Arti marziali: quali sono i benefici delle varie discipline?

Le arti marziali vengono spesso riportate alla dimensione di pura tecnica di combattimento atta a difendersi o a attaccare. Si tratta però di un pensiero riduttivo che non rende merito agli innumerevoli benefici che queste discipline comportano verso chi le pratica. Ma quali sono i benefici derivanti dalla pratica delle arti marziali?

– Fattore psicologico:
L’aumento della sicurezza di sé e dei propri mezzi è l’elemento più chiaro e dimostrabile. Avere conoscenza di mosse di autodifesa consente infatti di rimanere calmi in situazioni di pericolo. L’obiettivo finale è quello del completo controllo dell’energia vitale che allontana energie negative e insicurezze: il percorso per arrivare a questo fine ci rende più tranquilli e calmi, allontanando stress e pensieri che ci inquietano quotidianamente.
– Fattore fisico:
E’ importante ma non come il livello di benefici che viene apportato dal punto di vista mentale. L’allenamento nelle arti marziali comunque rende agili e flessibili a livello articolare ma anche resistenti e forti. Si tratta di esercizi che aiutano sicuramente a rinforzare la schiena e a rendere i muscoli tonici.

La differenza di benefici tra le varie discipline:

– Judo: aumenta l’ottimismo e diminuisce il tasso di aggressività. A livello fisico dona al corpo resistenza anaerobica e grande flessibilità articolare.

– Tai Chi Chuan: consente di diminuire rabbia e disturbi del sonno mentre aumenta la predisposizione ad una visione positiva.

– Aikido: rinforza la determinazione e la consapevolezza di se. Ci vogliono anni per arrivare ad ottenere risultati concreti.

– Karate: diminuisce il livello di stress e porta ad avere grande agilità dal punto di vista fisico.

– Qi gong: rende più flessibili le articolazioni e aiuta ad arrivare ad ottenere una corretta respirazione. Accresce inoltre la capacità di concentrazione e di combattere lo stress.

– Kung Fu: a livello fisico rende agili e coordinati, rendendo i muscoli molto elastici e le articolazioni flessibili. A livello psicologico conferisce grande forza mentale, ideale per essere sempre pronti in qualsiasi circostanza.

– Tae Kwon do: equilibrio, potenza fisica e agilità: questa disciplina di origine coreana è molto utile a chi vuole rendere le proprie gambe delle vere e proprie “armi”. A livello mentale aumentano la consapevolezza nei propri mezzi e la resistenza al dolore.

Il Tai Chi Chuan
Il Tai Chi Chuan è un’antica arte marziale cinese basata sul concetto taoista di Ying-Yang, l’eterna alleanza degli opposti. Nato come sistema di autodifesa – Tai Chi Chuan significa letteralmente “suprema arte di combattimento” – si è trasformato nel corso dei secoli in una raffinata forma di esercizio per la salute ed il benessere anche se esistono alcune scuole che continuano ad insegnarlo e esercitarlo anche come vero e proprio sistema di difesa.
La pratica del Tai Chi Chuan consiste principalmente nell’esecuzione di una serie di movimenti lenti e circolari che ricordano una danza silenziosa, ma che in realtà mimano la lotta con un opponente immaginario.
Lo studio del Tai Chi Chuan inizia quindi con la sequenza di movimenti detta “forma lenta”. Gradualmente si studiano i movimenti e si introducono i principi fondamentali: si impara ad acquietare la mente, a muovere il corpo in modo rilassato e consapevole, a calmare il respiro. La pratica attenta e costante di queste tecniche rende il corpo più agile e armonioso migliora la postura ed ha un effetto benefico sul sistema nervoso e sulla circolazione.

I benefici del Tai Chi Chuan
Il Tai Chi Chuan può essere praticato a tutte le età e per tutta la vita. Attraverso la pratica di questa disciplina si raggiunge il rilassamento mentale e si favorisce la concentrazione. Altri benefici consistono nell’eliminazione dello stress, miglioramento della mobilità articolare (i tendini si allungano e si distendono), aumento della profondità della respirazione con una conseguente ossigenazione del corpo in maniera ottimale, prevenzione di molte malattie aumentando la resistenza e la forza del corpo, prevenzione dell’osteoporosi, aiuto ad alleviare i dolori causati da problemi alla schiena e alle spalle. Inoltre è un forte aiuto psicologico per persone fortemente introverse producendo una graduale apertura ed estroversione verso il mondo circostante e gli altri.

Sistema nervoso
“Concentrare al massimo l’attenzione per un conseguente benessere del sistema nervoso”
È noto che il sistema nervoso dirige e controlla i vari organi del corpo. Per mezzo di reazioni condizionate e spontanee, l’uomo si adatta a qualsiasi situazione, nonché al cambio di ambiente.
Per praticare la tecnica del Tai Chi Chuan è necessario aumentare la capacità di concentrazione e non utilizzare la forza fisica per ottenere un buon allenamento, e perciò un buon funzionamento delle cellule del sistema nervoso. Il lavoro rilassato e il risveglio dell’attenzione del sistema nervoso fa si che il cervello abbia una buona influenza e un ottimo controllo sul resto dell’organismo.

Sistema cardiovascolare
La pratica del Tai Chi Chuan dimostra che l’introduzione e l’espulsione di una maggior quantità di aria, e quindi di ossigeno, in ogni ciclo respiratorio favorisce il cambio di pressione all’interno del torace; in tal modo la circolazione coronaria è più libera ed efficace; risulta aumentata la capacità e l’elasticità dei capillari e si rinforza il processo di ossigenazione e riduzione di anidride carbonica nel corpo. Così migliora la nutrizione e il funzionamento del muscolo cardiaco prevenendo l’arteriosclerosi e le diverse malattie cardiache e cardiovascolari.

Silvia Trevaini

Videonews

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

5 risposte a “Arti marziali: quali sono i benefici delle varie discipline?

  1. La sagra del qualunquismo…capisco l’esigenza di fare giornata con 2000 battute ma questo sproloquio sul Tai Chi… molto glamour ma poco faticoso a livello fisico, assolutamente inefficace come arte marziale, spesso anche stressante. Eh già ripetere le stesse forme per un’ora non è da tutti. Qualunque altra arte marziale offre molto di più a livello fisico ed emotivo, combatte meglio lo stress e aumenta le proprie capacità di affrontare il mondo imparando ad affrontare i compagni di allenamento durante gli esercizi e gli sparring liberi. Inoltre tutte le descrizioni sono assolutamente intercambiabili… per la serie… sbrigati a fare il pezzo in 30 minuti che dobbiamo prendere il caffè. La morte del giornalismo.

  2. avete mai provato ad acquisire le tecniche della suprema muay thai?

    Forza,tecnica,potenza,esercizio cardiaco,concentrazione,cocentrazione mentale,enegia esplosiva,…..

    e altre qualita’ che non vi sto ad elencare

    La muay thai nasce all’indomani del lungo pellegrinaggio da parte dei thailandesi attraverso le terre di

    occidente verso orinte,fino a raggiungere la moderna thailandia dove si stabilirono e fondarono la loro

    civilta’.Nel lungo tragitto affrontarono diveri popoli(italiani,francesi,russi,mongoli,cinesi,indiani,tibetani)

    ogununo con un divero stile di combattimento.Studiando approfonditamente questi stili diedero vita alla

    muay thai che racchiudeva un tutt’uno.Altre teorie la attribuiscono alla guerra tra la regione del Siam e la Birmania(poco riscontrabile) fatto sta che tutt’ora oggi la muay thai resta la migliore arte offensive e distruttiva oltre che difensiva.Consiglio vivamente di intraprendere questa arte specie alle donne abbiamo diverse scule dal nord al sud ITalia che insegnano bene questa disciplina vale la pene provarci

  3. A PARTE IL FATTO CHE LE ARTI MARZIALI MISTE SONO IL MIO
    SPORT PREFERITO :

    IO PERSONALMENTE LE HO SEMPRE CONSIDERATE COME AUTODIFESA E
    PER SCARICARE LO STRESS E LA TENSIONE NERVOSA PER
    SVARIATI MOTIVI .

    A CHI E’ AMANTE DELLE ARTI MARZIALI MISTE IO LE CONSIDERO
    A TUTTI , PER I MOTIVI CHE HO SCRITTO .

  4. Certo mischiare MMA con le arti marziali è unire il sacro con il profano, oppure confondere la lana con la seta.
    Comunque è abbastanza qualunquista come articolo, per la mia poca esperienza marziale vi posso dire che in difesa personale le tecniche di judo sono ottime, ma non la parte tecnica-tattica, troppo orientata allo sport, poi dire karate e kung fu equivale a non dire niente, perché sono entrambe un etichetta che si mette su diversi stili e tecniche diverse tra loro come concetto e sviluppo, il Tae Kwon do poi ormai è uno sport-fitness, soprattutto quello sportivo, mentre quello marziale non lo conosco bene.
    Se volete difendervi tra tutte queste discipline elecate per me le migliori sono judo e karate, la muay thai anche è molto potente.

  5. E inutile dire quale arte marziale sia meglio o peggio dipende molto da come si praticano e da quanto impegno uno ci metta. Non e l arte marziale a fare la persona ma la persona a fare l arte siete voi a mettere la vostra firma! Comunque karate,kung fu, tae kwon do anche la box possono essere molto efficaci perche no muay tay o judo l’inportante e incominciare e darsi da fare! Buon allenamento! Mandi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *