La margherita: bella, buona e fa bene

 

La margherita è una graziosa piantina erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Composite e comune in tutt’Italia. I suoi fiori delicati, si schiudono dalla primavera all’estate e si possono trovare sia in alta quota che in pianura. Non ha un odore specifico e il sapore, inizialmente dolciastro, diventa poi leggermente amaro. La margheritina ha proprietà rinfrescanti, depurative, bechiche (contro la tosse), blandamente lassative, astringenti, diuretiche, toniche. I preparati di fiori e foglie secchi si trovano in erboristeria. Si possono anche raccogliere nelle numerosissime zone verdi di campagna o montagna: in questo caso dovete essiccarli all’ombra muovendoli spesso e conservarli in un recipiente di vetro o porcellana, oppure utilizzarle fresche e ben lavate. Continua a leggere

Un integratore perfetto contro influenza e fame nervosa

Ecco un integratore alimentare naturale perfetto per questo periodo dell’anno: aiuta a prevenire l’influenza e attenua gli attacchi di fame nervosa. Si tratta di un frullato dal bel colore arancio a base di zucca e dell’oligoemento Rame,  emulsionato con succo di melagrana. È un autentico distillato di benessere da gustare come aperitivo, spezza-fame e tutte le volte che ci prende quella “voglia matta” di cibo.

La zucca, ortaggio di stagione ricco di vitamina A e C, di fibre e di sali (potassio, ferro, calcio, fosforo) ha la capacità di regolarizzare l’intestino e di eliminare putrefazioni e gonfiori. È anche altamente saziante…

Continua a leggere l’articolo “Scopri il super integratore di zucca, rame e melograno” su Riza.it

Scopri l’integratore di Guaranà per un estate super!

Il guaranà

La bacca rossa del guaranà è considerata da millenni un frutto sacro. La sua pianta, Paullinia Capuana, cresce rigogliosa in Amazzonia, dove presso gli Indios si narra che questo piccolo frutto nacque dagli occhi di Cereaporanga, una giovane donna bellissima il cui sguardo magnetico era caratterizzato da due grandi pupille nere. In effetti, la bacca del guaranà presenta un seme nero che la fa assomiglare a un piccolo occhio.
Ma, al di là della mitologia, i curanderos sudamericani conoscono bene le virtù terapeutiche del guaranà, dai cui semi si ricava una pasta bruna dal sapore amarognolo e dalle proprietà energetiche, toniche e rivitizzanti…

Continua a leggere l’articolo “Guaranà: l’integratore dell’estate” su Riza.it