come una ventosa che preme e solleva il tessuto e realizzano un vero e proprio massaggio pneumatico naturale. È molto importante che i movimenti siano eseguiti correttamente e che il miele abbia la consistenza giusta, e cioè, che non sia né troppo liquido, né troppo asciutto. Se poi scegli un miele leggermente granuloso, ottieni un leggero effetto-scrub.

 

Pressioni e “pizzicotti” sollevano i tessuti

Questo massaggio si può fare una volta alla settimana se la pelle è sana e non soffre di allergie o dermatiti. Un leggero arrossamento dopo il massaggio è normale e l’applicazione di acqua di rose sarà sufficiente a eliminarlo. Se però l’arrossamento è più intenso e si sente la pelle “pizzicare” significa che le manualità sono state troppo vigorose o che la pelle è troppo delicata; in questi casi si consiglia di effettuare il massaggio una sola volta ogni 15 giorni o addirittura una sola volta al mese.

 

Ecco il movimento da effettuare

In tutte le fasi del massaggio, il movimento è questo: premi e solleva 4 volte morbidamente e lentamente le dita, quindi fermati 5 secondi e poi ripeti per altre 4 pressioni, sempre intingendo i polpastrelli in un poco di miele.

 

Inizia dai lati del naso

Con il dito medio appoggiato sul solco nasolabiale e l’indice sotto lo zigomo, tieni fermi i polpastrelli e solleva le dita dal basso verso l’alto; ripeti il movimento 2 volte, quindi sposta le dita al centro delle guance (usa anche l’anulare) e ripeti 2 volte, infine sposta le dita verso la mandibola e ripeti ancora 2 volte. Questa sequenza aiuta a riempire il solco che dai lati del naso arriva alla bocca e a rimpolpare la zona delle guance, proprio dove il tessuto perde velocemente turgore.

 

Spingi in altro gli zigomi e “stira” le tempie

Con i polpastrelli dell’indice e del medio appoggiati sullo zigomo, fai 2 sequenze di massaggio per ogni zona partendo dalla radice del naso, passando poi al centro dello zigomo ed infine verso la tempia. Fai attenzione a toccare la zona intorno agli occhi. Il massaggio in queste zone del viso è molto efficace per attenuare le cosiddette “rughe di espressione”.

 

Concentrati sulla fronte

Appoggia i polpastrelli delle dita medie sulle rughe che si formano tra le sopracciglia, premi e solleva per 2 volte. Poi, tenendo le mani orizzontali sulla fronte, appoggia tutte le dita sulle rughe e, tenendo fermi i polpastrelli, premi e solleva con il resto delle dita. Ripeti la sequenza 2 volte e, se occorre, sposta le mani e ripeti fi no a coprire tutta la zona. Il massaggio sulla fronte distende i tratti di tutto il viso, regalandoci un aspetto più giovane e rilassato.

 

Risolleva labbra e mento

Con i polpastrelli dell’indice e del medio, comincia partendo dal centro della bocca (tra naso e labbra) con 2 sequenze, quindi sposta i polpastrelli tra il centro e la parte terminale della bocca e poi ancora 2 sequenze. Ripeti gli stessi movimenti nella parte inferiore delle labbra. Sempre con l’indice e il medio inizia dal centro del mento quindi spostati verso i lati della bocca. Questo massaggio aiuta ad attenuare i piccoli solchi sul labbro superiore e ha un piacevole effetto rimpolpante sulle labbra.

 

Il massaggio finale

Appoggia le due mani a coprire tutto il viso e tenendo fermi i pollici, apri dolcemente le dita e i palmi, richiudi e ripeti 4 volte. Sciacqua bene e applica sul viso per 10 minuti delle piccole garze imbevute di acqua di rose o di hamamelis, quindi fai penetrare 5 gocce di olio di borragine con movimenti leggeri fi no ad assorbimento.

Se vuoi saperne di più visita le sezioni Bellezza e Benessere su Riza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *