I grassi buoni amici della tua pelle

Fotolia_61316201_Subscription_L

 

Sono quelli polinsaturi (omega 3 e 6) e si usano come integratori e come cosmetici: nutrono la pelle in profondità e spianano le rughe 

 

Ormai è un dato acquisito e confermato da tutte le ricerche scientifiche: una giusta dose di grassi è indispensabile per mantenere in salute l’organismo e, soprattutto, per conservare giovane la pelle. Una dieta priva o povera di lipidi depaupera il corpo di sostanze che non è in grado di sintetizzare da solo e favorisce il deperimento e l’invecchiamento precoce dell’epidermide. Ma quali grassi ci servono, in particolare? Sono gli acidi grassi essenziali, derivati dai grassi polinsaturi e precursori delle catene Omega 3 e 6 che, grazie all’intervento di enzimi e ormoni specifici, contribuiscono alla formazione e alla protezione delle membrane cellulari, alla creazione di strutture epidermiche di sostegno e al corretto funzionamento del microcircolo responsabile dell’irrorazione cutanea.


Dopo i 40 anni la cute richiede più lipidi

La desaturasi, ovvero il processo di conversione degli acidi grassi in strutture cellulari, rallenta con l’età perché gli enzimi preposti alla sintesi diminuiscono: per questo è necessario, specialmente dopo i 40 anni, incrementare il consumo di grassi “buoni” da usare come condimenti. È però fondamentale trovare un equilibrio tra l’assunzione di Omega 6 e Omega 3, perché un eccesso dei primi inibisce l’attività dei secondi, con effetti negativi per la pelle e per tutto l’organismo. Inoltre, è anche opportuno variare il consumo di acidi grassi di origine vegetale (come l’olio d’oliva o di semi) e animale (come l’olio di pesce). Vediamo allora come far scorta di queste sostanze antiage.

 

Acidi omega 6

Gli Omega 6 permettono all’organismo di elaborare gli eicosanoidi, che guariscono le ferite, proteggono il circolo, prevengono le reazioni allergiche cutanee e abbassano il colesterolo LDL.

 

Li trovi soprattutto in:

-olio di soia

– semi di girasole

– semi d’uva

 

Acidi omega 3

Gli Omega 3 prevengono le infiammazioni, l’osteoporosi e i disturbi cardiovascolari e abbassano

i trigliceridi impedendone l’assorbimento nel fegato.

 

Li trovi in particolare in:

– pesce di mari freddi: salmone, sardine e sgombro

– olio di semi di lino

– olio di noci

 

Usa l’olio di lino

Se hai seguito una dieta dimagrante e la pelle ha subito un inaspettato avvizzimento generale,

consuma l’olio di semi di lino come integratore: bevi due cucchiaini di olio ogni giorno a stomaco vuoto oppure integra in uno dei pasti della giornata un cucchiaio di olio di semi di lino consumato a crudo, senza esporlo mai al calore diretto. Conserva l’olio di lino al buio e al fresco e continua a prenderlo come integratore per almeno 8 settimane: senza aumentare di peso, noterai che la pelle guadagna in tono, elasticità e morbidezza e anche unghie e capelli acquisteranno un aspetto più sano.

 

Se vuoi saperne di più visita le sezioni Bellezza, Integratori e Oli Essenziali su Riza.it.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *