Consigli e rimedi contro la stanchezza primaverile

Aprile dolce dormire, recita il proverbio. Le giornate si sono allungate, il clima è ancora variabile, ma le temperature sono miti, i giardini sono fioriti e si sente il bisogno di tornare a vivere all’aria aperta. La spinta energetica tipica di questo mese contrasta però con la stanchezza che può manifestarsi. Uscire dalla stasi invernale è infatti fisiologicamente faticoso: nei mesi primaverili il corpo si risveglia, aumenta il ricambio cellulare, c’è la necessità di depurarsi e questo comporta un ulteriore lavoro per il nostro organismo. Anche la maggiore esposizione alla luce solare, per quanto benefica se condotta adeguatamente, comporta una maggiore ossidazione. Insieme ad Alessia Daturi, naturopata presso la Scuola italiana di medicina olistica (Milano), vediamo come farci aiutare ad affrontare al meglio questo periodo.

Continua a leggere

La nuova frontiera nella prevenzione dell’infarto e nella diagnosi di angina pectoris: Cardio – TC

L’Angio Tomografia Computerizzata del cuore e delle coronarie, più comunemente nota come Cardio-TC o Coronaro-TC, rappresenta oggi il più efficace strumento diagnostico non invasivo per la prevenzione dell’infarto e per la diagnosi delle stenosi coronariche che possono causare l’angina pectoris. Ritenuto esame di elezione per valutare lo stato di salute del cuore e più precisamente delle arterie coronarie, ovvero le arterie preposte alla vascolarizzazione del cuore. Ne parliamo con il Dottor Andrea Caprotti, responsabile del Servizio di Diagnostica per Immagini del Centro Medico Visconti di Modrone.

Continua a leggere

Il calcolo delle calorie

Tutti lo fanno ma in pochi lo ammettono. Il primo pensiero che ci attraversa quando stiamo per addentare un qualsiasi cibo è sapere quante calorie potrebbe avere. È infatti una lotta continua alle calorie. Il discorso sulle calorie e sul conteggio calorico che si fa nelle diete è un argomento caldo. E nonostante i passi da gigante nel campo della nutrizione, nonostante le nuove ricerche, tuttora molti tra noi sono rimasti ancorati al concetto di computo calorico, cioè l’importanza primaria del conteggio delle calorie per dimagrire e per raggiungere risultati da un punto di vista nutrizionale. Continua a leggere

Prevenire le allergie stagionali in modo naturale

Il mese di marzo porta con sé un ritrovato tepore e un numero di ore di sole tali da garantire buonumore e la possibilità di trascorrere maggiormente il nostro tempo libero all’aperto. Purtroppo però si manifestano anche i classici sintomi di chi è allergico: starnuti, occhi che bruciano, rinite e per i soggetti più gravi anche asma allergico. Come affrontare questo periodo delicato in modo naturale? Ne parliamo con Alessia Daturi, naturopata della Scuola italiana di medicina olistica.
Continua a leggere

Nemici brufoli, combattiamoli

Un brufolo ogni tanto non desta certo preoccupazione, ma quando si parla di acne s’intende una malattia della pelle caratterizzata da un’infiammazione a livello del follicolo pilo-sebaceo che viene colonizzato da batteri. A soffrirne è quasi il 90% degli adolescenti, mentre negli adulti la percentuale oscilla dal 10 al 20%. Oltre alla predisposizione genetica, anche stress e fattori ormonali possono rivelarsi sulla pelle con un brufolo indesiderato a qualsiasi età. Non va dimenticata l’influenza delle cattive abitudine quotidiane come alcol, fumo ( c’è un’alta correlazione tra donne fumatrici e acne adulta) e alimentazione scorretta. In particolare è bene non eccedere con latte e zuccheri: c’è infatti una diretta correlazione tra l’acne e la resistenza all’insulina, l’ormone che regola i livelli dello zucchero nel sangue. Inoltre è bene evitare le lampade abbronzanti e un’eccessiva esposizione solare senza adeguata protezione, in quanto i raggi ultravioletti, oltre a creare danni attinici (sintomo di sofferenza della pelle) provocano un ispessimento cutaneo che, soprattutto nei fototipi chiari, blocca la fuoriuscita di sebo dai pori, creando un comedone, quello che viene chiamato punto nero ed è di fatto l’anticamera del foruncolo. Continua a leggere

La papaya

La papaia (o papaya), è una pianta tropicale originaria del Messico, simile a una palma, appartenente alla famiglia delle Caricacee ( il nome botanico è carica papaya). Ne esistono molte varietà, ma le più diffuse sono la Solo, la Kapoho Solo e la Sunrise. Il suo frutto, che ha assunto vari nomignoli a seconda del luogo di coltivazione ( come, ad esempio, “fruta bomba” a Cuba o “mamao” in Brasile), pesa tra i 350 e i 500 grammi, ha generalmente una forma ovale, talvolta più allungata come una grossa pera, e la buccia liscia, sottile e color verde- arancio; quando il frutto è maturo la polpa è morbida, arancione brillante, dolce e succosa, dal sapore a metà tra l’albicocca e il melone, mentre quando è più acerbo, la polpa è verde e aspra; al suo interno si trovano molti semi mucillaginosi, di un nero intenso. Continua a leggere