Come superare la paura della paura

La paura della paura è un meccanismo psicologico molto frequente. Si tratta come dice la parola stessa dell’avere paura di percepire paura. Dello sviluppare una tale intolleranza alla sola possibilità di poter provare paura, tanto da arrivare al punto di iniziare a pensarci in modo quasi ossessivo, e mettere in moto una serie di comportamenti protettivi e di evitamento, atti a scongiurare ogni possibile ed ipotetica fonte di pericolo. Il nome della paura della paura è: ansia anticipatoria. L’ansia anticipatoria si può manifestare al pensiero di dover fronteggiare qualcosa che percepiamo come pericoloso o rischioso o incerto: un esame, una nuova conoscenza, un viaggio, un colloquio di lavoro. La mente crea delle immagini negative di scenari futuri, prima ancora che quello stato diventi reale. Queste immagini mentali anticipatorie pessimistiche producono emozioni disturbanti che possono influenzare la nostra quotidianità. Chi soffre o ha sofferto di attacchi di panico conosce molto bene la paura della paura: in questo caso, il timore è che recandosi nel luogo, o avvicinandosi alla situazione, in cui generalmente si sperimenta un attacco di panico, il sintomo si possa nuovamente scatenare, anticipando così addirittura lo scatenamento dell’attacco stesso. L’ansia anticipatoria e gli attacchi di panico sono quindi strettamente correlati e vanno a creare un circolo vizioso che si autoalimenta. Continua a leggere

Ipocondria

Con questo termine si intende la preoccupazione per il proprio corpo e le sue funzioni, che si produce spontaneamente o secondo meccanismi che producono un grado di angoscia inutile o gratuito.

Il termine non indica una malattia specifica, e può riferirsi a stati mentali propri di disturbi diversi. Si esamineranno i casi più frequenti: il panico, il disturbo ossessivo, la depressione e le psicosi. Ne parliamo con il Dottor Matteo Pacini, specialista in psichiatria del Centro Medico Visconti di Modrone. Continua a leggere

I rimedi naturali giusti contro le insicurezze

Timidezza, insicurezza, emozioni e sensazioni di disagio che colpiscono nelle situazioni di socialità, sono il tallone d’Achille di molte persone. Non solo in ufficio ma anche nello svago: per i super-timidi anche un aperitivo tra amici diventa un’enorme fatica, non solo per lo stato di insicurezza che vivono, ma per la necessità di non darlo a vedere: spesso infatti la timidezza è aggravata dalla vergogna per “non essere come gli altri”. Un senso di disagio che aumenta quando si tratta di conoscere gente nuova, possibilità che nei mesi estivi è naturalmente più alta. Come si possono limitare le sensazioni d’ansia ed essere più sciolti quando si sta con gli altri?

Continua a leggere l’articolo “Via timidezza e insicurezza con i rimedi naturali” su Riza.it