Yoga e Walking, due modi diversi ma complementari per conoscere se stessi

“La meta è il percorso stesso”. Questo detto proveniente dalla tradizione orientale può essere applicato benissimo all’atto del camminare, che in sostanza può essere definita anche una pratica spirituale, in quanto conoscenza pratica, semplice ed  efficace di se stessi. Non sono, d’altronde, grandi camminatori proprio i saggi, gli eremiti e i cercatori spirituali, in oriente e in occidente? Pensiamo tra gli altri a San Francesco, ai pellegrini di Santiago di Compostella, ai Sadhu indiani e ai monaci buddhisti nell’estremo Oriente. In loro è presente nello stesso momento il cammino fisico e quello spirituale, uno non esclude l’altro. Il loro percorso, interno ed esterno, è essenziale, semplice va dritto al cuore dell’esperienza. Continua a leggere

La gioia

Quando tu smetterai di voler riempire la tua coppa di felicità ed inizierai a riempire quella degli altri, scoprirai, con meraviglia, che la tua sarà sempre piena.
(Paramahansa Yogananda)

 

 Se voglio Gioia nella mia vita posso darmi da fare creandola per attendere il suo puntuale ritorno.

Se produco energia buona da immettere nelle molecole Universali, propago l’essenza e creo contagio infinito. Continua a leggere

Benessere e attività fisica

Ormai non ci sono più dubbi: lo stile di vita troppo comodo e agiato che caratterizza la società industrializzata dove tutti si agitano e vanno di fretta, ma cercano di evitare qualsiasi sforzo che, non favorisce la salute e il benessere.

La sedentarietà, in modo particolare quando si associa allo stress, rappresenta infatti un rischio di incidenza di malattie metaboliche come il diabete, la dislipidemia e l’obesità, di patologie cardiovascolari e persino di tumori specialmente a livello del seno e del colon.

E’ stato stimato dall’OMS che in Europa un terzo della popolazione non raggiunge i livelli raccomandati di esercizio fisico e che ciò è responsabile di un milione di decessi all’anno, circa un decimo del totale.

All’opposto una certa quantità di esercizio, se non proprio di sport, svolto regolarmente, protegge da queste patologie e contemporaneamente è in grado di promuovere una sensazione di benessere psico-fisico. Le evidenze scientifiche a riguardo non mancano e sono stati ipotizzati diversi meccanismi fisiologici attraverso i quali si ottengono i risultati riscontrati.

Ne parliamo con la Prof.ssa Giovanna Macchi, cardiologa del Centro Medico Visconti di Modrone. Continua a leggere

Il cancro visto e il concetto Igienistico-Naturale

Il male del secolo? I tumori, il cancro… una realtà abominevole, che ci fa vivere di ansie tutti i giorni. Ma sappiamo veramente cos’è? Ne parliamo oggi con il nostro esperto Giuseppe Tedeschi, laureato in Scienze della Salute e professionista di Igiene Naturale, analizziamo in linee generali prima di tutto il punto di vista della medicina allopatica cioè quella ufficiale e poi quello dell’igiene naturale per quanto riguarda la malattia. Continua a leggere

Addio cellulite con il trattamento Cellfina System

La cellulite è democratica e non fa distinzione tra comuni mortali e star di Hollywood. Pelle a buccia d’arancia, cuscinetti, ritenzione idrica sono crucci comuni anche alle super top model, come dimostrano foto rubate, gambe accavallate, gesti inconsulti presi quando le modelle pensano di essere sole e in zona privacy. Bellissime, sexy, atletiche. Sulle passerelle o sul set mostrano un fisico perfetto, senza difetti. Gambe lunghe e lisce, niente gonfiore o pesantezza. Paparazzate in giro per strada, invece, le celebrity sono molto diverse, decisamente più umane. Gambe con un po’ di pelle a buccia d’arancia, piccole culotte de cheval, cuscinetti attorno alle ginocchia. Qualche scatto rubato e si scopre, così, che le top del momento, che sfilando sulla passerella, hanno anche loro alcuni difetti sulle cosce con “effetto matelassé” e ritenzione idrica. Continua a leggere