Riso rosso fermentato, un alimento naturale che abbatte il colesterolo

riso_rossoMolti non sanno che esiste un alimento vegetale, il risso rosso fermentato, con una caratteristica molto particolare che lo rende unico. Contiene, infatti, una molecola simile alle statine, cioè i farmaci più utilizzati nel mondo per abbassare il colesterolo. Il riso rosso fermentato, invece, non è un prodotto di sintesi poiché la statina si trova naturalmente in questo alimento.
Il riso rosso fermentato altri non è che il riso comune, denominato oryza sativa che viene fermentato da vari ceppi di un lievito noto come monascus purpureus, un microrganismo che deve il suo nome alla colorazione rossa, è infatti anche chiamato lievito rosso. Il riso rosso fermentato è un componente tradizionale della cucina e della medicina popolare cinese; è usato come colorante in preparazioni alimentari, tra cui pesce, salsa di pesce, vino di riso, formaggio rosso di soia, vegetali in salamoia, carne salata. In medicina è usato per migliorare la circolazione del sangue, nelle indigestioni, in casi di diarrea. Il riso rosso fermentato contiene amido, acidi grassi, fitosteroli, isoflavoni, monacoline, pigmenti naturali quali monascine e monascorubine; le monacoline esercitano un’attività inibitoria sull’enzima idrossimetilglutaril coenzima A redattasi.

Riso rosso e colesterolo
Tecnicamente le sostanze che svolgono questa attività inibitoria su questo enzima si definiscono statine, e sono classificati come farmaci che hanno attività nel ridurre il colesterolo; in particolare le monacoline vengono convertite ad una forma chiamata lovastatina, che è la prima statina che è stata ricavata dalla ricerca farmaceutica. Rispetto alla forma farmaceutica tradizionale di lovastatina, il riso rosso fermentato ha un dosaggio di monacoline assai inferiore ed è classificato, dopo una lunga battaglia legale, come integratore nutrizionale. Il meccanismo con cui il riso rosso fermentato abbassa il colesterolo non è ancora del tutto chiarito; le monacoline di sicuro esercitano attività in tal senso, si trasformano nell’organismo umano prima in lovastatina e poi nella sua componente attiva il, il suo corrispondente beta–idrossi-acido, il quale diminuisce il colesterolo totale circolante nel sangue, il colesterolo a bassa densità (LDL), ed il rapporto tra LDL e colesterolo ad alta densità (HDL). La cosa singolare è che l’attività ipolipidemizzante del riso rosso fermentato è maggiore di quella della lovastatina preparata farmaceuticamente; una dose di riso rosso fermentato dispone di circa 7 mg di lovastatina, mentre la compressa farmaceutica ha dosi di 10, 20 o 40 mg. È ancora da chiarire il meccanismo per cui una dose di riso rosso fermentato risulti più potente nel ridurre il colesterolo di una dose maggiore di lovastatina preparata farmaceuticamente, probabilmente per l’attività di altre sostanze in esso contenute.

Il riso rosso fermentato ha anche attività nel ridurre i trigliceridi.
In uno studio condotto su 502 pazienti afflitti da iperlipidemia, con un trattamento quotidiano di 600 mg 2 volte al giorno per 4 settimane si è avuta una riduzione del colesterolo totale del 22,7% e del colesterolo LDL del 30,9%. A livello di controindicazioni tra i soggetti per i quali è sconsigliato l’utilizzo di riso rosso fermentato abbiamo le donne incinte o in allattamento, i pazienti in terapia con farmaci ipolipidemizzanti, e, naturalmente, gli ipersensibili alla sostanza. Per quanto riguarda le precauzioni d’impiego i soggetti con malattie del fegato devono impiegare cautela nell’utilizzo di riso rosso fermentato. Tra i possibili effetti collaterali ci possono insorgere in taluni casi, a dosi di 600 mg al giorno, delle miopatie, che possono manifestarsi come dolore muscolare o debolezza, in qualche caso si possono avere bruciori di stomaco o flatulenza. A livello di interazioni, l’assunzione concomitante di succo di pompelmo può aumentare il rischio di miopatie. Il riso rosso fermentato è oggi l’integratore alimentare più utilizzato contro l’ipercolesterolemia, a dosi di 200 mg al giorno.

Da sempre conosciuto in Cina
Questo tipo di riso è un alimento tradizionale della cucina cinese: si usa come “contorno insaporente” delle pietanze. Per esempio, è un ingrediente della famosa “anatra alla pechinese”, ma entra anche nei processi produttivi di vini e aceti. Inoltre, in Cina, è da lungo tempo utilizzato dai medici come rimedio per i problemi di circolazione, di digestione e persino per trattare la diarrea. Viene classificato, inoltre, come alimento rinvigorente.
Come integratore
Può essere associato a:
• estratto di Barnaba: tiene sotto controllo gli zuccheri, vanta un’attività antiossidante molto utile per la salute delle arterie.
• Coenzima q10: antiossidante che contrasta l’ossidazione del colesterolo cattivo (LDL), il principale nemico del sistema cardiocircolatorio.
• Acido folico e vitamine del gruppo B: abbassano i livelli di omocisteina nel sangue. L’omocisteina è un aminoacido che, se in eccesso, è in grado di aumentare il rischio cardiovascolare.
• Estratto carciofo: vanta un’azione protettiva nei confronti del fegato, organo fondamentale del metabolismo.

Silvia Trevaini

Videon

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

47 risposte a “Riso rosso fermentato, un alimento naturale che abbatte il colesterolo

  1. Buongiorno, sto usando il riso rosso fermentato da un mese, ma dalle analisi non risulta nessun abbassamento del colesterolo sia totale che LDL, solo l’HDL è rimasto immutato.
    Proseguo?
    Grazie per il consiglio.

  2. Buon giorno, attualmente assumo 10 mg al giorno di statine. Per avere gli stessi effetti quale sarebbe la dose di riso rosso da assumere? Esiste anche un preparato in compresse e semmai quale fornitore è preferibile? Grazie.

  3. Salve mi chiamo mario e da circa 10 anni ho scperto di avere il colesterolo altissimo . Mi sono rivolto al medico curante e abbiamo iniziato un’odissea il risultato anche gli ospedali non hanno mai capito nulla. Essendo
    Io un soggetto allergico alle statine . Per caso prlai con un medico farmacista mi disse di provare il riso rosso fermentato da allora i risultati delle analisi tutte ok .e senza piu problemi sempre con una dieta adeguata ma sono veramente soddisfatto sono tornato un leone

  4. Salve,
    dopo un mese di prodotto a base di riso rosso fermentato, il colesterolo e’ sceso da 335 a 235.
    ora chiedo: lo posso prendere sempre o, come molti prodotti di questo tipo, vanno presi a periodi??
    E con che frequenza?? grazie

    • Buongiorno,ho il colesterolo alto il mio medico mi a prescritto riso rosso fermentato ma avendo il problema di stestosi epatica e assumendo una terapia farmacologia psichiatrica da più di due anni ho un paura di assumerlo. Grazie ! saluti.

  5. assumo la sinvastatina da tanti anni, ultimamente il mio medico mi ha aumentato la dose giornaliera da 20m g a 40 mg ma mi fanno mal i muscoli. Vorrei provare il riso rosso fermentato, vorrei anche sapere come assumerlo e dove lo trovo. grazie tantissime a chi mi vorrà rispondere

  6. Buongiorno,
    Prima di assumere riso rosso espongo i valori sotto riportati, pur svolgendo attività fisica:
    Colesterolo totale = 236*
    LDL = 156*
    HDL= 50
    Tricliceridi = 136

    trattamento con integratore a base di riso rosso fermentato per 1 mese e 20 giorni=esami del 14.10.2014

    risultato :
    Colesterolo totale = 182
    LDL=112
    HDL= 50
    TRICLICERIDI= 79

    Un semplice integratore di 12 euro, 2 capsule al di dopo pranzo e cena, ho utilizzato riso rosso fermentato titolato al 3% in monakolina k 10 mg giornaliera.
    Con questi valori perfetti, adesso ne potrei assumere anche 1 solamente, equivalente ad 5 mg.
    Volevo anche sottolineare, che durante questo periodo, non mi sono limitato nella dieta.

  7. Ciao Grazia, per abbassare i trigliceridi e il colesterolo non basta mangiare riso rosso fermentato, bisogna cambiare il proprio stile di vita. Con questo intendo, alimentazione, attività fisica, meditazione e tutto ciò che riguarda il nostro modo di prenderci cura di noi stessi

    • Perde bale………..se dieta non serve……riso rosso senza cambi…senno’vale zero

      Cambiare stile di vita..rinunciando = vita finita

      non si prendono medicinali…se si deve in conseguenza modificare lo stile di vita…….senno’ ,basta modificare lo stile e risparmiarci i medicinali

      i medicinali servono x non modificare lo stile di vita…..

  8. io non sapevo di questo beneficio sul colesterolo per il riso rosso fermentato,sono cardiopatica e il colesterolo alto non posso averlo gia prendo 2 pillole al giorno solo per il colesterolo, avendolo sempre abbastanza altro. Posso provarlo assumendo gia 2 pillole al giorno? dove si compra come si cucina? grazie

  9. sono interessato al prodotto perchè ho il colesterolo alto 200 ma con le pastilie sinvastatina non fanno nulla.io abito in spagna.come posso fare per ordinarlo o comprarlo in spagna.

  10. Ciao, prendo la Torvastatina, chimica 10mg al giorno, essendo stato operato alla valvola e fatto un bypass.
    La mia domanda è semplice, posso sostituire il farmaco con il riso rosso fermentato?

  11. Ciao prendo il riso rosso da tre mesi con risultati eccellenti riduzione del colesterolo e trigligeridi

    dimezzati (da 370 il totale a 230 – hdl da 50 a 73 – ldl da 265 a 140 e trigligeridi da 270 a111).

    La mia domanda: si possono avere effetti collaterali particolari a lungo termine.

  12. dovrei prendere le pastiglie contenenti riso rosso, ma ho qualche dubbio sugli effetti collaterali tipo cpuo causare stitichezza? e quale quantitativo è consigliato?

  13. Ciao Olivo nell’articolo, ho indicato le dosi giornaliere consigliate, ma dipende da persona a persona. Prima bisogna consultare uno specialista

  14. Ciao Mario, i livelli alti del colesterolo dipendono da vari fattori. Non essendo io un medico non posso darti una cura specifica o consigli personali. Dovresti fare degli esami e valutarli insieme al tuo dottore

  15. Ciao Piero , ho parlato degli effetti collaterali nel mio articolo in caso di assunzione come integratore. Se lo assumi come alimento,in una varia ed equilibrata dieta quotidiana, non ha effetti collaterali.

  16. Ciao Luisa, non posso dare consigli personali o medici. Sulla quantità in mg da assumere devi chiedere ad uno specialista che può prima di tutto valutare il tuo stato di salute.

  17. buone notizie complessivamente;ma chi mi dice il quantitativo giornaliero in grammi,che si puo’mangiare?come si deve cucinare x nn perdere le qualita’curative?Si puo’prendere associato ad un altro integr.alimentare.Spero mi risponda un addetto ai lavori grazie

  18. Ciao Piero, sono Roberto di Palermo, se è vero quello che scrivi, sono molto contento perchè sto iniziando a prendere le capsule di riso fermentato da 600mg 2 al dì, anchio soffro da anni di colesterolo alto associato ai trigliceridi ed all’acido urico.
    Attualmente li combato con Eskim che sono a base di Olio di Pesce, sto avendo ottimi risultati per quanto riguarda i trigliceridi, il colesterolo sembra sia bloccato a 300.
    Speriamo che funzionino veramente, ciao e grazie

  19. Prendevo anch’io le totalip per il colesterolo, ma avevo problemi ai muscoli e alle labbra avevo senso di formicolio, aumento di psoriasi ai gomiti ecc…

  20. Questa storia del riso rosso è solo una bufala. Non serve assolutamente a nulla se non ad alimentare false speranze a chi lo usa. Insomma un bussines per arricchire chi sta dietro alla medicina omeopatica. Se volete abbassare il colesterolo o trigliceridi dovete assumere farmaci idonei e non metodi da stregoni medievali

  21. Salve. Ho 57 anni. La mia è ipercolesterolemia familiare (e ipertensione). Più di dieci anni fa quando mi è stato diagnosticato, il valore era 308, poi mantenuto sui 220/230 con le statine. Con il consiglio del mio medico curante per via del fegato, sono stata 6 mesi senza assumere statine (Crestor) ma solo integratori con riso rosso fermentato, coenzima Q10 ……, e lecitina di soia. Due giorni fa le analisi riportavano: Colesterolo totale 339 – HDL 63 – Trigliceridi 193 – Glicemia 108. Tutti i valori sono aumentati, e non di poco.
    Per quanto mi riguarda, ritengo i vari integratori (Armolipid, Armolipid Plus, Normolip, etc) assolutamente inutili al mio problema.

  22. Salve, la mia esperienza:
    Inizio aprile avevo colesterolo totale 264.
    Metà maggio (integrando con danacol 4 sere a settimana e due compresse di riso rosso integrale)
    ora ho 173…ho avuto dubbi che avessero sbagliato gli esami !!!
    In effetti mi sento leggermente deboluccio,..penso che ridurrò la dose a 1 compressa al giorno, ma come suggeriscono in molti : SENTIRÒ IL MIO MEDICO PER CONCORDARE ASSIEME LA CURA!

  23. Ho il colesterolo troppo alto e mi hanno consigliato prendere il riso rosso, la mia domande e:
    dove lo trovo? in Farmacia o in un supermercato? lo dovrei trovate sotto forma di capsule o di un prodotto per cucinare?

  24. Ciao Diego, sono Maria ,ti riporto la mia esperienza; colesterolo totale300 ma avendo un hdl a 100 il doc mi dice che non è ancora ora di prendere farmaci, ma di iniziare con un metodo+naturale e mi dà ARMONLIPID PLUS.la cosa sembra funzionare ma comincio ad avere problemi alla vista e quindi x precauzione me lo sospende e mi dà ESTEROLPLUS sempre prodotto naturale, ma dopo un anno col.tornato a 300!quando mi ero convinta di tornare a ARMONLIPID,LEGGO DI QUESTO RISO ROSSO, statina naturale, lo trovo al supermercato IPER euro 13 due capsule dopo pranzo, dopo 6mesi col,a 190 ECCEZZIONALE,ora ridotto a 1 capsula e tra 6 mesi rifaccio esami l unico dubbio che ho è che ho letto che la statina, anche se naturale, abbassa i valori del q10 e questo può dare problemi a livello epatico, quindi dovrò integrarlo a parte ;FITOSTEROLI RISO ROSSO della MATT
    ps.volevo rispondere alSIGNORE che ha detto che è tutta una bufala,EVIDENTEMENTE NON HA PROBLEMI DI COLESTEROLO!!!! questa è solo la mia esperienza personale ,io non dico a nessuno cosa fare,è solo un aiuto x chi come mè ha questo problema

  25. Il mio colesterolo é250 da quattro anni oscilla su alza a300 quando mangio per mesi di tutto a sbafo… Il medico di famiglia mi ha detto che invece di medicinali posso usare degli integratori…io avendo un amico in erboristeria ho preso il riso rosso 24 capsule.. Una al giorno 200mg.Dopo 18 giorni fi avuto dolori alle ginocchia ma ho continuato a prenderti per altri due giorni poi ho deciso di sospendere per dirvi giorni ho continuato ad aver dolori alle ginocchia poi attenuatosi ma son passati 18g dalla sospensione e anche mi fanno male soprattutto di notte… Ancora non faccio analisi per controllare se é sceso il colesterolo ma ho deciso di comprare tutti i prodotti naturali che contengono Omega 3 come i semi di lino l’avena le bacche di gojii a dicembre mi controllerò e vi farò sapere.

  26. Buongiorno. Soffro dii ipercolesterolemia famigliare dalla nascita. Ho preso x anni le statine. Ora cercando una gravidanza le ho sospese. Il colesterolo e’ a 435 prendendo riso rosso. Di recente ho fatto un’inseminazione noon riuscendo a rimanere incinta. Devo sospendere subito il riso rosso o aspetto di vedere se e andata a buon fine? Graziej

  27. Buongiorno, attualmente sono in cura con LOBIVON, CARDIOASPIRINA e SIVASTIN , potrei sostituire le statine con l’ integratore al riso rosso fermentato?????

  28. seguo il suo blog da circa un anno e devo farle i complimenti per i contenuti. Sto usando il riso rosso fermentato puro biodisponibile della my farma mi sto trovando bene ho ridotto il colesterolo totale del 30%, saprebbe indicarmi degli alimenti principalmente verdure per ridurre ulteriormente il colesterolo?

  29. Dietro consiglio della specialista di prodotti naturali come dose di attacco per 2 mesi sto prendendo 6 compresse al giorno di Sterol Stop in quanto il mio colesterolo è risultato 306. Ha effetti collaterali?
    Grazie per la risposta

  30. Allora io credo che il colesterolo sia solo una truffa per vendere farmaci, da quando le statine sono state messe in commercio sono diventate il farmaco più venduto in Italia e nel resto del mondo grazie alla diffusione dell’ipercosterolemia le case farmaceutiche icassanno solo per questo farmaco milioni/miliardi di euro. Credo che ammettere che le statine fanno davvero male per loro non sia affatto un vantaggio 😉 io personalmente con il riso rosso fermentato mi sono trovato bene colesterolo da 291 a 170 dopo 2 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *