Cellule staminali: la nuova, promettente, frontiera della scienza medica

Il termine “staminale” è solo un aggettivo che racchiude in sé il concetto di vita. Stamen infatti è la parte più fine e resistente del filo di lana, il filo al quale, secondo la mitologia, è attaccata la vita e il destino dell’uomo, che le Parche filano e recidono. In biologia indica la funzione di una cellula, capace di proliferare e dare origine ad una numerosa progenie, costituita dalle staminali “embrionali”, contenute nella blastocisti dopo 6-7 giorni dalla fecondazione dell’ovulo, e dalle staminali “adulte” deputate al continuo rinnovo di alcuni tessuti come il midollo emopoietico, la cute, la parete intestinale e il fegato.
Ce ne parla il Prof. Giorgio Lambertenghi Deliliers, ematologo del Centro Medico Visconti di Modrone. Recenti studi hanno dimostrato che anche il cervello ed il cuore possiedono cellule staminali che hanno il compito di sostituire i neuroni che ogni giorno vengono perduti (85 mila su 100 miliardi totali) e mantenere la capacità contrattile del muscolo cardiaco. Continua a leggere

Rosmarino: un’aroma per tutte le stagioni

Resistente al freddo, nei nostri climi va protetto solo in caso di gelato intense che comportino abbassamenti della temperatura bruschi e duraturi. Fresco o  essiccato, è presente nelle case di ognuno di noi. Osannato della medicina popolare, è oggi impiegato dall’odierna fitoterapia sia per via interna sia per via esterna; mentre la sua presenza dell’industria spazia dalla  cosmesi agli alimenti. Continua a leggere

Le otto guide per la pace mentale

Noi siamo quello che mangiamo” mi permetto di dire: “Noi diventiamo quello che pensiamo!”

L’Igiene Naturale è Maestra di Salute e Benessere. Essa ci insegna il miglior modo di nutrirci, come comportarci in casi di “malattia”, ci fa capire quanto è intelligente e saggio il nostro corpo nell’autogovernarsi e molto altro ancora. Tutte queste nozioni, sono però non complete se sotto il punto di vista mentale, sociale e spirituale l’individuo trascura o vive la maggior parte dei propri giorni nell’ansia, nella paura, nella tristezza, nella non-serenità, ecc. quindi, un aspetto fondamentale nella nostra vita è la serenità mentale ed il pensiero positivo. In questo articolo  Giuseppe Tedeschi, laureato in Scienze della Salute, e professionista di Igiene Naturale cercherà di rendere semplici anni di studi filosofici e di incontri con Maestri di vita. Rendere la mente libera, leggera, consapevole e saggia questo è l’obiettivo e lo faremo attraverso 8 punti:

Maestro.. Maestro domanda un allievo ad un Maestro Zen, che cos’è la felicità? La felicità è per esempio un bellissimo prato verde di primavera! E l’allievo risponde: ma senza formiche rosse!”

La vita è questa: un bellissimo prato verde di primavera, attraversato dalle formiche rosse. Le formiche rosse sono i nostri condizionamenti, i nostri attaccamenti, il nostro NON vivere Qui e Ora liberamente. Tutto quello che dobbiamo imparare è la CONSAPEVOLEZZA del Qui e Ora, prendiamo in mano la nostra vita, viviamo direttamente il nostro essere. Consapevolezza è Felicità del nostro vivere, è attraversare questo bellissimo prato verde di primavera gestendo al meglio le formiche rosse! Continua a leggere

I ritmi cronobiologici nei disturbi dell’umore

“Numerosi fenomeni biologici hanno un andamento ritmico: queste fluttuazioni cicliche possono essere sincronizzate da fattori ambientali come il ciclo giorno-notte, il ciclo lunare o l’alternarsi delle stagioni oppure possono essere regolate autonomamente da quelli che sono stati definiti orologi biologici, complessi meccanismi che influenzano in maniera ciclica numerose attività dell’organismo, secondo un ritmo interno, indipendente da fattori esterni” Alberto Oliviero

I disturbi dell’umore interessano circa il 13% della popolazione generale con un impatto considerevolmente negativo sulla qualità della vita e sul rendimento scolastico e lavorativo, rappresentando una delle principali cause di disabilità nella fascia di età dai 15 ai 45 anni. Ne parliamo con la Dott.ssa Cristina Toni, specialista psichiatra del Centro Medico Visconti di Modrone. Continua a leggere

L’Energia segue l’Attenzione….

L’Attenzione è la magica e meravigliosa capacità di un essere umano di discriminare, tra le miliardi di informazioni energetiche che entrano in contatto con il suo Campo di Consapevolezza, quelle, e solo quelle, che in qualche modo vengono selezionate come più importanti rispetto alla situazione di Vita in cui egli si trova. Ogni giorno sei bombardato da miliardi di stimoli di ogni tipo (calcola 40 Gbyte di dati al secondo!), stimoli che il tuo subconscio raccoglie in massa e in maniera arbitraria e che immagazzina in qualche cassetto del tuo cervello senza che nemmeno tu te ne renda conto. Solo una piccolissima parte di questi stimoli (1 ogni 20 milioni) raggiunge il livello cosciente della tua mente in modo che possa essere chiaramente percepito da te. Gli stimoli che divengono coscienti sono quelli, quindi, che pazientemente il tuo sistema recettoriale filtra in base a delle indicazioni precise pre impostate. Filtri impostati chiaramente da te, attraverso ciò a cui pensi e attraverso quello che decidi essere più importante. In altre parole, attraverso ciò a cui, più o meno consciamente, dedichi maggior attenzione o ritieni vero (le tue credenze).

Che cosa determina, in noi, la maggiore importanza di una informazione energetica rispetto ad un’altra? Questo è il punto di somma importanza, il nascosto quanto supremo perno di congiunzione tra noi è l’Infinito. Qui è dove noi tutti perdiamo le redini della situazione. Continua a leggere

Addio al grasso superfluo con la crioliposi

Pratica recente e non invasiva, è usata per ridurre gli strati sottocutanei di grasso nel body contouring, come alternativa alla liposuzione. 
Le procedure di body contouring sono sempre più frequenti a livello globale nella pratica quotidiana delle estetica medica e in tale ambito riveste un ruolo fondamentale la rimozione delle adiposità localizzate. Non deve pertanto stupire che negli ultimi anni vi sia stata una rapida e significativa evoluzione tecnologica e tecnica delle metodiche utilizzate allo scopo, che hanno affiancato la storica liposuzione sino, talora, a sostituirla. Limitandoci alle procedure non invasive è il caso per esempio dell’ utilizzo di sistemi laser, radiofrequenza e ultrasuoni oppure della criolipolisi. Sono tutte tecniche che sfruttano le peculiari proprietà fisiche del grasso che lo differenziano dai tessuti circostanti, inducendo una rimozione selettiva.
Operando una distruzione termica o per cavitazione degli adipociti oppure provocando la formazione di pori temporanei nelle membrane degli adipociti, tali procedure determinano la riduzione del numero degli adipociti e, in ultima analisi, dello strato del grasso corporeo. Non sono pochi i vantaggi rispetto alle procedure più invasive: facilità d’uso, minimi e transitori effetti collaterali (quelli maggiormente riscontrati sono arrossamenti, edema e sensazione di insensibilità che si risolvono entro poche settimane dal trattamento) e soprattutto ridotto o nullo e recupero post operatorio.  Ho già parlato della crioliposi , ma oggi voglio approfondire l’argomento a livello tecnico insieme alla dottoressa Gabriela Stelian, specialista in chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica. Continua a leggere